Il mondo visto dalla moto di Tony Cairoli

Red Bull si prepara a lanciare un nuovo, pazzesco progetto con TC222. Appuntamento a Maggiora!
Tony Cairoli © Stefano Taglioni
di Red Bull Team

Siamo partiti, ormai più di un anno fa, con l’idea di radiografarlo. Non direttamente lui, Tony Cairoli, ma le sue performance in pista. Attraverso una serie di sensori applicati alla sua moto, in grado di dirci quanto va veloce in ogni momento, quanto sono lunghi i suoi salti, quanto resta in aria, che angolo disegna piegando in curva e via dicendo.
Così è nato il progetto Connected Rider, riassunto in questo spettacolare video che vi abbiamo presentato a settembre, e poi portato avanti con i giovani torelli del De Carli Racing Junior Team.

Poi è stata la volta del film, di cui vi abbiamo presentato in esclusiva alcuni making of e un breve estratto. La sua storia dalle origini, dai primi passi in motoretta fino agli 8 titoli. Per conoscerlo meglio, per provare a capire come un ragazzino sveglio e vivace sia riuscito a conquistare il mondo partendo da un remoto paesino della Sicilia.
 

Terzo passo, il contest Ride Like Tony, in occasione del lancio del 4-Pack con le lattine Red Bull dedicate al fenomeno siciliano. Bisogna dimostrare di conoscerlo davvero bene, rispondendo il più velocemente possibile a domande su di lui e la sua carriera, per vincere una giornata in pista con TC222 e tornare a casa con la replica della sua KTM. Il concorso è agli sgoccioli, ma se ti sbrighi fai ancora in tempo a partecipare, qui!

Ora è il momento di fare un passo avanti. Quello decisivo. Dare a tutti, o quasi, la possibilità di salire in moto con Antonio, anzi di mettersi proprio al suo posto, e fare un intero giro di pista. Sentirsi davvero per qualche minuto il campione del mondo in carica di MXGP.
Stiamo parlando di realtà virtuale certo, ma non del solito, per quanto spettacolare, video onboard, a base di go-pro attaccate sul casco o sulla moto. Non possiamo ancora svelarvi troppo, giusto accennare che l’ingrediente principale, oltre a Tony e alla sua KTM ovviamente, si chiama Oculus Rift. Se per caso non sapete di che stiamo parlando, ecco qualche link utile.

L’evento di presentazione del nuovo progetto nato dal nostro sogno di diventare Tony Cairoli arriverà nell’occasione più appropriata: la seconda tappa italiana del Mondiale MXGP, a Maggiora, il 13 giugno prossimo. Un evento di presentazione riservato a stampa ed addetti ai lavori, a cui però potrà partecipare anche il più bravo, e fortunato, di voi. Se siete interessati, vi conviene restare sintonizzati su queste pagine nei prossimi giorni.

Insomma c’è un motivo in più per non perdersi il Mondiale motocross a Maggiora. Oltre a quello agonistico, intendiamo. Perché dopo il terzo posto in Francia nello scorso weekend, con vittoria nella prima manche, Cairoli in classifica ha scavalcato Desalle, e recuperato altri 2 punti sul leader Nagl, che ne mantiene 19 di vantaggio. Tanti, ma non troppi per impedire a Cairoli di sognare il sorpasso proprio nel GP di casa, spinto dal calore di un pubblico che sarà magari ancor più gasato dall’idea di poter diventare, almeno virtualmente e almeno per un giro,  TC222.

IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia