Red Bull Cliff Diving Italy

Battaglia navale sulle coste francesi

cliff-diving-francia.jpg

I cliff divers francesi hanno difeso Fort Boyard da un attacco inglese. Com'è possibile? Semplice: nel XIX secolo fu Napoleone a proteggere Fort Boyard dagli invasori inglesi, 200 anni dopo invece i fuoriclasse francesi del Red Bull Cliff Diving, Hassan Mouti e Cyrille Oumedjkane, hanno incontrato il rivale inglese Gary Hunt per una prova di forza a poche settimane dall'inizio del Red Bull Cliff Diving World Series 2010 a La Rochelle, il 15 maggio prossimo.

E' stato un freddo benvenuto quello delle acque francesi per le serie 2009: le acque attorno a Fort Boyard - un'impressionante pietra immersa nell'Atlantico di 61 metri d'altezza e 31 in larghezza - avevano una temperatura di soli 11°C. L'inglese Gary Hunt (25) ha così cercato di intimidire - scherzosamente - i suoi avversari francesi: "lottiamo su un livello sportivo ovviamente e so di essere in buona forma e pronto per tutte le tappe. Ho acquisito molta esperienza lo scorso anno e lavoro costantemente a nuovi tuffi."

D'altro canto però l'orgoglio francese rappresentato dai due atleti li ha spinti a rispondere, tra un tuffo da un elicottero a più di 20 metri dalla superficie del mare e l'altro: "è fantastico poter cominciare la stagione in Francia, oltre che un onore. Ho speso molto tempo a prepararmi sui nuovi tuffi questo inverno e mi sento quindi pronto, sia fisicamente che mentalmente", ha spiegato Mouti. Il suo connazoinale Oumedjkane ha poi aggiunto: "nonostante le acque gelide, siamo ad un buon momento per cominciare la stagione. Ovviamente sono ancora più deciso, visto che affronterò la mia sfida in casa. Mostrerò un nuovo tuffo, sperando di classificarmi meglio rispetto allo scorso anno."

Il 15 maggio il Red Bull Cliff Diving World Series 2010 tornerà in francia portando 12 tra i migliori cliff diver sulla Torre di San Nicola a La Rochelle. Dopo la Francia la serie farà un salto dall'Atlantico al Messico (Yucatán) e tornerà in Europa passando per la Norvegia, (Kragerø), l'Italia (Polignano a Mare) e la Svizzera (Sisikon), prima di raggiungere il paese dove questo sport è nato, cioè le Hawaii (Hilo), il prossimo 12 settembre per la grande finale.

Dettagli Articolo