ISDE 2013: luci e ombre del primo giorno

Francia in testa, Italia sottotono nella prima giornata della Six Days.
Antoine Meo, 4° assoluto il primo giorno © FIM
di Red Bull Team

Le piogge di ieri sembravano essere un dono divino, per i piloti significava una sola cosa: niente polvere. Tuttavia già dalle prime speciali ci si è accorti che il vento forte in non ci aveva messo molto ad asciugare il terreno. L'unico a guadagnarci è stato il pubblico, le speciali erano infatti facilemente identificabili dalle enormi nubi di polvere nel cielo.
Scherzi a parte, è stata una giornata impegnativa, le speciali pur essendo tracciate su terreni duri si sono scavate molto mettendo a dura prova il fisico dei concorrenti.
L'Italia ha cominciato questa Six Days un po' sotto tono, solo quarti i padroni di casa, un po' in difficoltà per via del terreno duro che diversamente dalle previsioni dei piloti si scava a e varia quindi molto da un passaggio a quello seguente. A guidare la classifica del trofeo sono i francesi seguiti da Australia e Stati Uniti.

Sarà una Sei Giorni lunga e impegnativa, i tracciati sono molto diversi da quelli a cui siamo abituati noi italiani, eravamo pronti ai tipici terreni sassosi sardi e invece ci siamo trovati su questo terreno duro che cambia molto, gli australiani, gli USA e i francesi sono davvero molto veloci, dobbiamo provare a cambiare passo per colmare il distacco.

ISDE 2013, la partenza © FIM

Alex Salvini chiude 4° assoluto nonostante in trasferimento un rametto gli si sia infilato nel braccio . Tenendo stretti i dento Alex è riuscito eroicamente e portare la sua moto in parco chiuso prima di recarsi in ospedale. Domani Alex sarà comunque presente al via ci assicura il coach della nazionale Christian Rossi.

Nel trofeo Junior ottima prestazione individuale di Giacomo Redondi 4° assoluto. La nazionale azzurra parte bene, seconda alle spalle dei favoriti transalpini che precedono gli azzurrini di solo 2 secondi. La giornata di domani ricalcherà i percorsi di oggi, gli italiani sanno cosa devono fare, come ha detto Albergoni in conferenza stampa

Se abbiamo una strategia? Sì, fullgas!

Leggi di più
Prossima Storia