Dakar 2015 Video: Barreda e Al-Attiyah al comando

Gli highlights video della seconda giornata, che rivoluziona la classifica tra moto e auto
di Jonathan Campkin

La seconda tappa della Dakar 2015, da Villa Carlos Paz a San Juan, la più lunga di questa edizione, ha visto i concorrenti affrontare alcuni dei territori più insidiosi previsti nella parte argentina del rally raid. Moto, auto e quad hanno fronteggiato una massacrante speciale di 518 km, attraverso strisce di deserto e strade sterrate immerse in nuvole di polvere, mentre i camion hanno dovuto percorrere solo, si fa per dire, 331 km.

Guadra gli highlights video della seconda tappa

 

Moto: Barreda guida il gruppo

Il pilota della Honda HRC Joan Barreda è protagonista di una grande performance che lo porta a vincere la seconda tappa nella classe moto e conquistare la vetta della classifica generale, con un vantaggio già discreto sugli inseguitori. Grazie all’11esimo successo di tappa in carriera alla Dakar, Joan passa infatti a condurre il gruppo, con l’ìinseguitore più vicino, il compagno in Honda Paulo Gonçalves, staccato di oltre 4 minuti e mezzo.
Il 4 volte vincitore della Dakar Marc Coma ha chiuso la giornata solo ottavo, dietro al compagno Matthias Walkner, dopo aver tribolato parecchio per tutto il giorno con le gomme della sua KTM. Giornata da dimenticare invece per il vincitore della prima tappa, Sam Sunderland, che si è perso mentre cercava di inseguire i leader.

Ordine d’arrivo Tappa 2
1. Joan Barreda (Honda), 5h46’06”
2. Paulo Gonçalves (Honda), +06’13”
3. Ruben Faria (KTM), +09’16”
4. Jordi Viladoms (KTM), +09’20”
5. Toby Price (KTM), +9’42”

Classifica generale provvisoria
1. Joan Barreda (Honda), 7h06’44”
2. Paulo Gonçalves (Honda), +04’37”
3. Ruben Faria (KTM), +10’37”
4. Jordi Viladoms (KTM), +11’24”
5. Toby Price (KTM), +11’32”

Auto: la rivincita di Al-Attiyah

Dopo la penalità rimediata nella prima tappa, che gli aveva tolto il successo di giornata, Nasser Al-Attiyah ha subito recuperato il tempo perduto staccando nel secondo giorno tutti i rivali conquistando tappa e una sicura leadership in classifica. Le due Toyota di de Villiers e ten Brink hanno provato a inseguire il qatariota, ma non sono riuscite a tenerne il ritmo.
Anche tra le auto il leader del primo giorno, Orlando Terranova, ha sbagliato strada perdendo molto tempo e rimediando al traguardo un ritardo di 20 minuti dal vincitore.

Ordine d’arrivo Tappa 2
1. Nasser Al-Attiyah (Qatar Rally Team) 5h04'50"
2. Giniel de Villiers (Toyota) +08’30”
3. Bernhard ten Brinke (Toyota), +10’04”
4. Krzysztof Holowczyc (Mini), +11’12”
5. Vladimir Vasilyev (Mini) +16'09"

Classifica generale provvisoria
1. Nasser Al-Attiyah (Qatar Rally Team) 6h19'40"
2. Giniel de Villiers (Toyota) +07’42”
3. Bernhard ten Brinke (Toyota), +09’42”
4. Krzysztof Holowczyc (Mini), +10’28”
5. Vladimir Vasilyev (Mini) +17'23"

Nel Team Peugeot Total il migliore di giornata è stato Carlos Sainz, ottavo. Più difficile la gara di Despres e Peterhansel, rispettivamente in 25esima e 27esima posizione

Camion: Kamaz alla riscossa.

Il vincitore del 2013, Eduard Nikolaev, riscatta il deludente settimo posto della tappa d’apertura andando a vincere la seconda frazione. Il russo precede al traguardo il pilota Maz Siarhei Viazovich, ma non riesce a guadganare la leadership in classifica, che rimane nelle mani del vincitore di ieri Hans Storey, ancora brillante oggi con un ottimo quarto posto di tappa

Ordine d’arrivo Tappa 2
1. Eduard Nikolaev (Kamaz) 3h34’01”
2. Siarhei Viazovich (Maz) +00’46”
3. Ilgizar Mardeev (Kamaz) +00’49”
4. Hans Stacey (Iveco) +01’27”
5. Martin Kolomy (Tatra) +01’41”

Classifica generale provvisoria
1. Hans Stacey (Iveco) 5h06’11”
2. Eduard Nikolaev (Kamaz) +00’20”
3. Martin Kolomy (Tatra) +01’01”
4. Ilgizar Mardeev (Iveco) +01’05”
5. Siarhei Viazovich (Maz) +01’25”

Eduard Nikolaev Kamaz Dakar 2015
Eduard Nikolaev alla carica!

Vuoi avere il mondo di RedBull.com sempre a portata di mano? Scarica l’app su RedBull.com/app

Leggi di più
Prossima Storia