Video: L'ultimo numero di Thomas Pages

Il campione francese di motocross freestyle inventa un nuovo spettacolare trick
di Red Bull Team

Tom Pages punta a riconquistare i Red Bull X-Fighters 2015. Campione nel 2013, nel primo appuntamento in Messico ha ceduto in semifinale al vincitore Clinton Moore. Ma il pilota francese può essere considerato il pioniere del freestyle motocross al momento. Vanta un bagaglio di trick costellato da numeri che sono classificabili come esclusiva. Persino un campione come Travis Pastrana non può vantare la stessa gamma di trick di Pages. Insieme a suo fratello Charles, il 29enne asso di Nantes è entrato nella storia del motocross freestyle grazie alla disponibilità di provare sempre qualcosa di nuovo una moto. Un talento straordinario unito a un atteggiamento disinvolto verso le situazioni negative da affrontare.

 

© Oscar Carrascosa/Red Bull Content Pool

Nel giro di due anni, il pilota transalpino è passato dalle esibizioni nel cortile di casa a competere con i migliori piloti al mondo. Pages ha provato un flair in una manche dei Red Bull X-Fighters. Poi ha alzato la posta con il Superman Flair. Infinte è passato all’Alley-Oop Flair, un numero che anche snowboarder, skater e surfisti possono apprezzare per la sua difficoltà pura. Non è un ordinario 540 anche se un normale 540 su una moto che pesa 220 chili è tutt'altro che ordinario. Fino a pochi anni fa l’Alley-Oop Flair era considerato qualcosa di impossibile su una moto da cross. Eppure la progressione del motocross freestyle è una prova di come il regno delle possibilità possa evolvere continuamente. Thomas ha contribuito ad alzare il limite di questo sport. Il suo limite sembra essere solo il cielo.

Leggi di più
Prossima Storia