Jonny Walker Re di Transilvania per la prima volta

Il giovane inglese respinge l'attacco di Jarvis e conquista il Red Bull Romaniacs 2014
di Robert Lynn

E’ stata un’edizione elettrizzante fino all’ultimo, quella del Red Bull Romaniacs 2014. Jonny Walker si è presentato al via della giornata finale con un vantaggio di soli 5 minuti sul campione in carica Graham Jarvis, e ha provato a martellare subito su ritmi molto sostenuti per bloccare sul nascere le velleità di rimonta del rivale, che cercava la quinta vittoria in Transilvania.
 

© Jonty Edmunds/Future 7 Media

Trovata subito la confidenza con i veloci e scorrevoli sentieri previsti al mattino, Walker è riuscito ad ampliare progressivamente il vantaggio a 9 minuti prima del service point di metà percorso. Quindi ha continuato a spingere tenendo Jarvis a distanza di sicurezza, diventando il nuovo Re del Red Bull Romaniacs. Nel video qui sopra alcuni highlight della giornata, tra cui i drammatici momenti in cui sulla salita finale Jonny ha dovuto ricorrere all’aiuto degli spettatori, come da tradizione dell’Hard Enduro.
“Sono davvero orgoglioso di essere riuscito a mettere questo trofeo nella mia bacheca”, è stato il suo commento al traguardo. “C’ho messo 3 anni a comprendere a fondo questa gara e cosa serve per vincerla. Stamattina ero molto nervoso, sapevo che Jarvis avrebbe attaccato, ma son rimasto calmo, ho abbassato la testa e ho fatto tutto quel che dovevo. Vincere qui per la prima volta è una sensazione meravigliosa”.

Red Bull Romaniacs winner Jonny Walker
La prima vittoria di Jonny in Romania © Jonty Edmunds/Future 7 Media

Accettando con una qualche riluttanza la sconfitta nel duello con Walker, Jarvis ha chiuso l’ultima giornata al terzo posto, conquistando il secondo in classifica generale. “Giù il cappello davanti a Jonny, ha guidato alla grande per tutta la settimana”, ha dichiarato alla fine. “Io ho dato il massimo ma non sono riuscito a prenderlo. Sono contento del secondo posto, di più non ne avevo”.

Il duello per l’ultimo posto sul podio è stato ancora più combattuto di quello per la vittoria. In grande forma per tutta la settimana, Wade Young si è presentato al via della giornata finale con 20 minuti di vantaggio su Paul Bolton. Ma Bolton non aveva alcuna intenzione di arrendersi, e ha trovato una delle sue giornate di grazia: l’inglese che corre con un team privato ha dato subito la caccia a Young, l’ha superato e s’è buttato sulle tracce di Jarvis, riuscendo a passare anche lui. Non contento ha inseguito anche Walker, e a pochi chilometri dall’arrivo l’ha preso e infilato. La vittoria di giornata non gli è però bastata per riacciuffare il podio, su cui per la prima volta è salito Young, capace di conservare un vantaggio di soli 4 minuti. Bolton ci è così accontentato del quarto posto, con Andreas Lettenbichler che ha completato la Top 5 alle sue spalle.

Jonny Walker and Wade Young at Red Bull Romaniacs
Giovani stelle: Jonny Walker e Wade Young © Jonty Edmunds/Future 7 Media
Leggi di più