Giacomo Redondi, il giovane re del SuperEnduro

Il pilota Red Bull KTM mette al sicuro in Spagna il titolo mondiale nel Junior SuperEnduro
Giacomo Redondi campione del mondo Junior SuperEnduro
Giacomo Redondi campione del mondo
di Red Bull Team

Con una prova di grande maturità. Giacomo Redondi ha conquistato in Spagna il titolo di Campione del mondo di Junior SuperEnduro, peraltro già ipotecato grazie alla serie di sei vittorie consevutive ottenute nelle ultime tre tappe.

A Barcellona, il 21enne di Lovere ha preferito controllare, senza preoccuparsi di allungare ad ogni costo la striscia vincente. In Gara 1 ha lasciato così via libera allo svedese Linusson, battagliando per il secondo posto con Jamie McCanney, suo principale rivale in classifica, su cui alla fine ha avuto la meglio.

Lo show è arrivato però in gara 2, quando Giacomo, ottavo al termine del primo giro, ha attaccato a testa bassa riuscendo a risalire fino al quarto posto. Sufficiente per chiudere definitivamente i conti nel campionato, e portarsi a casa il secondo titolo mondiale, dopo quello nell'Enduro EY 125 del 2012.Per conoscere meglio Redondi, ecco il suo videoprofilo

Serata da ricordare anche per Teddy Blazusiak, che tra i senior vince addirittura tutte e 3 le gare al Palau Saint Jordi. Con lui sul podio di serata salgono Johnny Walker, bravo a rimediare a una caduta all'inizio di gara 1, e il beniamino di casa Alfredo Gomez, quasi eroico se si pensa che tornava in sella a sole due settimane dall'operazione di appendicite.
David Knight, che in classifica insegue Blazusiak, si deve accontentare del quarto posto finale, e si ritrova così a 20 punti dal polacco della KTM, già vincitore degli ultimi 4 titoli SuperEnduro. Per il quinto, bisognerà aspettare l'ultima tappa della stagione, il 22 febbraio in Francia. Nell'attesa, riviviamo in due minuti tutta l'azione della tappa spagnola del Campionato del mondo SuperEnduro FIM Maxxis.

IN QUESTA STORIA
Giacomo Redondi
Leggi di più
Prossima Storia