MXGP Tweet-Stop: TC222 continua a volare in UK

Tony Cairoli bissa nel Regno Unito il successo ottenuto in Spagna. Il report, ricostruito via social
Tony Cairoli MXGP Inghilterra 2015
Tony Cairoli vola anche in Inghilterra © Photo Courtesy of MXGP.com
di Guido Guenci

Era decollato due settimane fa, in Spagna, e in Inghilterra stanno ancora aspettando che atterri. Dopo un inizio di stagione difficile, Tony Cairoli è tornato. Deciso più che mai a inseguire il nono titolo.
Sul circuito di Matterley Basin, uno dei suoi preferiti, l’italiano conquista il secondo GP dell’anno. E mentre in Spagna si era trattato di un primo posto virtuale, a pari punti con Nagl grazie solo alla regola che premia chi meglio si piazza nella 2’ manche, in Inghilterra il successo è indiscutibile. 45 punti grazie al primo posto in Gara 1 e al terzo in Gara 2, contro i 44 di Desalle, i 39 di Febvre e i “soli” 36 della tabella rossa di Max Nagl, cui Tonino recupera così altri 9 punti in classifica generale

> Classifica MXGP

Ecco il racconto del GP Inghilterra 2015, ricostruito attraverso le testimonianze di twitter e dintorni.

RV2, ARRIVEDERCI O ADDIO?

La prima notizia arriva ancora dal team Kawasaki, e non è una buona notizia per i fan di Ryan Villopoto. L’americano non ce la fa, le conseguenze della caduta ad Arco lo costringono a saltare anche questa tappa, la terza consecutiva. Villopoto torna addirittura negli States per ulteriori controlli e consulti, e a questo punto anche la partecipazione al GP di Francia, settimana prossima, appare in forte dubbio. E qualcuno addirittura insinua che la sua avventura europea, almeno per quest’anno, potrebbe essere finita qui.
 

Per un Villopoto che lascia, c’è anche un gradito ritorno. Quello di Jeremy Van Horebeek, anche lui costretto al forfait a Valkenswaard e Talavera per la frattura al piede rimediata in Trentino. Chiuderà nono, ma l’importante in questi casi è tornare a dare gas, o, come dice lui, riaprire l'ufficio


L'ITALIA FA TRIS!

Per gli appassionati italiani di MX la grande notizia della vigilia però è un’altra. Il Gp del Brasile, in dubbio da inizio stagione, viene ufficialmente cancellato e sostituito con il GP della Lombardia. Una terza tappa italiana in stagione, col ritorno del Mondiale sul Circuito Internazionale Città di Mantova, fissato per il weekend del 22-23 agosto. Ci si vede lì, ma prima non dimenticatevi dell’appuntamento di Maggiora

UNA SCELTA DEFINITIVA

Poi arriva l’ora di scendere in pista. Le prime prove premiano Desalle, l’uomo più costante in questo inizio di stagione. Ma nella gara di qualifica Tony Cairoli dimostra che il feeling con la KTM 450 che ha iniziato a usare in Spagna continua a essere ottimo, e vince davanti allo stesso Desalle e a Paulin. La scelta del salto di cilindrata pare ormai definitiva, la conferma anche dall’entusiasmo con cui TC222 sembra aver accolto, nei giorni precedenti la partenza per il Regno Unito, la presentazione della nuova KTM per il 2016.

MANCHE 1: TONINO FA IL VUOTO

La prima manche della domenica conferma quanto visto in qualifica. Desalle e Cairoli scattano in testa e fanno il vuoto, fino a quando dopo 15 minuti non si vedono sventolare in faccia le bandiere rosse. “Colpa”, povero, di Davide Guarneri, caduto nella discesa che precede il salto quadruplo della pista inglese. Il rider bresciano rimane senza conoscenza per qualche istante e viene portato via in ambulanza. Attimi di panico fino a quando non arriva la notizia che il pilota del TM Racing Factory team se la caverà con un po’ di ammaccature. Un grande in bocca al lupo a lui, arrivederci a prestissimo.
Manche interrotta con la direzione di gara che decide di farla ripartire dal cancelletto. A beneficiarne è soprattutto Nagl, che era caduto perdendo molte posizioni e, virtualmente, anche la tabella rossa a favore di Desalle. Ma ne beneficia anche Cairoli, che conquista l’holeshot e vola via stavolta da solo, inseguito da Simpson, Ferris e Desalle. Il belga attacca e passa subito terzo, mentre dietro rimonta Nagl. I due saltano anche Simpson e provano a ricucire sul siciliano, ma è troppo tardi. Vittoria netta, più di quanto dicono i 3’’ su Desalle al traguardo, vittoria alla Cairoli, e primi punti recuperati.

> Ordine d'arrivo Gara 1

MANCHE 2: CADUTA E RIMONTA

Tutto più difficile in Gara 2. Simpson è il più veloce a schizzare via dal cancelletto e per un paio di giri esalta i tifosi di casa. Nagl e Desalle si lanciano sulla sua scia, inseguiti da Febvre, mentre Cairoli fatica a trovare le linee nei canaloni e perde pure contatto con i primi dopo una caduta in curva, ritrovandosi settimo.
Desalle si scatena, va a caccia del britannico e di quello che sarebbe solamento il suo secondo successo di manche in stagione. A favorirlo c’è anche il crollo di Nagl, passato da Febvre e Bobryshev. Il belga riesce a portarsi in testa ma non ha fatto i conti col francese della Yamaha, che trova un ritmo pazzesco, si mangia a sua volta Simpson e va a riprendere Desalle, vincendo per la prima volta in carriera in MXGP.
Il finale di gara però è ancora tutto di Cairoli, che risale fino al terzo posto dopo aver vinto il duello con Nagl, quinto al traguardo.
L’appuntamento, come detto, è per settimana prossima a Villars sous Ecot, con la speranza che il volo infinito del fenomeno di Patti continui.

> Ordine d'arrivo Gara 2

> Classifica finale GP Inghilterra

DONNE E CARTONI

Weekend sfortunato ma coraggioso per Kiara Fontanesi, protagonista di una brutta caduta nella Gara 1 del Mondiale femminile, al sabato. L’italiana si riprende e si presenta al via la domenica per Gara 2, chiudendo seconda ma perdendo la testa della classifica a favore della Lancelot. Comunque un mezzo miracolo, dopo il tweet arrivato nella serata di sabato...

Se Tonino vince il GP e i titoli di copertina, il premio per il tweet più bello va invece ancora una volta alla sua compagna Jill. Detto che forse abbiamo una leggerissima passione per lei, la foto col cartonato di Tony accompagnata dall'hashtag #PapercardBoyfriend ci pare piuttosto geniale.

Vuoi avere il mondo Red Bull sempre a portata di mano?
Scarica l’app su Red Bull.com

Red Bull Motorsports è su Facebook

IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia