Training Like a Pro: campioni MX si diventa

I fratelli Watson, tra i migliori piloti del Regno Unito, ci svelano come trovare la forma giusta
Nathan e Ben Watson spiegano come allenarsi per il motocross
Nathan e Ben Watson © Rutger Pauw / Red Bull Content Pool
di Red Bull Team

Come allenarsi per il motocross? Se provassimo a mettere un medio pilota da strada sulla KTM di Tony Cairoli alle prese con un tracciato specifico, sarebbe sfinito dopo i primi cinque giri. Il motocross, infatti, è una delle discipline motoristiche più impegnative perché richiede una forma fisica fatta di forza e resistenza, necessarie in egual misura per arrivare alla bandiera a scacchi.

Per sapere come allenarsi e raggiungere la forma migliore, abbiamo chiesto lumi ai fratelli Watson, Ben e Nathan, due dei più veloci piloti off-road del Regno Unito, che ci hanno dato alcuni preziosi suggerimenti in una nuova puntata di Training Like a Pro

Chi raggiunge una buona forma nel motocross fa tanto ciclismo

Nathan: Con il ciclismo e la corsa, fuori stagione, si fa resistenza per una o due ore a una bassa frequenza cardiaca. Poi si inizia a far salire la frequenza per un breve lasso di tempo con un'intensità maggiore mano a mano che la stagione si avvicina. Si può raggiungerla facendo corsa, ciclismo, canottaggio o nuoto.

Gli esercizi in piano sono ottimi per il tronco

Bisogna avere un tronco forte e arretrato

Nathan: Gli esercizi in piano sono l'ideale per il vostro tronco perché sono molto completi. Poi spinte e trazioni fanno bene alla parte superiore del corpo. Mi piace molto fare il Twist russo dove si sta seduti con le gambe sollevate e si sposta una palla medica da un lato all'altro. Tutti questi esercizi dinamici aiutano davvero. Poi bisogna avere anche delle gambe abbastanza forti, ecco perchè lo squat diventa importante.

Karel Hanika, il pilota MotoGP si allena in palestra
Karel Hanika allena il tronco in palestra © Dan Vojtech / Red Bull Content Pool

Mantenere il peso basso e alte le ripetizioni

Ben: Non vogliamo veder spuntare i bicipiti o qualcosa di simile. Piuttosto usiamo pesi inferiori facendo un sacco di ripetute, e mai grandi carichi. I piloti che utilizzano tanto peso in palestra finiscono per trovarsi con una contrattura dell'avambraccio (ricordate la sindrome compartimentale di Dani Pedrosa?) perché troppo abituato a pompare sangue. Quando vanno in gara dicono "Oh, le mie braccia sono indurite" dopo che per tutta la settimana in palestra hanno alzato i bilancieri.

Se inizierete la gara preoccupandovi delle vostre braccia che diventeranno dure, questo probabilmente succederà davvero.

I piloti di motocross si sono sempre lamentati per l'indurimento delle braccia

Nathan: Direi che siamo i più fortunati, perché non so nemmeno cosa significhi l'indurimento delle braccia - non le ho mai avute.
Ben: Credo che siamo molto rilassati e questo ci aiuta. Se si va in gara preoccupati di poter avere le braccia indurite, allora probabilmente è perché si è tesi.
Nathan: Mentre usciamo penso 'Non ho mai avuto problemi di indurimento delle braccia e non ho intenzione di averne’.

Il nostro allenatore Darren Roberts ci ha convinto con le bande TRX

Ben: Le bande TRX sono l'ideale per fare i movimenti con il peso del proprio corpo. Questo è un esercizio perfetto per il motocross, perché il peso del corpo è tutto ciò che devi gestire in moto.

Nathan e Ben Watson spiegano come allenarsi per il motocross
Il peso del corpo è tutto ciò che devi gestire © Nathan Gallagher / Red Bull Content Pool

Noi non ci alleniamo insieme

Nathan: Cerchiamo sempre di rimanere attivi ma in realtà è difficile per noi allenarci insieme, perché la sequenza di battiti cardiaci di cui ho bisogno potrebbe essere diversa da quella di Ben.

Ben: Se ci alleniamo insieme, di solito è solo per divertirci. Come quando giochiamo a badminton.

Fare pratica su altri tipi di moto è utile

Nathan: Sulle moto da trial stiamo in sella per molto tempo. E' divertente, ma pensiamo anche che ci aiuti. Molti dei migliori piloti del Motomondiale si allenano sulle moto da trial perché hanno ancora una frizione e una valvola a farfalla, li aiuta a fare pratica con la frizione e l'acceleratore. Ma penso che ogni tipo di moto possa aiutare, quindi più si va in sella meglio è.

Lo stretching è imprescindibile

Ben: Non facciamo yoga, pilates o cose di questo tipo, ma alla fine di ogni sessione di allenamento facciamo tanto stretching.
Nathan: Bisogna rimanere flessibili in modo da evitare ogni infortunio. E' abbastanza facile nel motocross tirare troppo un muscolo o procurarsi uno strappo alla schiena, quindi è importante rimanere sciolti.

I piloti di motocross più in forma tendono ad essere esperti nella guida sulla sabbia

Nathan: Guidare sulla sabbia è pesante fisicamente. Se una pista è piatta, posso guidare per una giornata intera senza problemi. Ma le piste di sabbia sono molto ruvide, va usato sempre il proprio corpo rimanendo costantemente in piedi sulla moto e ci si stanca davvero. Ecco perché i migliori piloti sulla sabbia sono spesso in grande forma.

Nathan e Ben Watson spiegano come allenarsi per il motocross
Chi guida sulla sabbia è in grande forma © Rutger Pauw / Red Bull Content Pool

Può sembrare ovvio ma la cosa migliore che potete fare per allenarvi nel motocross è quella di guidare la vostra moto

Nathan: In conclusione, non ci si può allenare per il motocross pensando di stare in palestra o facendo soltanto corsa o ciclismo, L'allenamento per il motocross è qualcosa di completamente unico. Bisogna guidare e per molto tempo. Non si può semplicemente pensare di andare in pista e fare due sparate da 10 minuti. Servono sessioni di almeno 30 minuti da ripetere tre volte. È un duro lavoro.

Prossima Storia