Sulla vetta del mondo - Intervista a Tom Pagès

Il campione del Red Bull X-Fighters Tom Pagès è pronto per il Nitro Circus
Pagès è stato il campione del 2013 © Jorg Mitter - Red Bull Content Pool
di Red Bull Team

Dopo aver vinto i Red Bull X-Fighters World Tour e aver stupito il pubblico francese al Supercross di Bercy, Tom Pagès è pronto per schierarsi con Travis Pastrana e il suon team al Nitro Circus Live Tour in calendario il 10 dicembre a Lille, Francia.

Dietro le quinte del Supercross di Bercy Pagès è stato molto ricercato. Tutti vogliono un po' del suo tempo ed è seguito ovunque da un treno di giovani fan. E' al top del suo sport ed è il beniamino del pubblico francese.

Tom Pagès vola a Madrid © Flo Hagena/Red Bull Content Pool

Anche l'anno scorso aveva stupito il pubblico di Bercy con il suo classic volt, flair e special flip, ma quest'anno è tornato come campione del mondo dei Red Bull X-Fighters.

Redbull.com: Dopo i Red Bull X-Fighters, il Finist' Air Show e il SX di Bercy, ti vedremo al Nitro CIrcus Live di Lille. Come ti stai preparando per questo evento?

Tom Pagès: I tre eventi sono molto diversi tra loro. Il modo in cui prepari un'esibizione è differente dalla preparazione di una competizione anche se gli standard rimangono alti. Ho sempre ammirato Travis Pastrana e so che questi show sono molto innovativi e con rider di alto livello, la qualità è eccellente e sono perfettamente organizzati. Sono molto contento e so che mi troverò bene. Mi sono allenato molto per questo evento, quando il meteo me lo ha concesso, già da Bercy.

Tom Pagès incoronato in Messico © Jorg Mitter - Red Bull Content Pool

RB: Ti abbiamo visto in pista con il Team GMT 94 recentemente. Stai pensando di muoverti nelle corse o è stato solo per divertimento?

TP: E' stata un'esperienza dettata dalla mia voglia di testare i miei limiti con qualcosa di nuovo e totalmente differente. Ho incontrato il Team GMT 94 ed ero molto tentato dal correre sull'asfalto. E' stata un'esperienza molto gratificante per me e totalmente diversa dal FMX. Le traiettorie, i tempi di reazione, la location, la superficie, il setting, niente a che fare con il mio sport. Ho dovuto lavorare molto ma non ho avuto molte occasioni per allenarmi. Al momento sono felice dove sono. Non sto correndo ad alti livelli ma sto imparando in fretta e sto migliorando.

RB: A marzo comincerà il Red Bull X-Fighters World Tour 2014. Sei pronto a difendere il titolo?

TP: Ho cominciato a pensare al campionato 2014 sin da quando ho vinto il titolo a Madrid. Ma non è mai facile indossare il numero uno. Ovviamente dovrò lavorare per presentare qualche nuovo trick, in parte perchè i miei avversari inseriranno alcuni miei trick nelle loro scalette e in parte perchè il FMX è progresso. Il pubblico e i giudici si aspettano di vedere qualcosa di nuovo. Ho alcune cose in mente che ho già provato in foam pit. Lavorerò duro quest'inverno per presentarmi al top a Mexico City a marzo. E sì, il mio obiettivo per il 2014 sarà mantenere la corona dei Red Bull X-Fighters!

Leggi di più
Prossima Storia