Video: Due anni di Ogier, commentati da Ogier

Alla vigilia del rally che può dargli il secondo titolo, il francese ripercorre 2 anni incredibili
di Red Bull Team

Atto decisivo della stagione, o solo preambolo di un finale ancora più drammatico che andrà in scena in Galles?
E’ il dilemma che ha accompagnato la vigilia del Rally di Spagna, penultima tappa del Mondiale WRC 2014, in scena da oggi venerdì 24 a domenica. La Volkswagen ci arriva dopo aver già conquistato il titolo costruttori, e con i suoi due piloti, Ogier e Latvala, pronti a battagliare per quello piloti.

Il francese si presenta con un rassicurante vantaggio di 27 punti sul rivale, ma non può più permettersi errori dopo il passo falso in Francia. Il secondo titolo consecutivo rappresenterebbe un risultato straordinario per un pilota che nel 2012, al primo anno in Volkswagen (ma al volante di una Skoda Fabia) aveva chiuso il Mondiale solo in decima posizione. Due anni fantastici di cui lo stesso Ogier ripercorre le tappe fondamentali in questo video di wrc.com

© Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

In Spagna, sulle strade della Costa Dorada tra Barcellona e Tarragona, Ogier come tutti gli altri piloti dovrà guardarsi soprattutto dal caldo, e da come al caldo reagiranno le nuove gomme introdotte da Michelin in Francia; e dalla superficie, perché il Rally spagnolo offre un mix molto equilibrato di asfalto e ghiaia che è un unicum nell’attuale calendario WRC.

La coppia Volkswagen dovrà guardarsi in particolare dalla Hyundai di Neuville, che è già stato il più veloce nello shakedown di giovedì, davanti a Ogier, con Latvala invece in difficoltà e solo settimo. Buona la prova nello shakedown di Ken Block, ottavo. Il pilota americano è l’altra grande attrazione del weekend spagnolo, visto che non lo si vedeva in azione dal Rally Messico 2013.
Un motivo in più per seguire, qui su redbull.com, durante tutto il weekend, gli aggiornamenti e i report giornalieri sul Rally di Spagna.

IN QUESTA STORIA
Sébastien Ogier
Leggi di più
Prossima Storia