Foto: ISDE 2013

Una collezione di immagini dalla centennale Sei Giorni di Enduro nella sua edizione 2013 in Italia.
di Red Bull Team
Pro tip: usa le frecce sulla tastiera per scorrere le foto
ISDE vintage
ISDE vintage Per molti conta partecipare e non solo vincere, tre francesi quest'anno hanno preso parte alla Six Days in sella a delle TM 80 made in Italy abbastanza vecchiotte. Ebbene i tre temerari sono riusciti a concludere la gara divenendo i beniamini del pubblico. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
Polvere
Polvere I primi tre giorni la polvere è stata un problema serio, la visibilità in alcuni punti era davvero nulla. La sietuazione è sensibilmente migliorata dal quarto giorno. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
Lo spirito della Six Days
Lo spirito della Six Days Antoine Meo incarna il vero spirito di questa gara, dare tutto se stessi per la propria squadra ma allo stesso tempo divertirsi. Ciò implica non prendere le cose troppo seriamente e concedersi qualche birra coi fan. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
Futuro brillante per Milner
Futuro brillante per Milner L'australiano Daniel Milner ha impressionato molte persone in Sardegna. Primo assoluto alla fine del primo giorno, ha continuato vincendo la classe E2 e si è piazzato secondo dietro al vincitore assoluto Antoine Meo. Ci aspetttiamo di vederlo competere nel EWC nel 2014. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
Benvenuta pioggia
Benvenuta pioggia Le piogge abbondanti della notte precedenti la fianale hanno reso il terreno della pista di Tempio Pausania perfetto. Le belle manche di sabato sono state la degna conclusione della centesiama Six Days. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
Meno male che c'è Alex
Meno male che c'è Alex Alex Salvini, campione del mondo E2, avrebbe voluto solo una cosa: vincere la Sei Giorni di casa. Purtroppo la sfortuna glielo ha impedito. Grande grinta e una gara tutta in rimonta la sua. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
Osborne in forma
Osborne in forma Su di lui c'era grande attesa e i risultati hanno tolto dubbi. Il mini-pilota Honda oltre ad essere un missile nel motocross si è saputo adattare bene alla guida enduristica. Non ha fatto fatica a vincere la manche di cross del giorno finale. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool
L'uomo da battere
L'uomo da battere La finale di MX della classe E2 era la più attesa con ben 10 piloti in grado di lottare per la vittoria. A vincere è stato Alex Salvini, un gradino sopra tutti gli altri. © Jonty Edmunds/Red Bull Content Pool