Video: perché i Kamaz sono i padroni della Dakar

La presentazione del mitico team russo che domina la classe camion del rally raid più duro al mondo
Ayrat Mardeev alla Dakar Rally 2015 con il camion del team Kamaz
Sulla strada verso la vittoria © Flavien Duhamel/Red Bull Content Pool
di Red Bull Team

Si dice spesso che questi giganti della Dakar sono costruiti come carri armati e i russi sono certamente pratici di addestramento militare. Lo dimostra il campo speciale progettato in Kazakistan per replicare tutti gli ostacoli che i camion dovranno affrontare in Sudamerica.

Il responsabile di tutte le operazioni è Vladimir Chagin, uno che di Dakar se ne intende visto che ha fatto bottino pieno sette volte come pilota e ora è il capo del team Kamaz. Il suo compito è quello di supervisionare i tre camion della squadra, equipaggiati con un motore diesel V8 da 17,2 litri (!) e in grado di sprigionare circa 730 cavalli. 

Le prestazioni non mancano di certo ma la cosa ancor più incredibile di questi camion è che, nonostante le dimensioni, sono in grado di superare senza fatica le dune di sabbia quasi come fossero giganteschi felini dotati di turbo.

"Allenarsi duramente per combattere facilmente: Alexander Suvorov - l'ultimo generale dell'Impero Russo – diceva questo", sottolinea Chagin. "Cerchiamo di seguire il suo consiglio".

"Quello che voglio dire è che noi facciamo un allenamento più intenso possibile scegliendo le più lunghe prove speciali con la massima difficoltà per vedere come i camion andranno gestiti, in modo che i piloti e navigatori raggiungano il massimo carico di lavoro."

Suvorov è noto per non aver mai perso una battaglia. E’ rimasto imbattuto in 60 conflitti, e ha anche scritto un libro a tal proposito chiamato 'La Scienza della Vittoria'. Come in un gioco di ruolo, racconta come essere all’altezza in ogni situazione. Con 13 vittorie complessive alla Dakar, Kamaz - il più grande produttore di camion in Russia - sembra già seguire le orme di Suvorov.

Non fatevi ingannare dall'esterno in stile trattore: i camion Kamaz sono macchine da corsa allo stato dell’arte, perfezionate attentamente nel corso della stagione.

Per il 2016 presentano evoluzioni allo sterzo e freni mentre il possente motore (17,2 litri, vale la pena ricordarlo) eroga ancor più potenza rispetto al passato. Ci sono stati dei miglioramenti anche alla trasmissione: in particolare il ripartitore di coppia, che distribuisce tutti quei cavalli sul terreno.

Facciamo un allenamento più intenso possibile in modo che i piloti e navigatori raggiungano il massimo carico di lavoro.

Eduard Mardeev, vincitore della Dakar 2013, spiega: "Il risultato è che il camion è molto più facile da guidare, sarà importante sui terreni d'alta quota che incontreremo. Nel complesso, direi che il mezzo che abbiamo ora è almeno due spanne sopra rispetto a quello che avevamo l'anno scorso."

Un motivo in più per intimorire gli avversari. Un timore che non diminuirà di certo dopo aver guardato il video qui sopra.

IN QUESTA STORIA
Dakar Rally 2016
Leggi di più
Prossima Storia