FIFA 17: le giovani promesse del campionato turco

In Super Lig ci sono giocatori validissimi a prezzi molto vantaggiosi: i più interessanti
di Pete Dreyer

In pochi Paesi la passione per il calcio è viva e pulsante come in Turchia. La Super Lig non sarà ai livelli di campionati in cui girano molti più soldi, come la Bundesliga, la Liga, la Serie A o la Premier League, ma sono anni che le squadre turche si rivelano degli ossi duri in Champions League e in Europa League, anche per i club più blasonati. FIFA 17 non sembra però voler premiare i team turchi, facendo valutazioni decisamente sotto la media. Ciò non toglie però che di qualità, sotto la superficie, ce ne sia e in quantità industriale. Basta spulciare un po' le rose per scovare giovani e promettenti campioni (centrocampisti in particolare) che è possibile acquistare spendendo poco, ma che in futuro e con il giusto allenamento saranno più che in grado di regalare soddisfazioni.

Come ormai da tradizione, abbiamo assemblato una squadra tutta nostra: ecco gli 11 migliori del campionato turco.

FIFA 17: Le giovani promesse del campionato turco 1
FIFA 17: Le giovani promesse del campionato turco © EA Sports

Portiere: Goran Karačić

Se cerchi un buon portiere forse è il caso di guardare altrove (in Italia o in Francia), non certo in Turchia. In compenso con Karačić farai un buon affare, a patto di dedicargli molto tempo e di aspettarti dei risultati solo dopo un bel po' di stagioni. Il suo 67 iniziale non lo rende degno nemmeno di un posto da terza riserva, ma tra prestiti e allenamenti raggiungerà un più che valido 80, ben 13 punti di crescita. Tuffi, prese e riflessi sono i suoi punti di forza e resta pur sempre una discreta alternativa nel caso in cui il tuo portiere titolare non fosse in forma smagliante.

Terzino Sinistro: Emre Taşdemir

Lo abbiamo menzionato anche tra i prospetti più interessanti dello scorso anno e per quanto il suo potenziale sia ancora un po' basso resta un ottimo acquisto, merito di alcuni dei suoi attributi (velocità in primis: 86 lo scatto, 85 l'accelerazione). Il resto è in linea con il suo totale (71), ma può crescere di ben 8 punti, e una volta a 79 con la sua velocità ti tornerà utile e non poco nelle retrovie.

Difensore Centrale: Kenneth Omeruo

Nei nostri articoli ti abbiamo parlato di vere e proprie “muraglie”, ma Omeruo pur non essendo uno di loro ha tutte le carte in regola per diventare una risorsa importante, e offrire prestazioni che vanno ben oltre il suo potenziale di 81, nonostante le sue statistiche difensive (70 la scivolata, 72 il contrasto in piedi, 71 le marcature e le intercettazioni) non siano proprio stellari per un difensore appena ventenne come lui. Le sue mancanze vengono però compensate dal suo essere tremendamente atletico: 72 l'accelerazione e 79 lo scatto sono ben oltre la media per un centrale e il suo 84 al salto e 82 alla forza lo rendono perfetto per proteggere la porta nei calci d'angolo o comunque nei duelli aerei. Potrai risollevare i suoi valori lavorando duramente e trasformarlo in un difensore da non sottovalutare.

Difensore Centrale: Ahmet Çalık

Non è scattante quanto Omeruo, ma è complementare al nigeriano grazie ad attributi come il 75 alla scivolata, 79 al contrasto in piedi e 77 alle marcature e alle intercettazioni, molto buoni tenendo conto del 76 e dei suoi 23 anni. La sua velocità è discreta e di fisico non è niente male, con un 78 alla forza e 84 al salto. Come il collega pecca in tecnica: controllo e passaggi sono molto bassi, nulla però che un po' di allenamento non riesca a sistemare.

Terzino Destro: Ozan Tufan

Ha solo 21 anni ma ha già totalizzato ben 30 presenze in Nazionale ed è diventato una figura chiave del Fenerbahçe nei soli due anni di militanza. Tecnicamente, al momento, è un centrocampista difensivo (o almeno è il ruolo in cui gioca sia in campionato sia in Nazionale), ma in passato ha giocato da terzino, come si evince dalle sue statistiche. L'80 in resistenza è eccellente considerando la sua età, il che gli permette di tenere tranquillamente sotto controllo la fascia senza stancarsi, e i suoi contrasti, marcature e intercettazioni sono tutti sul 75. È molto più a suo agio in difesa che altrove, e come se non bastasse ha ampi margini di miglioramento, potendo passare dall'attuale 75 a 83 nel giro di qualche anno. Lavoraci duramente e lo trasformerai nel difensore definitivo.

FIFA 17: Le giovani promesse del campionato turco 2
FIFA 17: Le giovani promesse del campionato turco © EA Sports

Centrocampista Centrale: Yusuf Yazici

Basta una rapida occhiata per considerarlo un ottimo centrocampista. Merito delle sue statistiche, molte delle quali oltre il 70, ma non proprio tutte: quelle difensive sono bassissime, come il 45 nella scivolata, il 48 nel contrasto in piedi, il 45 nelle marcature e il 38 nelle intercettazioni: numeri indecenti per un centrocampista centrale. Se intendi portarlo in squadra assicurati di piazzare dietro di lui un buon centrocampista difensivo. In avanti è molto bravo, nei passaggi in particolare, e l'80 in resistenza gli permette di non perdere il fiato nemmeno per un attimo, e di reggere ritmi insostenibili per un'intera stagione. L'82 di potenziale è un plus niente male.

Centrocampista Centrale: Abdülkadir Ömür

Come molti altri in questo elenco Ömür ha bisogno di molto allenamento, ma il suo margine di miglioramento è mostruoso: ben 16 punti di crescita. Partirà con un misero 67 ma ha solo 17 anni, e ha già degli attributi eccellenti che lasciano intendere grandi cose per il suo futuro, a partire dall'accelerazione a 82, l'agilità a 84 e l'equilibrio a 90. Una volta raggiunto il potenziale di 83, passaggi e tiri saliranno di conseguenza, così come i calci piazzati (già ottimi), e verso i 25 anni sarà uno dei centrocampisti più tecnici e bravi d'Europa. Cerca di accaparrartelo il prima possibile.

Esterno Destro: Aminu Umar

Lo abbiamo già menzionato in passato per via della sua velocità eccezionale (90 l'accelerazione, 88 lo scatto). Deve migliorare in altri campi (cross, finalizzazioni e passaggi in primis), ma ha tutto il tempo per diventare un'ala pazzesca. Salirà, con le dovute attenzioni, da un totale di 75 a 84, diventando una vera e propria stella del calcio.

Esterno Sinistro: Bruma

In termini di potenziale è lui la punta di diamante dell'intera Super Lig. EA ha riconosciuto da anni il talento del 22enne portoghese e anche se quest'anno alcuni attributi sono stati rivisti al ribasso il suo 80 totale resta superlativo, così come certi suoi valori (accelerazione a 94, scatto a 92, agilità a 93, equilibrio a 92 e dribbling a 86). Aggiungi 4 stelle alle mosse abilità e al piede debole, così come il potenziale a 86, ed ecco a te la minaccia di ogni reparto difensivo. Prenditi del tempo per farlo allenare a dovere su finalizzazioni e passaggi e goditi il tuo super giocatore.

Attaccante: Anderson Talisca

In FIFA 17 è un centrocampista offensivo (a dimostrazione della qualità dei giocatori che ricoprono questo ruolo nel campionato turco), ma basta una rapida occhiata per comprendere quanto possa essere bravo anche in attacco: per noi è quello il suo ruolo naturale. In termini di velocità è sopra il 75, ma è nella zona tra il centrocampo e l'area avversaria che può far faville, grazie al piazzamento a 83, l'84 nella potenza del tiro e l'87 nei tiri dalla distanza. Quando raggiungerà l'82 di potenziale, se gli permetterai di migliorare la sua visione e la sua tecnica, rappresenterà una vera minaccia sia come supporto di una valida punta sia come attaccante puro.

Attaccante: Kubilay Kanatsızkuş

Di anni ne ha 19, quindi è ancora un “work in progress” ma è una promessa del calcio. Già visto in Nazionale under-19 e under-21 ha segnato 5 volte su 15 presenze col Bursaspor, il suo potenziale di 83 è un chiaro segnale di quel che potrà fare in futuro. Avrai quindi tutto il tempo per lavorare sui suoi punti di forza e plasmarlo a tuo piacimento, anche se già da ora pare un attaccante completo. È forte, bravo nei colpi di testa, nelle finalizzazioni, ed è alto. Il bello è che lo acquisterai con pochissimo e quando sarà cresciuto potrai venderlo dieci volte tanto (se non di più): sarà un ottimo investimento a prescindere dal fatto che sia adatto o meno alla tua formazione ideale.

Leggi di più
Prossima Storia