Dakar 2015 Video: Sunderland brilla nel giorno 1

Il britannico conquista la vetta della classifica tra le moto, Terranova primo su 4 ruote
di Joseph Caron Dawe

L’edizione 2015 della Dakar ha preso il via da Buenos Aires, nella giornata di domenica, con 665 partecipanti pronti a sfidarsi nella 37esima edizione del rally raid più famoso al mondo.
Dirigendosi verso la campagna argentina, le moto, le macchine, i camion e i quad hanno affrontato una tappa inaugurale il cui traguardo era fissato a Villa Carlos Paz, dopo un percorso di 175 km (5 in meno per le macchine).

Gli highlights della prima giornta in questo video...

Dakar 2015 Stage 1 Sam Sunderland
Sam Sunderland - Dakar 2015 Stage 1 © Flavien Duhamel/Red Bull Content Pool

Moto: Sunderland non perde tempo

Tra le moto, il giovane britannico Sam Sunderland ha rotto gli indugi subito dopo il via, piazzandosi in testa alla classifica provvisoria con una perentoria vittoria nella prima tappa. Sunderland, in sella alla sua Red Bull KTM, ha preceduto al traguardo la Honda di Paulo Gonçalves, e ha così sferrato subito il primo attacco al campione in carica e grande favorito Marc Coma, delineando quello che sarà uno dei duelli più attesi di quest’anno.
Coma, vincitore di 4 edizioni del rally e ben intenzionato a difendere il titolo anche quest’anno, ha accusato un ritardo di oltre un minuto da Sunderland, che lo costringe a un’immediata risposta già nei prossimi giorni

Classifica prima tappa e classifica generale provvisoria
1. Sam Sunderland (KTM), 1h18’57”, 2. Paulo Gonçalves (Honda) +00’05”, 3. Marc Coma (KTM), +01’12”, 4. Joan Barreda (Honda), +01’41”, 5. Alain Duclos (Sherco), +02’08”

Auto: Al-Attiyah vola ma paga l’ecceso di velocità

Come ha fatto Sunderland tra le due ruote, anche nella categoria auto c’è stato chi ha tentato subito la fuga: Nasser Al Attiyah ha preso l’iniziativa subito dopo il via cercando di dettare il ritmo del gruppo.
Il pilota del Qatar, a bordo della Mini, è passato per primo a tutti i checkpoint, dominando la prima tappa, inseguito da un brillante Orlando Terranova, che ha esaltato i tifosi connazionali con una gran gara che l’ha portato a tagliare il traguardo in seconda posizione. Che è poi addirittura diventata prima posizione, dopo che il Qatariota è stato punito con due minuti di penalità per eccesso di velocità, venendo retrocesso al settimo posto. Un brutto colpo per Nasser, che si è detto comunque determinato a voler inseguire un altro successo alla Dakar dopo quello del 2011.
Il detentore del titolo Nani Roma ha avuto problemi meccanici fin dai primi chilometri, e ha passato buona parte della giornata a riparare la sua Mini, cercando di contenere al massimo il distacco.

Classifica prima tappa e classifica generale provvisoria
1 Terranova (Mini) 1hr 13min 12sec; 2 Gordon (Hummer) +01’04”; 3. De Villiers (Toyota), +01’12”; 4. Holowczyc (Mini), +01’16”; 5 Spataro (Renault) +1'16"

Camion: Stacey conquista la prima tappa

Gran bella battaglia tra i camion, con Hans Stacey che alla fine prevale sul connazionale olandese Marcel van Vliet, portando il suo Iveco in testa alla classifica provvisoria. 35 secondi il vatnaggio di Stacey al traguardo, con il ceco Ales Loprais che chiude il podio di giornata con un tempo identico al quarto classificato Martin Kolomy. Lotta serrata, come dimostra il fatto che i primi 5 sono divisi da meno di un minuto. Inizio difficile per il team Kamaz, che riesce solo a piazzare in sesta posizione il mezzo guidato da Ayrat Mardeev.

Classifica prima tappa e classifica generale provvisoria
1. Stacey (Iveco), 1h30'43”; 2. Van Vliet (Man), +00'35”; 3. Loprais (Man), 00'47”; 4. Kolomy (Tatra), 00'47”; 5. Van Den Brink (Renault), +00'58”
 

Ayrat Mardeev - Dakar 2015 Stage 1
Ayrat Mardeev in azione durante la tappa 1 © Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

Vuoi avere il mondo di RedBull.com sempre a portata di mano? Scarica l’app su RedBull.com/app

Leggi di più
Prossima Storia