report.jpg

La prima doppietta del 2011 non poteva arrivare in un circuito migliore. Ecco come le cose sono cambiate dallo sfortunato Gran Premio dello scorso anno...

La surreale atmosfera che si poteva percepire ieri durante gli ultimi due giri di gara è difficile da descrivere. E' stato come se ogni componente del team stesse guidando insieme ai due piloti, spingendoli letteralmente sotto la bandiera a scacchi.

Mentre Sebastian ha comandato prepotentemente la gara dall'inizio alla fine, Mark ha dovuto tirare fuori gli artigli per conquistare il secondo posto finale. Dopo aver perso la posizione superato da Rosberg alla prima curva, avendo però sopravanzato Hamilton, ha dovuto risalire la china fino a prendersi la rivincita su Rosberg, ma tenendosi alle spalle fino al trentesimo giro un osso duro come Fernando Alonso. Lo spagnolo l'ha poi superato, ma Mark ha saputo mantenere i nervi saldi e risuperarlo a 6 giri dalla fine.

Dietro i primi 3 non c'è stata una grandissima battaglia, ma una serie di piccole scaramucce. Schumacher è rimasto incastrato da Petrov, Petrov dal suo compagno di squadra, Hamilton e Button hanno lottato ruota a ruota, con Massa carico e voglioso di rivincite ma costretto ad un undicesimo posto. Una menzione speciale va a Sébastien Buemi della Scuderia Toro Rosso che è arrivato ottavo dopo esser partito sedicesimo; la sorella minore di Red Bull Racing passa quindi al settimo posto nella classifica costruttori.

Questo il commendo di Christian horner: “una fantastica performance di squadra. Una gara molto caotica con una strategia di 4 soste, un perfetto lavoro di squadra durante i pit-stop e ovviamente una grande prestazione di Sebastian con la conquista di un'altra grande vittoria. Mark ha dovuto faticare molto partendo dal lato sporco della pista, ma come al solito la sua rimonta è stata fantastica. Tutti i complimenti vanno al team, hanno saputo davvero ribaltare quello che era accaduto lo scorso anno.”

Nel circuito di Istanbul infatti, Seb non era riuscito a finire la gara per un incidente con il suo compagno di squadra Mark Webber, ora invece è leader della classifica 2011 da campione in carica. Mark invece si è classificato 5° a Melbourne, 4° a Sepang, 3° a Shanghai e secondo qui...

Come finirà a Barcellona?

Dettagli Articolo