MXGP Trento: il Mondiale riparte dall'Italia

Le gare di casa portano bene a Tony Cairoli? Ecco i precedenti sulle piste italiane
di Giovanni Cortinovis

Dopo 3 settimane di stop riprende questo fine settimana il Mondiale Motocross. La serie di gare europee, dopo le tappe in Qatar, Thailandia e Argentina, inizia proprio dall’Italia con l’appuntamento di Pietramurata (Trentino Alto Adige). L’auspicio è che il fattore campo aiuti Antonio Cairoli (Ktm), secondo in classifica a pari merito con Maximilian Nagl (Husqvarna) e a 10 lunghezze da Clement Desalle (Suzuki).

Per l’occasione, analizziamo il suo rendimento nei GP disputati in Italia.

Maggiora Cairoli
Al Mottaccio del Balmone si correrà il 14 giugno © Red Bull Content Pool

1) Mantova: 4 manche vinte e 3 GP vinti
Peccato che la sabbia di Mantova (Lombardia) non faccia più parte del circus iridato perché Cairoli si è sempre tolto grandi soddisfazioni: il messinese si è aggiudicato tutte e 3 le edizioni corse su questa pista. Nel 2007 in Mx2 ha infilato una doppietta, precedendo entrambe le volte Tyla Rattray e ipotecando così il suo secondo titolo. L’anno dopo è finito 4° in Gara1 a 40 secondi da Nicolas Aubin e ha dominato la seconda, vincendo il GP con 43 punti. Infine in Mx1, nel 2010, è giunto 2° in Gara1 dietro Desalle per poi conquistare Gara2: i 47 punti gli hanno permesso di passare al comando della classifica iridata.

2) Maggiora: 2 manche vinte e 1 GP vinto
Dopo 14 anni di assenza il Mondiale è tornato nel 2013 al Mottaccio del Balmone (Piemonte). All’esordio Cairoli ha rimediato un 4° e un 2° posto, classificandosi 3° nel GP (40 punti) dietro a Gautier Paulin e a Ken De Dycker. Si è rifatto con gli interessi dieci mesi fa, precedendo in entrambe le manche Jeremy Van Horebeek di 4 secondi: una doppietta che gli ha permesso di guadagnare 18 punti su Desalle, scivolato dopo la gara a 38 lunghezze.

Tony Cairoli Maggiora 2014
Tony Cairoli a Maggiora 2014: memorabile doppietta © Red Bull Content Pool

3) Pietramurata: 2 manche vinte e 1 GP vinto
Il fondo duro della pista Ciclamino non è tra i preferiti di Cairoli, ma nel 2013 è riuscito a cogliere una memorabile doppietta: vittoria con 3 secondi su Paulin in Gara1 e con 7 secondi su De Dycker in Gara2. Meno bene l’anno scorso: una partenza pessima in Gara1 e una caduta in Gara2 durante una furiosa rimonta l’hanno costretto ad accontentarsi di un 6° e un 4° posto: 33 punti, comunque non pochi, che gli hanno permesso di conquistare la testa del Mondiale.

4) Castiglione del Lago: 1 manche vinta e 1 GP vinto
Al sabbione scuro del Crossodromo di Gioiella (Umbria) Cairoli si è tolto una sola soddisfazione ma enorme: nel 2005, in Mx2, si è aggiudicato la prima manche davanti a Chicco Chiodi, salvo accontentarsi della terza posizione in Gara2. I 45 punti, oltre a garantirgli il 3° GP in carriera, gli permisero di sottrarre la tabella rossa ad Andrew McFarlane, risultato che poi avrebbe confermato a fine annata.

Cairoli Pietramurata GP Trentino
L'anno scorso Pietramurata fu deludente per Tony © Red Bull Content Pool

5) Faenza: 3 manche vinte e 1 GP vinto
Sulla pista di Monte Coralli (Emilia Romagna) si è gareggiato per 3 anni di fila. Nel 2007, in Mx2, Cairoli vinse Gara1 ma nella seconda chiuse dietro a Christophe Pourcel: 47 punti a testa, ma successo di giornata al transalpino. L’anno dopo Cairoli marcò visita per l’infortunio al ginocchio che gli fece saltare gli ultimi 5 GP. Sfortunata anche l’edizione 2009: il terreno appesantito dal maltempo spinse gli organizzatori a cancellare la seconda manche. Nella prima Cairoli chiuse 5°. Il riscatto, con interessi, nel 2012, quando con una meravigliosa doppietta Tony si garantì il sesto titolo iridato.

6) Fermo: 1 manche vinta
Alla pista di Fermo (Marche) Cairoli non associa grandi ricordi. Nel 2010, con il titolo già conquistato, fu fermato da una distorsione alla caviglia nella prima manche all’atterraggio di un salto in discesa. Per correre il Nazioni, rinunciò a disputare la seconda. L’anno dopo, invece, Cairoli non si presentò a Fermo, turbato dalla morte dell’amata mamma Paola: anche in quel caso Fermo rappresentava la gara conclusiva del Mondiale che Tony aveva già vinto. Per rompere l’incantesimo, nel 2012 Fermo scivolò a inizio stagione. Cairoli si rifece giungendo 3° in Gara1 e vincendo Gara2: con 45 punti fu 2° nel GP dietro a Christophe Pourcel.

Cairoli Fermo 2012
Nel 2012 Cairoli sfatò l'incantesimo di Fermo © Red Bull Content Pool

7) Montevarchi: un secondo posto
Al circuito Miravalle di Montevarchi (Toscana) Cairoli ha disputato un solo GP iridato: nel 2006 in Mx2 rimediò due secondi posti dietro a David Philippaerts, il primo per solo mezzo secondo, l’altro con un ritardo di 3 secondi.

8) Gallarate: un quarto posto
Al Ciglione della Malpensa (Lombardia) il Mondiale manca ormai da 11 anni: nel 2004, prima sua stagione completa nel Mondiale, Cairoli rimediò un nono posto in Gara1 (a 53 secondi da McFarlane) e un secondo in Gara2. Prima di allora, il siciliano non aveva mai fatto meglio del terzo posto di manche. Il modesto risultato della gara inaugurale lo relegò però al quarto posto.

Cairoli Montevarchi
Cairoli a Montevarchi durante gli Internazionali © Red Bull Content Pool
IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia