Breaking: Sébastien Loeb in gara alla Dakar

    La leggenda francese si prepara a debuttare al Rally Raid con il team Peugeot-Total
Il Team Peugeot Total svela il suo dream team: Sébastien Loeb, Carlos Sainz, Stéphane Peterhansel e Cyril Despre
Il Team Peugeot Total svela il suo dream team © Flavien Duhamel/Red Bull Content Pool
di Tim Sturtridge

L’uomo più veloce e di maggior successo nella storia del Mondiale Rally, da molti considerato il pilota migliore al mondo Tout Court, ha messo nel proprio mirino la corsa più dura del mondo.
La notizia che Sébastien Loeb sarà in gara al Rally Dakar 2016 è di quelle che faranno venire l’acquolina in bocca a tutti gli appassionati di motorsport, in tutto il mondo.
Il nove volte campione del WRC ha deciso infatti di unirsi al vecchio compagno di squadra Carlos Sainz, e ai connazionali Stéphane Peterhansel e Cyril Despres, entrando ufficialmente nel Team Peugeot Total che parteciperà all’edizione 2016 della Dakar.

Nella mia carriera nei rally, mi sono abituato a dover aggirare gli ostacoli. Ma con questa macchina, puoi semplicemente passarci sopra, agli ostacoli. Ci vuole solo un po’ di tempo per riuscire a crederci di poterlo davvero fare – Sébastien Loeb

Dopo il suo addio al WRC, Loeb non ha certo smesso di tenersi in forma al volante, prendendo parte con la Citroën al Mondiale WTCC, in cui sta ancora correndo. In mezzo, c’è stata anche l’avventura con Peugeot all’edizione 2013 della Pikes Peak International Hill Climb, chiusa con uno strabiliante record. Il talento di Loeb e la sua capacità di dettare il ritmo in ogni condizione e su ogni tipo di superficie non sono certo in discussione, ma lui stesso riconosce che la Dakar non assomiglia a nulla di quanto fatto finora.

“La Dakar è uns sfida completamente nuova, e del tutto diversa dal tipo di gare cui partecipo ora” ci ha detto Loeb. “Intanto è una prova molto lunga, si resta in auto per due settimane, mentre anche nei rally tutto si chiudeva nel giro di un weekend. Bisogna avere la resistenza giusta e la capacità di affrontare le mille diverse situazioni che possono presentarsi su percorsi così insidiosi. Insomma richiede un approccio diverso alla corsa, ma lo scoprirò bene solo a gennaio”

"Sebastien è rimasto impressionato fin dal momento che si è seduto in macchina per la prima volta" ha raccontato invece Bruno Famin, responsabile dei progetti Peugeot Sport.  E' stato un privilegio lavorare con lui e devo dire che ha preso le misure alla vettura un passo alla volta, poi la sua abilità naturale è venuta fuori. La sua firma per la Dakar è il pezzo finale del nostro progetto".

Il team ha previsto per il 41enne alsaziano un programma di preparazione per permettergli di prendere confidenza con la macchina e con il rally su terreni aperti, prima del via della Dakar 2016, fissato per il 3 gennaio da Buenos Aires. Loeb e Carlos Sainz prenderanno parte col team Peugeot Total al prossimo Rally di Marocco (3-9 ottobre), prima tappa di avvicinamento alla loro avventura in Sud America.

IN QUESTA STORIA
Dakar Rally 2016, Sébastien Loeb
Leggi di più
Prossima Storia