Video: Il riassunto del rally di Germania

Tutte le emozioni e i colpi di scena della tappa tedesca del Mondiale WRC
© McKlein Image Database
di Carl McKellar

Il rally di Germania era l’appuntamento che la Volkswagen, nella sua stagione d’esordio nel Mondiale WRC, voleva davvero vincere. Ma non era destino…
Oltre all’obiettivo di una vittoria da festeggiare davanti ai tifosi di casa, per la Volkswagen c’era anche la possibilità di celebrare il titolo del suo pilota di punta, Sebastien Ogier. Ma già prima dell’inizio del rally, le cose si sono messe male: delle tre macchine se ne sono presentate alla partenza solo due, con Andreas Mikelsen costretto al forfait per l’infortunio alla schiena del suo co-pilota Markku Markula.
Ogier si è comunque portato subito in testa, e la sensazione è stata che potesse facilmente arrivare al sesto successo sui 9 rally fin qui corsi. Invece già nella quarta prova speciale ha dovuto alzare bandiera bianca dopo un fuori pista che ha danneggiato la sospensione anteriore sinistra.

Dani Sordo Citroen Rally Germania 2013
Dani Sordo imprendibile sull'asfalto tedesco © McKlein Image Database

Il compagno Jari-Matti Latvala si è così ritrovato davanti, ma anche lui non è durato molto, scomparendo letteralmente dalla scena durante la speciale 12, con un lungo che ha portato la sua Polo dritta nella boscaglia.
Così si è arrivati alla sfida tra due piloti ancora a digiuno di successi in WRC: lo spagnolo della Citroen Dani Sordo e il belga della Ford M-Sport Thierry Neuville.
Quest’ultimo si era già messo in evidenza con una serie di podi negli ultimi tre rally, mostrando rande abilità in particolare sullo sterrato. Ma in Germania si corre solo su asfalto, superficie su cui Sordo è molto più a suo agio: lo spagnolo è così riuscito a prevalere nell’ultimo giorno di gara, conquistando il primo trionfo in carriera dopo averci provato per oltre 100 rally.
Neuville si è dovuto accontentare del secondo posto, con qualche rischio nella prova finale in cui ha cercato di spingere al massimo per recuperare su Sordo. Performance comunque notevole per il giovane belga, che negli ultimi 4 appuntamenti del Mondiale ha ottenuto più punti di chiunque altro, compreso Ogier.

Neuville sale così al secondo posto in classifica, con 109 punti, approfittando dei guai di Latvala, fermo a 98. Ogier è ancora lontano, a 184 punti, e tra 3 settimane in Australia avrà a disposizione un altro match-point per chiudere i giochi.
La festa della Citroen è stata completata dalla nuova grande prova di Robert Kubica, che ha respinto gli attacchi del sempre più promettente Elfyn Evans per andare a vincere in WRC2, conquistando anche il quinto posto nella classifica generale della tappa tedesca.

Qui tutti i risultati di tutte le prove del Rally di Germania e la classifica finale completa

Leggi di più
Prossima Storia