Dakar Video: Coma e Nikolaev domano la Marathon

La prova più dura del rally-raid sudamericano premia il pilota della KTM. Ecco com'è andata
di Red Bull Team

L’ottava tappa della Dakar 2015 ha visto il successo del portoghese Paulo Gonçalves in sella alla Honda ma tutti i riflettori erano puntati sulla lotta al vertice tra Joan Barreda e Marc Coma dopo la giornata di riposo di sabato. Duello emozionante anche sulle quattro ruote tra Nasser Al-Attiyah e Giniel de Villiers che hanno affrontato la seconda parte della Marathon tra mille peripezie mentre tra i trucks Eduard Nikolaev, grazie alla vittoria di tappa, si avvicina alla vetta della classifica generale. 

© Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

Auto: sorpresa Alrajhi, Al-Attiyah resiste

La sorpresa di giornata, ma fino a un certo punto, è stata il successo di Yazeed Alrajhi che ha conquistato la sua prima vittoria alla Dakar dopo averla sfiorata nelle tappe precedenti. Il pilota saudita della Toyota ha dovuto lottare duramente per aggiudicarsi la seconda parte della Marathon, da Uyuni a Iquique per 510 km di prova speciale. Nella marathon i piloti al bivacco sono privi dell'aiuto dei meccanici e si affidano alla reciproca solidarietà, anche tra team diversi. Giniel de Villiers ha provato a recuperare il gap dal leader Nasser Al-Attiyah ed è stato in testa nella seconda parte della prova speciale. Ma non è bastato per aver ragione di Alrajhi che ha approfittato delle difficoltà incontrate dall’argentino Orlando Terranova, vincitore nella prima parte di Marathon, giunto a un minuto. Al-Attiyah ha chiuso al terzo posto precedendo di una manciata di secondi De Villiers con il pilota del Qatar Rally Team che mantiene il vantaggio di oltre otto minuti in classifica.

Classifica ottava tappa:
1. Yazeed Alrajhi (Toyota), 49s 3h 26m
2. Orlando Terranova (MINI), + 1m 12s
3. Nasser Al-Attiyah (MINI), + 2m 36s
4. Giniel De Villiers (Toyota), + 2m 49s
5. Kryzsztof Holowczyc (Mini), + 3m 12s

Classifica generale:
1. Nasser Al-Attiyah (MINI), 15s 26h 41m
2. Giniel De Villiers (Toyota), + 8m 27s
3. Yazeed Alrajhi (MINI), + 40s 18m
4. Kryzsztof Holowczyc (Toyota), + 54m 38s
5. Stéphane Peterhansel (Peugeot), + 1h 51m 46s

Protagonista di giornata anche la Peugeot 2008 DKR di Stephane Peterhansel che ha presenziato costantemente nella top five prima di rallentare nel finale. Per Monsieur Dakar un settimo posto onorevole che vale l’ottavo assoluto nella classifica generale. Buona prova anche del cinque volte vincitore della Dakar, il connazionale Cyril Despres, che taglia il traguardo con un 27esimo posto di tappa.

Moto: Coma dimezza il gap

Con soli 14 secondi di vantaggio su Marc Coma, Paulo Gonçalves in sella alla Honda ha trionfato nella settima tappa della Dakar. Il portoghese della Honda pareva essere il più fresco del plotone dopo il giorno di riposo concesso ai motociclisti e ha vinto una Marathon, teatro di grandi emozioni con sconfinamenti anche oltre i 4.000 metri. Coma è riuscito a recuperare parecchio terreno al leader della classifica generale Joan Barreda, in vantaggio di 12 minuti prima della partenza, e ora il divario è di soli sei minuti. Il podio è completato da Matthias Walkner che ha preceduto altre due KTM, quelle di Pablo Quintanilla e Toby Price.

Classifica settima tappa:
1. Paulo Gonçalves (Honda), 3h 56m
2. Marc Coma (KTM), + 14s
3. Matthias Walkner (KTM), + 30s
4. Pablo Quintanilla (KTM), + 1m 32s
5. Toby Price (KTM), + 1m 49s

Classifica generale:
1. Joan Barreda (Honda), 48s 25h 40m
2. Marc Coma (KTM), + 6m 28s
3. Paulo Gonçalves (Honda), + 10m 59s
4. Pablo Quintanilla (KTM), + 25m 16s
5. Toby Price (KTM), + 20s 29m

Il pilota russo del team Kamaz Eduard Nikolaev durante l'ottava tappa della Dakar 2015
Eduard Nikolaev alla Dakar 2015, ottava tappa © Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

Camion: Nikolaev torna prepotentemente in gioco

Nel giorno precedente aveva perso il comando della classifica generale dei trucks, ma Eduard Nikolaev non si è perso d’animo centrando la quinta vittoria di tappa e mettendo nuova pressione leader della classifica Ayrat Mardeev al quale ha recuperato oltre mezz’ora. Un dominio assoluto quello del pilota russo del Kamaz, che ha preceduto al traguardo il pilota Iveco Gerard de Rooy, staccato di oltre 11 minuti, e il compagno di squadra Andrey Karginov, giunto con quasi un quarto d’ora di ritardo e ora vicino al leader della generale Mardeev, ora lontano solo cinque minuti.

Classifica ottava tappa:
1. Eduard Nikolaev (Kamaz), 47s 3h 25m
2. Gerard De Rooy (Iveco), + 11m 16s
3. Andrey Karginov (KAMAZ), + 14m 58s
4. Ales Loprais (MAN), + 20m 1s
5. Ayrat Mardeev (KAMAZ), + 32m 2s

Classifica generale:
1. Ayrat Mardeev (Kamaz), 21s 26h 33m
2. Andrey Karginov (Kamaz), + 5m 19s
3. Edurard Nikolaev (Kamaz), + 12m 41s
4. Ales Loprais (MAN), + 59m 19s
5. Dmitry Sotnikov (KAMAZ), + 1h 14m 29s

IN QUESTA STORIA
Dakar 2015
Leggi di più
Prossima Storia