Dakar 2015: Barreda crolla, Coma ringrazia

Il sogno di Barreda si spezza nella epica Marathon vinta dal padrone di casa Quintanilla
di Red Bull Team

Mentre auto e camion si godevano il giorno di riposo, l'ottava tappa della Dakar 2015 nella categoria moto ha visto i piloti partire da Uyuni, in Bolivia, dopo una notte trascorsa a quasi 4000 metri d'altitudine. La seconda metà della tappa Marathon, 805 km con una prova speciale di 780 km, è stata piena di sorprese e capovolgimenti in classifica. Passando attraverso le famose saline, i piloti hanno affrontato un terreno tecnico di montagna e oltre 40 km tra le tortuose dune di sabbia.

© Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

Il successo è andato al cileno Pablo Quintanilla che con la KTM ha conquistato la sua prima vittoria di tappa Dakar dimostando di essere imprendibile per gli inseguitori soprattutto sulla sabbia. La speciale è stata caratterizzata da condizioni terribili con diversi piloti che hanno sofferto di ipotermia e di malessere legati allo sbalzo di altitudine. A complicare ulteriormente il quadro si è messa anche la pioggia torrenziale che ha segnato tutto il percorso.

Il pilota spagnolo della Honda Joan Barreda abbandona i sogni di gloria alla Dakar 2015
Dakar 2015 Tappa 9, Joan Barreda © Red Bull Content Pool

Una prova particolarmente difficile per il leader della classifica Joan Barreda, che ha visto disintegrarsi il proprio vantaggio davanti ai propri occhi. Dopo 378 km, lo spagnolo aveva già perso un'ora e mezza dal rivale principale Marc Coma e all'arrivo il suo gap è addirittura raddoppiato tagliandolo ormai fuori dalla vittoria finale. Barreda ha sofferto di problemi meccanici ed è stato trainato da Jeremias Israele che ha lasciato Coma. Il catalano ha chiuso in nona posizione, quanto basta per balzare in vetta alla classifica con un vantaggio di oltre nove minuti sul rivale più vicino, il portoghese Paulo Gonçalves. Barreda ora si trova al decimo posto nella classifica generale e preceduto anche dalla compagna di squadra Laia Sanz, che ha chiuso a poco più di due minuti e mezzo dal vincitore centrando una storica top-five.

Classifica ottava tappa:
1. Pablo Quintanilla (KTM), 2h56'19 "
2. Juan Pedrero Garcia (Yamaha), + 00'11 "
3. Stefan Svitko (KTM), + 00'12 "
4. Toby Price (KTM), + 00'41 "
5. Laia Sanz Pla-Giribert (Honda), + 02'36 "

Classifica generale:
1. Marc Coma (KTM), 28h51'12 "
2. Paulo Gonçalves (Honda), + 09'11 "
3. Pablo Quintanilla (KTM), + 11'11 "
4. Toby Price (KTM), + 15'56 "
5. Stefan Svitko (KTM), + 26'30 "

I motociclisti della Dakar 2015 affrontano le pianure di sale a Uyuni
Dakar 2015 tappa 8, pianure di sale a Uyuni

Marc Coma:

"Attraversare le pianure di sale è stata molto dura. Si doveva fare i conti sia con lo sbalzo di altitudine che con il freddo.
Quello che è importante è che un altro giorno è alle spalle, aspettiamo e vediamo cosa la Dakar ci ha riservato".

Laia Sanz:

"E' stato un grande risultato perché era una tappa davvero difficile. Le cose sono andate bene per me.
Mi sono trovata in terza posizione all'ingresso nelle dune ma Toby e Pablo mi hanno passato. In ogni caso, sono molto felice per il mio quinto posto".

Giorno di riposo alla Dakar 2015 per il team Peugeot-Total
Dakar 2015 tappa 9, giorno di riposo Peugeot

Giornata quasi rilassante, invece, per i piloti del Team Peugeot-Total dove per una volta il lavoro segue lo schema abituale del Reparto Corse. Stephane Peterhansel e Cyril Despres, insieme ai rispettivi navigatori, arrivano al bivacco ripuliti e profumati e stilano un primo bilancio di metà corsa. Il giorno di riposo rappresenta l'occasione migliore per ricorrere al fisioterapista, nel tentativo di alleviare i dolori fastidiosi che un rally raid come la Dakar non può non provocare.

Dalla nona tappa del 13 gennaio auto e moto torneranno a gareggiare sullo stesso percorso, 450 km di prova speciale da Iquique a Calama. Si saluta il deserto di Atacama e il terreno più spietato: dalle dune i piloti si troveranno ad affrontare buche e dossi con strade molto più strette.

IN QUESTA STORIA
Dakar 2015
Leggi di più
Prossima Storia