Tony Cairoli: le mie 5 chiavi per il successo

Vuoi diventare un campione del mondo e una leggenda dell'MX? Ecco i consigli di chi ce l'ha fatta
di Joseph Caron Dawe

Ora ufficialmente detentore di 8 titoli Mondiali nel Motocross, con l’ultimo messo in bacheca domenica sera in Brasile, Tony Cairoli conosce come pochi al mondo ciò che serve per diventare una leggenda nello sport.
Gli abbiamo allora chiesto qualche consiglio essenziale su cosa serve per riuscire a dominare nel motorsport, e Tony ci ha svelato le sue 5 chiavi per il successo….

Tony Cairoli in gara in Finlandia
Tony si scava la sua strada in gara © Ray Archer/Red Bull Content Pool

1. Allenamento: devi divertirti!

""L’allenamento, ovviamente, è una parte essenziale nella vita di un pilota di mx professionista, e una delle chiavi per diventare campioni. Serve tanto a evitare infortuni, quanto a migliorare la tua abilità sulla moto. Il motocross in particolare è una disciplina che richiede tantissima pratica per migliorare, in confronto ad altri sport.

Più tempo spendi sulla moto, più diventi forte.

Quando sei giovane, l’allenamento fisico non è così importante, devi semplicemente passare più tempo possibile in moto, e divertirti a farlo".

Tony Cairoli in conferenza stampa
Tony Cairoli: leggenda dell'MX e bravo ragazzo © Ray Archer/Red Bull Content Pool

2. Alimentazione: stai sul semplice

"L’alimentazione è un altro aspetto davvero importante. Da italiano, sono fortunato perché la nostra dieta è già di suo molto adatta a un atleta! In più mi piace cucinare, il che rende più piacevole doversi occupare degli aspetti legati alla nutrizione. Mi piace passare il tempo in cucina a preparare i piatti insieme alla mia ragazza. Non prendo nessun integratore come elemento regolare della mia dieta, solo sali minerali quando fa molto caldo perché quelli servono davvero. Alcuni atleti usano vitamine o integratori più di altri, ma da parte mia sono fortunato perché il mio corpo di solito reagisce bene agli allenamenti".

Tony e il suo Red Bull KTM Factory Team © Ray Archer/Red Bull Content Pool

3. La rete di supporto: un team forte

"La squadra con cui corro, De Carli Racing, è come una seconda famiglia per me. Sono con loro da quasi 10 anni, mi tovo benissimo, mi aiutano su ogni fronte. Ho totale fiducia nei miei meccanici e in ogni componente del team, loro mi conoscono molto bene, e questo rende tutto molto più semplice.
Quando sei giovane, c’è la tua famiglia a sostenerti, a portarti in giro per allenamenti e gare, ecc.

Ma quando decidi di diventare un professionista, è davvero importante trovare un team in cui riuscire a sentirsi perfettamente a proprio agio, e di cui fidarsi.

I tuoi famigliari a quel punto devono farsi un pochino da parte, perché non sempre possono sapere cosa è meglio per la tua carriera da pilota. Ovviamente loro ti vogliono bene, e pensano sempre che tu sia il migliore! A volte, però, è più importante affidarsi all’occhio di persone che ne sanno di più sullo sport in questione, ed è qui che diventa fondamentale trovare il team giusto.
La mia famiglia mi ha sempre supportato, e quando sono entrato nella mia squadra sono stati felici con ogni mia scelta.”

Tony Cairoli primo piano
Concentrati, il resto verrà da sé © Ray Archer/Red Bull Content Pool

4. Stile di vita: concentrazione e dedizione.

"Devi essere concentrato al 100% sullo sport, perché rischi la vita a ogni giro. E’ uno sport pericoloso e difficile, più di qualunque altro sport.

Anche la tua dedizione deve essere al massimo - devi allenarti con passione, perché quando ami ciò che fai riesci davvero a migliorarti di continuo.

Essere capace di rilassarsi è comunque altrettanto importante. Quando sono in moto sono totalmente concentrato su ciò che sto facendo, ma lontano dalla pista mi piace stare con famigliari e amici, mi piace anche provare altri sport.
Credo sia essenziale, per sviluppare una mentalità vincente, essere concentrati al massimo su ciò che è importante, e ritagliarsi del tempo libero per rilassarsi e svuotare la testa. Trovare questo equilibrio è importante”.

Tony Cairoli con i suoi tifosi
Tony trova sempre il tempo per i tifosi © Ray Archer/KTM/Red Bull Content Pool

5. Sii semplicemente te stesso!

"Mi piace passare del tempo con gi amici e la famiglia, e quando sono in pista anche con la gente che viene a vedermi, anche se non la conosco. Quando ero piccolo andavo spesso a vedere le gare, per incontrare i piloti, e mi divertivo, per cui continuo a farlo anche oggi che sono dall’altra parte della barricata.
A volte è difficile perché nei giorni di gara devi essere concentrato al massimo per tutto il weekend, ma anche in quelle occasioni cerco di passare un po’ di tempo con i tifosi e di essere carino con loro.

Per riassumere, il mio consiglio complessivo? Fai quel che ti piace, vivi la tua vita, e cerca di divertirti!
 

IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia