Red Bull X-Fighters World Tour

Moore batte Pagès e conquista gli X-Fighters

Ad Abu Dhabi l'australiano supera ai quarti il rivale francese centrando successo e titolo
di Red Bull Team

Clinton Moore è il nuovo campione dei Red Bull X-Fighters. Ad Abu Dhabi, il freestyler australiano vince il duello ai quarti con il rivale francese Tom Pagès e centra il successo che lo proietta nell’Olimpo.

Alla vigilia dell’appuntamento negli Emirati Arabi Uniti, il World Tour vedeva i due piloti appaiati a 280 punti ma un paio di piccoli incidenti nelle qualifiche del giovedì hanno complicato la strada di Pagès che, dopo aver superato la resistenza di Javier Villegas e Luc Ackermann, si è trovato di fronte ai quarti di finale proprio Moore.

Pagès ha provato a mettersi alle spalle un inizio difficile con uno Special Flip seguito da un Bike Flip ma la sua specialità, l’Alley-Oop Flair, il trick che gli aveva fatto superare agevolmente il primo turno, gli ha causato un’altra caduta.

Moore aveva dunque solo bisogno di evitare grandi errori per conquistare la semifinale e proseguire la sua corsa al titolo. L'australiano ha mostrato di non sentire minimamente la pressione ed il peso delle aspettative, spiccando con un Bundy che ha coronato una performance quasi impeccabile.

Gli australiani hanno dominato le ultime fasi della manifestazione, con Moore che ha sconfitto lo spagnolo Maikel Melero in semifinale per poi incontrare Rob Adelberg, che in precedenza aveva vinto la sfida con il connazionale Josh Sheehan.

Adelberg è sceso in pista per primo nella finale e sembrava che potesse rovinare la festa di Moore ma un incredibile Bundy con tanto di No-Hander Lander (manubrio lasciato in volo ed atterraggio con le braccia alzate) ha portato l’australiano a diventare il campione dei Red Bull X-Fighters 2015.

Tom è la leggenda di questo sport. Lui è il più grande innovatore e ci spinge sempre verso nuovi limiti

- Clinton Moore

"Questo dimostra che il duro lavoro e la determinazione hanno finalmente dato i loro frutti" ha detto Moore dopo l'evento. "Questo è sempre stato un sogno e ora il sogno è diventato realtà per me". L’australiano ha anche reso omaggio al suo rivale: "Tom è la leggenda di questo sport. Lui è il più grande innovatore e ci spinge sempre a nuovi confini. E' stato sfortunato a cadere".

Pagès ha rivelato che un infortunio gli ha impedito di allenarsi per due settimane prima dell’evento e non ha potuto nascondere la sua delusione: "E' andata molto bene al primo turno, ma avevo un sacco di pressione e…non so. Ho fatto di nuovo un errore, credo che avrei dovuto provare un nuovo trick".

Red Bull X-Fighters Abu Dhabi 2015

1. Clinton Moore (AUS)
2. Rob Adelberg (AUS)
3. Josh Sheehan (AUS)
4. Maikel Melero (ESP)
5. Remi Bizouard (FRA)
6. Dany Torres (ESP)
7. Taka Higashino (JPN)
8. Tom Pagès (FRA)
9. Javier Villegas (CHI)
10. Luc Ackermann (GER)

Red Bull X-Fighters World Tour 2015, la classifica

1. Clinton Moore (AUS) 380 punti
2. Thomas Pagès (FRA) 305
3 Rob Adelberg (AUS) 215
4 Josh Sheehan (AUS) 210
5 Levi Sherwood (NZL) 185
6 David Rinaldo (FRA) 145
7 Dany Torres (ESP) 135
8 Remi Bizouard (FRA) 135
9 Taka Higashino (JPN) 125
10 Maikel Melero (ESP) 105

Rivivi l'intero evento qui

Leggi di più
Prossima Storia