Video: L'amarcord di Sebastien Loeb - Pt. 2

Altri 4 ricordi di una memorabile carriera in WRC scelti dal 9 volte campione del mondo
Sebastian Loeb WRC Rally Giappone 2008 podio
Loeb samurai festeggia nel rally di Giappone 2008 © Citroen Racing
di Carl McKellar

Giappone 2008
Avendo già vinto due titoli mondiali in Giappone, sapevamo che Sapporo non è il posto migliore per festeggiare degnamente. Per cui nella serata di domenica abbiamo preso un volo per Tokyo. Durante il trasferimento tra i due aeroporti, abbiamo dirottato la navetta per una breve fermata in centro. Il povero autista è rimasto ad aspettarci in doppia fila per tre ore in una strada di Roppongi, il cuore della vita notturna di Tokyo. Abbiamo bevuto giusto un paio di bicchieri e qualcuno si è pure sentito male, anche se sicuramente per colpa della menta non fresca usata per i nostri mojito. Alcuni giornalisti potrebbero anche confermare questa versione, se non fosse che proprio loro erano tra i più “stanchi ed emotivi” del gruppo, quella sera. Ad ogni modo, il volo di ritorno verso Parigi è stato davvero molto molto silenzioso.

Argentina 2008
Siamo sempre andati bene nel rally d’Argentina, ma abbiamo sempre amato quella tappa soprattutto per l’incredibile atmosfera, gli scenari mozzafiato e i famosi barbecue che tanto piacciono Daniel, il mio co-pilota. Quell’anno poi, grazie alla filiale locale della Citroen, ho ospitato Diego Maradona sul sedile del navigatore. Quando siamo partiti per uno dei trasferimenti, era molto eccitato perché pensava che quella folla assiepata lungo il percorso fosse tutta lì per lui. Eppure, visti la posizione abbassata del sedile del co-pilota e i vetri fumè e riflettenti, la gente in realtà non poteva vederlo. Siccome io non parlo lo spagnolo e il suo inglese è abbastanza limitato, non ho potuto spiegargli la verità: c’è sempre quella folla esaltata, al rally d’Argentina! Qaando siamo arrivati e lui è sceso dalla C4, è scoppiata un’isteria di massa. E questa volta, era davvero per lui.

Norvegia 2009
Anche se avevo già vinto il Rally di Svezia nel 2004, credo che questo sia stato il mio rally migliore tra quelli invernali. Le condizioni erano perfette. C’era un bello strato di ghiaccio ricoperto di neve compatta e banchi di neve abbastanza dura per appoggiarvisi in curva. Ancora una volta, c’è stata una meravigliosa lotta con Mikko, dal via al traguardo. Nessuno di noi due ha commesso errori e alla fine ho vinto per meno di 10 secondi.

Acropolis 2009
Senza dubbio, questo è stato il nostro schianto più spettacolare. Come accade spesso, dovuto alla distrazione di un secondo. La macchina è volata via rotolandosi non so più quante volte. Dopo l’incidente, mi son messo a cercare il mio telefono. In effetti, era rimasto al suo posto, nella piccola custodia attaccata alla porta. Il problema fu trovare la porta, che giaceva da qualche parte nei campi, lontanissima dalla macchina. L’incidente ebbe ulteriori conseguenze, perché dopo quel rally abbiamo infilato una serie di risultati deludenti. Alla fine, riuscimmo a vincere il titolo in Galles, per un solo punto!

IN QUESTA STORIA
Rally di Francia, Sébastien Loeb
Leggi di più
Prossima Storia