Cairoli vs. Villopoto: confronto in numeri

I due piloti di MX più veloci al mondo correranno uno contro l'altro nel 2015. Iniziamo a parlarne..
Toni Cairoli in azione nel Mondiale MXGP 2014
Toni Cairoli in azione nel Mondiale MXGP © Ray Archer/Red Bull Content Pool
di Eric Wright

Nel 2015, la stella del motocross americano Ryan Villopoto farà qualcosa che nessun rider di quest’epoca ha mai tentato: allontanarsi dal campionata AMA da lui dominato negli ultimi anni per correre in Europa nel campionato del mondo di motocross organizzato dalla FIM. I piloti americani partecipano molto di rado a tappe del campionato FIM, per problemi di sovrapposizioni dei due calendari ma anche perché si corre su piste molto diverse da quelle statunitensi. Invece Villopoto, che ha vinto tutti i campionati AMA Supercorss cui è riuscito a partecipare interamente dal 2009 in poi, ha voluto affrontare questa sfida, con l’obiettivo di detronizzare finalmente l’eterno campione del mondo MXGP Antonio Cairoli. Il dibattitto su chi, tra i due, sia il miglior motocrossista al mondo va avanti da anni - gli europei dicono Cairoli, gli americani Villopoto. Noi abbiamo deciso di provare a rispondere affidandoci alla fredda e rigorosa legge dei numeri.

2104 AMA Motocross Ryan Villopoto Glen Helen
Ryan Villopoto in volo nel campionato AMA MX © Garth Milan

1. Le grandi gare

Prima, scontata domanda: i due hanno mai corso contro, fino a oggi? Solo due volte, al Motocross delle Nazioni nel 2006 e 2007, quando corsero entrambi in 250. In 4 manche, Villopoto sconfisse Cairoli 3 volte, ma entrambi hanno dominato la competizione in periodi diversi. Cairoli ha corso in tutto 9 manche, vincendone 6, Villopoto ha un record di 4 su 4, in ogni caso sono le due migliori prestazioni individuali dell’ultimo decennio. Villopoto inoltre non ha mai fatto parte di un team perdente nella massima competizione di motocross al mondo.
 

2. Tabelle #1

Antonio Cairoli ha in bacheca 8 titoli del Mondiale Motocross FIM, Villopoto 5 del campionato Ama Outdoor e 5 dell’AMA Supercross. Ovviamente, ogni anno Villopoto ha il doppio delle possibilità di vincere un titolo, grazie ai due campionati AMA, mentre Tony ha solo il Mondiale MXGP, per cui i numeri non sono strettamente comparabili. Ad ogni modo, nessuno dei due ha perso un campionato in cui è riuscito a correre tutte le gare, senza infortuni, nelle ultime 6 stagioni.

3. Fa male?

Il tallone d’Achille di Villopoto è la sua inclinazione agli infortuni durante la stagione di gara. Da quando è salito in 450 nel 2009, Ryan a causa degli infortuni ha saltato 5 campionati tra MX e SX. Cairoli invece non ha più avuto infortuni seri e tali da compromettere le sue stagioni dall’ultimo anno in MX2, nel 2008.

4. Ridotti all’osso

Fin qui abbiamo parlato delle carriere dei due sia in 250 che in 450, ma in realtà quel che conta è la 450, visto che è lì che li vedremo nel 2015 (anche se nel caso di Tony la moto è una 350). Villopoto, infortuni a parte, ha perso un solo campionato 450 cui ha partecipato, nella sua prima stagione in Supercross, nel 2009, quando fu battuto da James Stewart. Cairoli invece in MXGP (450) non ha mai perso un titolo, vincendo gli ultimi 6. Villopoto si metterà alla prova sul territorio di Cairoli, sfidandolo su piste su cui Tony è abituato a correre e vincere, di fronte a tifosi che saranno tutti dalla parte dell’italiano e sognano di vederlo distruggere l’americano.

Insomma i numeri e tutto il resto dicono che sarà una battaglia regale, mancano ancora tanti mesi ma i due si stanno già preparando al meglio per lo scontro, e noi siamo già carichi come bestie all’idea di vederli uno contro l’altro.
 

Vuoi avere il mondo di RedBull.com sempre a portata di mano? Scarica l’app su RedBull.com/app!

IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia