Video: Tony batte tutti, anche la rogna

Fermato da un guasto nella manche 1, Cairoli domina la 2 e si impone in Olanda. Brividi per Paulin
MXGP 2014 Gp Olanda partenza
Partenza MXGP Olanda © GEPA pictures / KTM Images / Ray Archer
di Red Bull Team

Tony Cairoli è così forte che può recriminare anche quando vince. Come in Olanda, dove ha conquistato la vittoria di tappa, dominando una seconda manche in cui ha rifilato 10'' al secondo arrivato, Strijbos, e oltre 20'' al terzo, Van Horebeek. Il fatto è che TC222 stava dominando anche nella prima manche, 5 secondi e passa di vantaggio a pochi giri dal termine, quando ha rotto qualche raggio della ruota anteriore. E' rimasto in pista, menomato, subendo il ritorno di Paulin, primo, e Van Horebeek, ma portando comunque a casa terzo posto e relativi 20 punti. Che uniti ai successivi 25 punti fanno un bottino di 45, a rafforzare la leadership nel Mondiale.

Su una pista molto tecnica, Cairoli ha ancora una volta fatto la differenza, esaltando i molti tifosi assiepati attorno al sabbione di Valkenswaard che anche per questa tappa hanno compilato un'estesa filmografia reperibile online.

Brividi, veri, in manche 2 per Gautier Paulin, caduto nei primi giri e rimasto a lungo disteso a terra, finendo per essere colpito da una delle tante moto che lo seguivano. Molto spavento e botta comunque dura per Paulin, che potrebbe aver rimediato la frattura della clavicola. Poteva andare molto peggio.

In MX2 ha dominato Jeffrey Helrings. Doppietta e balzo in testa alla classifica Mondiale, grazie anche ai guai del precedente leader Tonus, caduto presto in manche 1 e costretto a una furiosa rimonta per risalire fino al 12eimo posto. Sul sabbione di casa l'uomo della KTM ha rifilato distacchi da brividi: 1'07'' a Tixier in Gara 1, e 45'' allo stesso Tonus nella 2.

Tony e Jeffrey, sempre loro, uno dopo l'altro, in attesa di vederli un giorno l'uno contro l'altro.

Leggi di più