TC222 - Scrivere la storia: Belgio 2014

Vincere contro la tempesta e contro un branco di lupi affamati
Tony Cairoli - Lommel
di Red Bull Team

Lommel  non è roba da fighette. E' una pista tosta, sabbiosa, dove la guida tecnica e chirurgica di Tony Cairoli fa la differenza, ma non per questo è stata una passeggiata per il siciliano.

La Lommel che hanno dovuto affrontare i piloti di MXGP quest'anno è stata "devastata" dal mal tempo e dalle molte categorie presenti (EMX300, EMX 125, MX2, EMX 250 e EMX150). Lo stesso Tony ha affermato di aver trovato un tracciato più impegnativo degli scorsi anni.

L'arrivo di TC222 al traguardo della seconda manche, sotto un pesantissimo nubifragio, sembrava tratto da un film d'azione con Tony nei panni dell'eroe vittorioso provato da un'estenuante avventura.

La partenza © Red Bull Content Pool

Che cosa ha reso questa vittoria speciale? Gli avversari.


Sì, perchè mentre da casa tanti danno per scontata la vittoria dell'ottavo titolo di Antonio Cairoli, gli altri piloti di MXGP non sono della stessa idea. Sono lupi affamati, "vogliono la pelle" di Tony, per loro i numeri della classifica contano, ma solo fino a un certo punto.

Non è bastato un "corto" su un triplo a fermare Jeremy Van Hoorebek, che ha finito la manche sotto una maschera di sangue e ha affrontato quella seguente imbottito di antidolorifici.

Jeremy Van Hoorebek © Facebook

 

Gautier Paulin lo avete visto? Di ritorno da un infortunio, incazzato nero, voglioso di stare davanti e autore di tripli da rimanere a bocca aperta.

 

Molto veloce anche Kevin Strijbos, terzo in campionato, favorito sulla sabbia belga e non disposto a fare sconti. Ricordate il suo sorpasso su Tony? Certe cose non si possono improvvisare, devi essere un gran pilota.

Ken De Dycker, dopo mesi a bordo pista è rientrato e ha messo subito in riga gli altri ragazzi, come a dire: sono il compagno di squadra del campione del mondo, chiaro?

Poi ci sono i vari Shaun Simpson, terzo domenica, uno di quei piloti pericolosi perché, se trovati nel weekend giusto, danno del filo da torcere anche a chi di mondiali ne ha vinti ben sette e sta facendo di tutto per portarne a casa un altro. E otto mondiali ragazzi, sono davvero tanti!

 

 La classifica di Lommel (Belgio):

1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 50 points; 2. Ken de Dycker (BEL, KTM), 40 p.; 3. Shaun Simpson (GBR, KTM), 40 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, KAW), 40 p.; 5. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 29 p.; 6. Marc de Reuver (NED, HON), 27 p.; 7. Dean Ferris (AUS, HUS), 26 p.; 8. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 26 p.; 9. Tyla Rattray (RSA, HUS), 24 p.; 10. Steven Frossard (FRA, KAW), 23 p.

La classifica di campionato MXGP:

1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 669 points; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 588 p.; 3. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 498 p.; 4. Clement Desalle (BEL, SUZ), 484 p.; 5. Shaun Simpson (GBR, KTM), 365 p.; 6. Steven Frossard (FRA, KAW), 356 p.; 7. Maximilian Nagl (GER, HON), 307 p.; 8. Gautier Paulin (FRA, KAW), 275 p.; 9. Davide Guarneri (ITA, TM), 245 p.; 10. David Philippaerts (ITA, YAM), 234 p.

IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia