Dakar 2015: i campioni sono Coma e Al-Attiyah

Marc Coma, Nasser Al-Attiyah e Ayrat Mardeev trionfano nel rally raid più duro del mondo
di Red Bull Team

Marc Coma, Nasser Al-Attiyah e Ayrat Mardeev trionfano alla Dakar 2015 che non riserva sorprese nell’ultima tappa. E pensare che le condizioni per qualche uscita di scena illustre c’erano tutte visto che la 13esima e ultima tappa del rally raid più duro del mondo, di 174 km, è stata accorciata a causa della pioggia torrenziale che è caduta sulla rotta tra Rosario e Buenos Aires. Le moto hanno raggiunto solo due checkpoint per un totale di 101 km mentre le auto ne hanno percorsi un terzo, 34 km, con il traguardo spostato al primo intermedio.

Moto: pokerissimo Dakar per Coma

Ivan Jakes ha vinto l’ultima speciale per un podio tutto KTM che ha visto in seconda piazza Stefan Svito, seguito da Toby Price. Ma tutti i riflettori dell’Argentina erano puntati su Marc Coma, che ha centrato il suo quinto successo personale alla Dakar. Il pilota catalano del Team KTM Factory ha iniziato la giornata con un vantaggio di 17 minuti su Paulo Gonçalves e ha corso con l'obiettivo di evitare eventuali errori partì per portare la sua casa KTM sicuro. Il fango e le condizioni estremamente scivolose hanno complicato la corsa di tutti i piloti con gli organizzatori che, a causa delle avverse condizioni meteo, hanno deciso di fermare la speciale al secondo checkpoint. Altro che passerella finale. Coma è arrivato al traguardo con il quinto tempo di tappa, a soli tre minuti da Gonçalves, che ha comunque venduto cara la pelle fino alla fine. Al terzo posto si è piazzato proprio Toby Price: il rookie australiano ha centrato un gran podio in uno dei debutti più memorabili della storia recente della Dakar. 

Classifica tappa 13:
1. Ivan Jakes (KTM), 6s 52m
2. Stefan Svitko (KTM), + 45s
3. Toby Price (KTM), + 1m 7s
4. Paulo Gonçalves (Honda), + 1m 15s
5. Marc Coma (KTM), + 3m 11s

Classifica finale Dakar 2015:
1. Marc Coma (KTM), 49s 46h 3m
2. Paulo Gonçalves (Honda), + 16m 53s
3. Toby Price (KTM), + 14s 23m
4. Pablo Quintanilla (KTM), + 38m 38s
5. Stefan Svitko (KTM), + 44m 17s

Marc Coma:

È incredibile. Nemmeno nei miei sogni più selvaggi avrei potuto immaginare che sarebbe successo. Naturalmente vincere cinque Dakar è una grande sensazione

"Quando hai le persone giuste intorno a voi, con la moto giusta…Abbiamo lavorato molto bene insieme e questo è il motivo per cui, anno dopo anno, siamo qui a lottare per la vittoria. Ora è il momento di godere di questo successo con la famiglia, gli amici, la squadra, perché abbiamo speso un sacco di energia. Abbiamo dovuto cambiare completamente la nostra strategia e spingere, dopo che il cambio di ritmo della corsa. Sapevamo che era una gara lunga, sapevamo che la gestione delle tappe Marathon era molto importante, e penso che a quel punto abbiamo fatto la differenza per i nostri avversari. Entrambe le tappe Marathon sono state prive di problemi per noi, senza errori, e il ritmo è stato alto per tutto il tempo". 

Marc Coma vince la Dakar 2015
Marc Coma vince la Dakar 2015 © Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

Auto: Al-Attiyah indossa la seconda corona

Dopo che le moto hanno assaggiato le condizioni impervie dell’ultima tappa, la speciale per le quattro ruote è stato ridotta a soli 34 km. Nasser Al-Attiyah, primo con un margine di 35 minuti su Giniel de Villiers in classifica, non ha avuto nessun problema nel gestire il vantaggio anche se le condizioni erano più complicate rispetto al normale.

A vincere la tappa finale è stato Robby Gordon che ha preceduto Leeroy Poulter e Emiliano Spataro, con il Principe del Qatar che ha chiuso sesto perdendo solo cinque secondi da De Villiers, quinto. La Dakar la vince in scioltezza Al-Attiyah, che ha dominato dall'inizio alla fine ed era considerato l'uomo da battere.

Classifica Tappa 13:

1. Robby Gordon (Gordini), 16s 13m
2. Leeroy Poulter (Toyota), + 25s
3. Emiliano Spataro (Renault), + 29s
4. Orlando Terranova (Mini), + 31s
5. Giniel De Villiers (Toyota), + 34s

Classifica finale Dakar 2015:
1. Nasser Al-Attiyah (Mini), 25s 40h 32m
2. Giniel De Villiers (Toyota), + 35m 34s
3. Kryzsztof Holowczyc (Mini), + 1h 32m 1s
4. Erik Van Loon (Mini), + 3h 52s 1m
5. Vladimir Vasilyev (Mini), + 3h 12m 41s

Nasser Al-Attiyah:

E' una sensazione fantastica. Sono davvero così felice in questo momento. Eravamo molto fiduciosi quando siamo arrivati qui e Matthieu (Baumel, il co-pilota), e il team ha fatto ogni giorno un ottimo lavoro.

"Questo era il motivo per cui abbiamo vinto la Dakar senza fare errori o avere problemi con la macchina. Questo è davvero un grande momento. Voglio ringraziare tutti, i tifosi, gli organizzatori. E’ stato incredibile perché non è stato per niente facile, anzi è stato difficile. E’ costato un grande sforzo da parte del team e ora ognuno di loro condivide con noi questa vittoria".

Nasser Al-Attiyah vince la sua seconda Dakar
Nasser Al-Attiyah vince la sua seconda Dakar © Marcelo Maragni/Red Bull Content Pool

La prima Dakar del Team Peugeot Total si è conclusa con un incoraggiante crescendo. Stéphane Peterhansel ha chiuso in 11esima posizione l’ultima tappa confermando il suo 11esimo posto finale mancando di un soffio la top ten. La Peugeot 2008 DKR ha ampiamente superato l'esame anche con l’altro pilota francese, Cyril Despres, che si è piazzato al 21esimo posto nell'ultima speciale. Il cinque volte campione della Dakar ha terminato il suo primo rally raid sulle quattro ruote con un costante miglioramento. La sua è stata una gara solida e senza errori in cui ha dimostrato una maturità al di sopra delle aspettative.

Camion: Mardeev al primo successo

Come per le auto, anche i camion hanno visto la propria speciale ridursi a uno sprint di 34 km verso il traguardo finale. Hans Stacey ha conquistato la terza vittoria di tappa battendo il connazionale Marcel van Vliet di oltre un minuto sul percorso accorciato. Ma il re della Dakar nei trucks è Ayrat Mardeev, che si è tolto la soddisfazione di vincere la corsa chiudendo al terzo posto nell’ultima tappa. Il pilota russo del KAMAZ ha chiuso davanti ai connazionali Eduard Nikolaev e Andrey Karginov.

Classifica Tappa 13:
1. Hans Stacey (Iveco), 31s 20m
2. Marcel Van Vliet (MAN), + 1m 21s
3. Ayrat Mardeev (Kamaz), + 2m 23s
4. Dmitry Sotnikov (Kamaz), + 2m 45s
5. Eduard Nikolaev (Kamaz), + 3m 32s

Classifica finale Dakar 2015:
1. Ayrat Mardeev (Kamaz), 1s 42h 22m
2. Eduard Nikolaev (Kamaz), + 13m 52s
3. Andrey Karginov (KAMAZ), + 51m
4. Ales Loprais (MAN), + 1h 56m 37s
5. Dmitry Sotnikov (KAMAZ), + 2h 24m 32s

Ayrat Mardeev alla sua prima vittoria alla Dakar
Ayrat Mardeev alla sua prima vittoria alla Dakar
Leggi di più
Prossima Storia