Kamaz vs. Polo: sfida nel Santo Graal del rally

Il camion russo e la belva Volkswagen in piena bagarre nella iconica tappa finlandese di Ouninpohja
di Red Bull Team

Rally Finlandia 2016. Ouninpohja. La prova speciale più dura del mondo tanto che il compianto Colin McRae diede a un proprio cavallo lo stesso nome. Un tratto immerso nella foresta tanto che mette a dura prova i migliori piloti del campionato: anche il campione del mondo Sebastien Ogier che proprio durante questa speciale ha accusato problemi ai freni salutando le speranze di podio. Peggio è andata a Lorenzo Bertelli, protagonista di uno spettacolare (e fortunatamente senza conseguenze) incidente insieme al suo navigatore Simone Scattolin.

La prova speciale di "Ouninpohja", insieme al Col de Turini di Montecarlo la più famosa nel circuito WRC, è tornata a far parte del percorso del Rally di Finlandia 2016 con il suo disegno classico di circa 32 km, abbandonato ormai nel 2004, ed è stata scelta anche come Power Stage. Una prova che per molti appassionati è sinonimo del Rally di Finlandia.

Un ritorno così prestigioso doveva essere celebrato nel migliore dei modi. Da una parte i 318 cavalli della Volkswagen Polo R WRC, una macchina che ha vinto già tre volte in Finlandia. Dal’altra l’iconico camion Kamaz 4326, il re indiscusso della Dakar con circa 1000 cavalli. Un bestione da 10 tonnellate contro una “utilitaria” da una tonnellata, un motore diesel da 16,5 litri contro un turbo benzina da 1600 cc. Due mezzi decisamente diversi in una strada stretta in mezzo al nulla e caratterizzata da un enorme salto.

Protagonisti il padrone di casa, il finlandese volante Jari-Matti Latvala sulla Polo R WRC: proprio come la sua auto, tre volte vincitore del Rally di Finlandia. A tallonarlo il russo Ayrat Mardeev, trionfatore della Dakar 2015 e fresco vincitore del Silk Way Rally.

Kamaz vs Volkswagen Polo R WRC al Rally Finlandia 2016, chi vincerà?
Kamaz vs Volkswagen Polo R WRC: chi vincerà? © Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

I nativi di Ouninpohja hanno preso familiarità nel corso degli anni con le auto potenti del WRC: in particolare gli abitanti del noto Yellow House, dove va in scena uno dei più grandi salti di questo sport. Ma nessuno aveva mai visto niente di simile prima, un inseguimento auto-camion con due stelle del fuoristrada.

Come nel famoso film Duel di Stephen Spielberg del 1971, in cui una macchina guidata da Dennis Weaver è inseguita da un camion. Latvala e Mardeev hanno elevato questo concetto a un livello completamente nuovo, con il truck Kamaz a caccia della Polo su una prova speciale del Mondiale. 

Quando acceleri con l'auto, il camion impiega un po’ di tempo per raggiungerti. Ma la cosa divertente è che in frenata, quando il camion arriva un po’ più vicino, ci si sente davvero come se si volesse scappare. Non vuoi che arrivi a toccarti.

Jari-Matti Latvala

Questo è veramente un mezzo enorme e quando ci si siede al volante di un camion così potente, è una sensazione ineguagliabile: non appena si avvia il motore si sente tutta la potenza, mentre tutte le vibrazioni vengono trasferite alle mani e al corpo.

Ayrat Mardeev


Nella campagna finlandese, solitamente tranquilla, riecheggia il suono di due motori da competizione che si rincorrono dentro la foresta. E poi improvvisamente l'auto e il camion lasciano solo un sibilo dopo il loro velocissimo passaggio e a Ouninpohja torna il silenzio.

Jari-Matti Latvala di Volkswagen Motorsport e Ayrat Mardeev del Team Kamaz Master a Ouninpohja, tappa del Rally di Finlandia
Kamaz e Volkswagen a manetta nella foresta © Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Sono rimasto sorpreso da quanto salta un camion. E’ davvero qualcosa di grande. Ho avuto la pelle d'oca.

Jari-Matti Latvala

Naturalmente, sulle strade dissestate della Dakar, lanciarsi con l'enorme Kamaz nel deserto è equiparabile a una normale giornata di lavoro. Così Mardeev non è rimasto impressionato dalle doti del suo mezzo, mentre lo stesso non si può dire dei locali che hanno assistito alla scena.

"Nei rally raid questo succede per tutto il tempo: durante la giornata si perde il conto di quante volte saltiamo e voliamo", aggiunge Mardeev. “Eppure, allo stesso tempo questo salto è molto speciale: avviene nella casa spirituale dei rally. Ouninpohja è fondamentalmente il Santo Graal per qualsiasi pilota di rally".

"Questo posto è uno dei più leggendari in tutto il campionato", spiega Mardeev. "Forse neanche tanto per il salto in sé, ma più a causa della sua posizione e della sua importanza per il campionato. Così, per Jari-Matti e me è il senso della nostra vita. Non possiamo vivere senza di questo. Si potrebbe chiamare una dipendenza da adrenalina".

Guarda il video qui sotto per saperne di più sul leggendario stadio di Ouninpohja.

© Jaanus Ree/Red Bull Content Pool

Latvala ha visto e ammirato il camion volare letteralmente in alcuni dei paesaggi più iconici della sua terra. Un’esperienza che potrebbe aprirgli nuove porte in futuro. Dopo tutto, sono numerose le stelle che hanno proseguito la propria carriera alla Dakar, da Ari Vatanen e Juha Kankkunen (ex vincitori del rally raid) fino a star del calibro di Sébastien Loeb e Mikko Hirvonen in tempi più recenti.

"Devo dire che ora sono emozionato: forse dopo la mia carriera di rally dovrei andare alla Dakar e guidare un camion", conclude Latvala. “Sarebbe una bella esperienza per me e poi potrei metterlo nel mio museo. So che Loeb e altri piloti hanno corso in auto alla Dakar, ma in realtà ora mi sento più eccitato con i camion..."

IN QUESTA STORIA
Jari-Matti Latvala
Leggi di più
Prossima Storia