HotList MX: Tony Cairoli ha fatto 13

Col successo in Germania, sono 13 i Mondiali di Tony con almeno un GP vinto. E gli altri grandi?
Tony Cairoli festegiia la prima vittoria del 2016 in Germania
TC222 torna al successo nel GP di Germania © KTM Images/Red Bull Content Pool
di Giovanni Cortinovis

Antonio Cairoli è tornato: con la splendida doppietta conquistata a Teutschenthal (Germania), nel settimo appuntamento del Mondiale 2016, il siciliano ha conquistato il 75° successo in carriera. Un numero incredibile che lo avvicina ai 101 GP vinti da Stefan Everts, primatista di tutti i tempi. Avendo firmato a febbraio il rinnovo con Ktm fino a fine 2018, Cairoli ha a disposizione una cinquantina di gare per tentare l’aggancio al belga.
Sicuramente non lascerà nulla d’intentato perché Tony è uno che non molla mai, specie ora che è rientrato in lizza per il titolo mondiale: Romain Febvre è a soli 28 punti e Tim Gajser dista 36 lunghezze.

Ma ora diamo un’occhiata ai piloti più longevi nella storia del motocross: quelli, cioè, che hanno vinto almeno una gara all’anno per almeno 11 stagioni. Che nel caso di Tony sono appunto 13, e per di più consecutive, impresa questa mai riuscita a nessun altro pilota.

1) Stefan Everts: 15 campionati

Tra i molteplici record detenuti dal belga non poteva mancare quello del più alto numero di stagioni con almeno una vittoria. Stefan Everts inizia a vincere nel 1991, a 18 anni: in 125 conquista 5 GP, il primo in Ungheria. Continua a vincere fino al 1999. Salta l’intera stagione 2000 per un infortunio ma l’anno dopo si rifà vincendo 7 GP della 500. Non si ferma più fino al ritiro a fine 2006. Memorabile l’annata 2003, anno contraddistinto da una manche per categoria: Everts vince 8 GP della 125, 9 della MxGP e 1 della GP650. In totale fanno 15 campionati con almeno un successo.
 

Stefan Everts
Stefan Everts, l'uomo dei record

2) Antonio Cairoli: 13 campionati

Il siciliano vanta una striscia senza precedenti nella storia del Mondiale Cross: 13 stagioni consecutive con almeno una vittoria. A dare il là alla serie è la vittoria ottenuta l’8 agosto 2004 al GP Vallonia in 250: a Namur Tony Cairoli sale sul gradino più alto del podio grazie ad un 2° e un 4° posto. Messa in moto, la macchina di vittorie non si ferma più: il top sono gli 11 GP vinti nel 2007 (10 in Mx2 e 1 in Mx1), poi bissati nel 2011 in Mx1. Persino in un’annata sfortunata come il 2015 riesce a conquistare 2 gare, in Spagna e Gran Bretagna. E non è ancora finita.
 

3) Yves DeMaria: 13 campionati

Il francese non ha vinto tantissimo (37 GP e 3 Mondiali) ma è riuscito a ripartire i suoi trionfi in un arco di tempo piuttosto lungo: dal 1992 al 2007, restando però a secco nel 1998, 2001 e 2003. La sua serie si è aperta in casa, al GP Francia della 125 corso a Plomion su 3 manche il 25 aprile 1992: con 2 primi ed un secondo posto conquista la vittoria. La gara fra le mura amiche è l’unica vinta anche nel 1999 mentre nel 1996 e 2002 conquista l’unico successo dell’anno in Italia. Si scatena nel 2006 e 2007 poi un infortunio lo induce all’addio.

Yves De Maria
Yves De Maria

4)  Roger De Coster: 12 campionati

Cinque titoli di campione del mondo e 36 GP vinti per il belga, tutti concentrati nella GP500. La prima vittoria arriva nel 1968 a Gallarate (Varese) ed è l’unica della stagione. Anche l’anno dopo e nel 1970 riesce a prevalere solo una volta, sempre a Namur. Poi cambia marcia e nei successivi 7 campionati sale 31 volte sul gradino più alto del mondo e 5 volte si laurea iridato. Nel 1978 strappa una vittoria in Svezia ma l’anno dopo resta a secco. Si toglie l’ultima soddisfazione il 10 agosto 1980 in Lussemburgo, poco prima di compiere 36 anni.
 

Roger De Coster, 36 vittorie totali in carriera

5) Joel Smets: 11 campionati

Il belga esordisce nel Mondiale a 21 anni ma solo a 24 anni riesce a togliersi la prima soddisfazione: vince il GP Germania 1993 della 500 con un secondo, un terzo e un altro secondo posto. Sempre fedele alla GP500, Joel Smets alterna stagioni fenomenali (12 vittorie nel 2000, 10 nel 2003) ad altre buone (da 4 a 6 vittorie l’anno), con l’unica eccezione del 1996, in cui vince una sola volta. In totale fanno 11 stagioni consecutive con almeno un trionfo perché nel 2004 e 2005, pur vincendo 2 manche, non riesce più a salire sul gradino più alto del podio.
 

Joel Smets
Joel Smets, sempre primo dal '93 al 2003

6) Eric Geboers: 11 campionati

Pure Eric Geboers ha impreziosito 11 anni di carriera con almeno una gara vinta: anch’egli come Smets vanta 5 titoli iridati ma i suoi GP vinti sono 39 a fronte dei 57 del connazionale. Geboers spazia con successo tra le varie classi, tanto da essere stato ribattezzato Mr 875 perché è il primo al mondo a vincere il Mondiale nelle 3 categorie: 125, 250 e 500. La sua prima vittoria è del 1980, in 125. Nel 1984 si dedica alla 500, poi passa nel 1987 in 250 per tornare nella mezzo litro nel 1989. Vinto l’ultimo Mondiale, nel 1990, si ritira a soli 28 anni.
 

Eric Geboers, Mr. 875
IN QUESTA STORIA
Antonio Cairoli
Leggi di più
Prossima Storia