Red Bull Crashed Ice Italia 2012: il podio Olaf Pignataro/Red Bull Content Pool

Thomas Pirpamer bissa il successo dello scorso anno alle qualifiche per il Red Bull Crashed Ice 2012 e si prepara a partire per l'America!

L'8 dicembre a Dobbiaco (BZ) si è svolta la finale italiana delle qualifiche per il Red Bull Crashed Ice 2012, straordinario evento che combina hockey su ghiaccio, boardercross e discesa sugli sci. Molto combattuta la gara tra i partecipanti, che si sono iscritti tramite il sito www.redbull.it/crashedice. Alla fine ha avuto la meglio l'altoatesino Thomas Pirpamer, che già lo scorso anno aveva vinto le qualifiche italiane.

Thomas avrà così la possibilità di partecipare alla prima tappa del Red Bull Crashed Ice World Championship a St. Paul (USA) il 13 e 14 gennaio 2012. Sulla base dei risultati che otterrà negli States, potrà essere invitato anche alle altre tappe della serie mondiale: Valkenburg (NED) il 3 e 4 febbraio, Aare (SWE) il 17 e 18 febbraio e Quebec (CAN) il 16 e 17 marzo.

Nel campionato mondiale il partecipante italiano affronterà un format davvero impegnativo, con quattro atleti che partiranno contemporaneamente con i pattini da ghiaccio ai piedi, lungo 400 metri di pista in discesa interamente coperta da ghiaccio, larga in media cinque metri. I pattinatori dovranno superare ostacoli, affrontare dossi, salti e tornanti in una battaglia che terrà alta l'adrenalina fino al traguardo, dove ovviamente vincerà chi arriverà primo.

Dettagli Articolo