Menzies no-limits "Salto col camion a 400 piedi"

Intervista esclusiva prima del tentativo di record nel mezzo di una città fantasma del vecchio West
© Garth Milan/Red Bull Content Pool
di Anthony Sansotta

Se recentemente avete visto Bryce Menzies nel vecchio West non preoccupatevi. E’ tutto normale perché il 28enne pilota americano ha fissato un nuovo obiettivo: si chiama Bryce Menzies New Frontier Powered by Pennzoil che consiste nel lanciare il suo camion Pro 2 sopra un’intera vecchia città fantasma del vecchio West per battere il record del mondo di salto, 332 piedi (101,194 metri), realizzato da Tanner Foust nel 2011.

Evidentemente non gli bastava gareggiare in più discipline offroad, sia negli Stati Uniti che in Europa, o vincere la Frozen Rush. L’impresa avrà luogo in una località segreta il 27 agosto. Le lancette corrono e prima di vederlo in azione, abbiamo fatto quattro chiacchiere con lui per capire le emozioni che sta provando. 

Bryce Menzies, un volo di ricognizione
Bryce Menzies, un volo di ricognizione © Garth Milan/Red Bull Content Pool

Finora è stata un'estate bella piena per te. Cosa è successo in pista?
Mi sento come ogni estate che diventano sempre più piene. Quest’estate soprattutto con tutte le gare che stiamo facendo, da quelle più brevi al deserto fino ai rally oltreoceano. E’ andata bene finora, abbiamo vinto molte gare e stiamo sviluppando il progetto nel salo con il camion, Bryce Menzies New Frontier Powered by Pennzoil. Ci siamo concentrati sull’innovazione dei camion, sulle prove in galleria del vento imparando meglio come funziona il camion e come si vola. E' stata una bella estate e penso che la ricorderò per il resto della mia vita.

Hai parlato di rally, sei reduce da una corsa in Italia, come è andata?
Le gare di rally oltreoceano sono qualcosa di nuovo per me. Siamo andati in Italia (all'Italian Baja 2016, ndr) e abbiamo fatto una bella esperienza di apprendimento sicuramente, ha piovuto un giorno e quindi abbiamo dovuto imparare a impostare la macchina e guidare sotto la pioggia. Abbiamo avuto un buon passo, stavamo guidando la classifica generale nell'ultima tappa e abbiamo finito con un po' di sfortuna e una gomma a terra. Abbiamo sistemato la gomma ma essendo la tappa piuttosto breve abbiamo chiuso al quarto posto (della classe T1.2). In ogni caso abbiamo imparato molto. Ogni possibilità in cui possiamo guidare la macchina e capire dove sono i problemi e dove avremmo potuto far meglio è sempre un bene.

Bryce Menzies all'Abu Dhabi Desert Challenge 2016
Bryce all'Abu Dhabi Desert Challenge © Kin Marcin/Red Bull Content Pool

Ora ti aspetta la Bryce Menzies New Frontier Powered by Pennzoil. Come è nata l’idea di questo salto?
E' stato circa tre anni fa, ho sempre guardato Robbie Maddison e Levi LaVallee e quello che avrebbero fatto durante l’evento New Year No Limits e ho sempre pensato che sarebbe stato fantastico fare qualcosa con un camion. Ho sempre voluto vedere fino a che punto avremmo potuto saltare, così ho spiegato l'idea a Red Bull e abbiamo iniziato a mettere in piedi il progetto. Ora finalmente sta venendo alla luce. Abbiamo messo i nervi a dura prova affrontando certe sfide ma alla fine, con tutti i test che stiamo facendo, stiamo aiutando la nostra squadra a capire meglio il nostro camion. E' bello essere in corsa per il record, penso che questo progetto ci sta aiutando a progredire e ci aiuterà a vincere i campionati nel corso degli anni.

Credo che siamo una delle prime squadre che abbia mai messo un camion Pro2 da gara in una galleria del vento, quindi penso che questo possa darci un vantaggio nel corso degli anni.

Bryce Menzies

E' pazzesco pensare a quanto mettete nei test che state affrontando...
E' sicuramente qualcosa di selvaggio. Ci aiuta a capire cosa cambiare sul camion per tenerlo dritto e mentre voliamo durante il salto. In alcune delle piste dove abbiamo corso abbiamo raggiunto velocità fino a 110 miglia all’ora ma non abbiamo mai veramente pensato a dei test in galleria del vento e a vedere come rallenta il camion. Credo che siamo una delle prime squadre che abbia mai messo un camion Pro2 da gara in una galleria del vento, quindi penso che questo possa darci un vantaggio nel corso degli anni.

Guarda il trailer di Bryce Menzies New Frontier Powered by Pennzoil nel video qui sotto

Hai già fatto dei salti di prova, che tipo di esperienza è stata?
E' stato folle ed ero molto emozionato, ci sono voluti tre anni per arrivare a questo punto. Quando abbiamo fatto il primo test ero eccitato e avevo i nervi tesi. Non appena ho visto il salto ho pensato: "Ehi uomo, devo buttarmi? E’ una cattiva idea?". Non avevo mai saltato così lontano, quindi è stato davvero snervante all'inizio. Abbiamo fatto circa 60 salti di prova e abbiamo raggiunto circa 320 piedi, che è un grande successo per essere la prima prova. Abbiamo avuto i nostri problemi, ma i nostri ragazzi erano lì e abbiamo lavorato su come far volare il camion a un altro livello. Non vedo l'ora di ripetere il test dove tenteremo il record.

Dal punto di vista tecnico, ci sono stati importanti ostacoli per il camion?
Direi che il più grande ostacolo è stato la messa a punto delle sospensioni in modo da continuare ad aumentare la distanza. Nella prima parte del test siamo arrivati al momento del salto a 70-80 miglia all’ora. Quindi, una volta che mano a mano che abbiamo iniziato ad aumentare la velocità e la distanza, il camion stava toccando il fondo. Questa è la peggiore situazione possibile, ma i nostri ragazzi sono stati bravi a gestirlo ed eravamo entusiasti di poter continuare a spingere.

Bryce Menzies alle prese con il suo mezzo
Menzies alle prese con il suo mezzo © Garth Milan/Red Bull Content Pool

Ci sono stati cambiamenti nella mentalità e nelle aspettative dopo il primo test?
Voglio dire, all'inizio nessuno voleva mettere i numeri sulla scheda e vedere la distanza come obiettivo. Il numero nella mia testa è sempre stato 400 piedi e poche persone dicevano "è davvero lontano, cerchiamo di non mettere un numero, perché non sappiamo se arriveremo a questo". Dopo aver raggiunto 320 piedi al primo test, credo che i 400 piedi siano raggiungibili. Nel complesso il test appena fatto ci ha reso ancora più entusiasti per quello successivo, perché finora abbiamo saltato quanto abbiamo potuto solo con le rampe già costruite, quindi sono emozionato all’idea di tornare sul posto e vedere quanto lontano possiamo andare.

Senza pensare per un attimo a tutto questo, cosa ti passa per la testa?
E' importante raggiungere una buona affidabilità del nostro camion e avere una squadra affidabile intorno a noi per questa sfida. Con tutti i partner a bordo, Pennzoil con l’olio motore e Red Bull dietro lo sviluppo dei salti e il volo del camion, fare parte di tutto questo progetto è davvero promettente e molto cool.


Il tentativo di record sarà trasmesso in diretta esclusiva su Red Bull TV il 27 agosto alle 21 (orario europeo). Uno speciale documentario di un'ora andrà in onda il giorno successivo sulla NBC. Per seguire il viaggio di Menzies, cliccate qui.  

Leggi di più
Prossima Storia