Undicesimo giorno sabbioso alla Dakar

Le dune sono sempre più fitte e veloci. E' la Dakar più dura degli ultimi anni
© Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool
di Red Bull Team

I 605 km della prova di ieri tra Antofagasta e El Salvador hanno fatto oltrepassare gli 8.000 km al Dakar Rally 2014. Gli equipaggi reduci da questo duro rally si trovano ancora una volta ad affrontare la sabbia molto morbida sulla quale galleggiare per avere una speranza di portare a termine la gara.

I ritiri importanti di Carlos Sainz e Marcos Patronelli continuano a sottolineare come questa edizione sarà ricordata come la più dura da quando il Rally ha abbandonato il suolo africano.

76 auto sono state costrette ad abbandonare la gara prima dell'undicesimo giorno, ne rimangono ora in gara 70 delle 147 partenti. Nella categoria camion rimangono in gara 51 dei 71 equipaggi partenti. Solo 16 quad partiranno per il dodicesimo giorno rispetto ai 24 iniziali.

Nella categoria moto è una strage, 94 rider costretti al ritiro e solo 80 dei 174 partenti saranno al via della dodicesima giornata.

Uno dei biker che nonostante le difficoltà incontrate nella prima settimana si è rifiutato di cedere è Cyril Despres. Il francese cinque volte vincitore della Dakar ha impressionato sulla sabbia vincendo la tappa. Marc Coma continua a guidare la classifica con un buon margine nonostante, essendo stato costretto a cambiare il motore, abbia subito la penalità di 15 minuti.

Moto: assoluta dopo 11 tappe:


1 Marc Coma, KTM, 48:39:41
2 Joan Barreda, Honda, + 00:37:36
3 Jordi Viladoms, KTM, + 01:52:56

 

De Villiers vince nella polvere © Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

E' stato Orlando Terranova a vincere la tappa nella categoria auto. Il pilota argentino si avvia verso un piazzamento sul podio finale. Il leder Nani Roma mantiene saldamente la posizione e chiude l'undicesima tappa al secondo posto davanti a Giniel de Villiers. Mini sta dominando e per preservare i risultati ha ordinato al suo team di congelare la classifica. Ciò impedirebbe a Stephane Peterhansel di proseguire la sua rimonta, il pilota ha manifestato il suo dissenso per questa decisione.

Auto: assoluta dopo 11 tappe:

1 Roma/Perin, Mini, 45:01:54
2 Peterhansel/Cottret, Mini, + 00:05:32
3 Al-Attiyah/Cruz, Mini, + 00:56:01

 

Marc Coma fullgas © Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

L'undicesima giornata è stata cruciale per la categoria camion. Andrey Karginov ha fatto segnare la sua quarta vittoria nel 2014 e la nona alla Dakar. Il suo tempo di ieri è stato di 15 minuti inferirore a quello del leader Gerard De Rooy, permettendo al russo di conquistare la testa della classifica.

Camion: assoluta dopo 11 tappe


1 Karginov/Mokeev/Devyatkin, KAMAZ, 48:25:17
2 De Rooy/Colsoul/Rodewald, Iveco, + 00:07:56
3 Nikolaev/Yakovlev/Rybakov, KAMAZ, + 01:35:51

 

Nella categoria quad il ritiro a 272 km di Sergio Lafuente (causa rottura al motore) ha praticamente cosegnato la vittoria nelle mani di Ignacio Casale.

Quad: assoluta dopo 11 tappe


1 Ignacio Casale, Yamaha, 61:11:19
2 Rafal Sonik, Yamaha, + 01:04:32
3 Sebastian Husseini, Honda, +4:49:25

 


 

Leggi di più
Prossima Storia