Come si realizza una moto del Red Bull X-Fighters?

Siamo andati nel garage di Mat Rebeaud per vedere come sta costruendo la nuova moto
di Red Bull Team

Come fare una moto da freestyle? Se vi sembra un'impresa epica non preoccupatevi. Rispetto a tutte le forme che una moto da cross può assumere, una FMX è forse la più semplice in termini di modifiche: ne basta qualcuna accurata e il gioco è fatto. Parola di Mat Rebeaud, pilota freestyle svizzero. Non proprio un novellino del settore: nel 2006 è stato campione del mondo freestyle motocross e in carriera ha collezionato numerosi successi e podi nel Red Bull X-Fighters.

 

Mentre si stava preparando per la nuova stagione Matt ci ha inviato alcune immagini esclusive del suo nuovo cavallo da lavoro, la KTM SX F 350 in versione 2017. Andando avanti con le foto noterete che la mappatura del motore e le sospensioni sono regolate per adattarsi esattamente alle preferenze e allo stile di guida di Mat.

Ecco i cambiamenti più evidenti nella gallery qui sotto. Suggerimento: utilizza la tastiera per scorrere tra le foto.

Pro tip: usa le frecce sulla tastiera per scorrere le foto
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud L'obiettivo principale della KTM era effettuare una riduzione di peso rispetto alla precedente generazione del modello. Sarà la moto più sottile e leggera del Red Bull X-Fighters, e questo darà a Mat un bel vantaggio. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Le Flip Bars per i trick
KTM
Le Flip Bars per i trick Le Flip Bars hanno una presa e una posizione di azione specifica. Durante la gara, il pilota cambia la posizione delle leve in base al trick che vuole eseguire. Per la maggior parte dei tricks non è necessaria alcuna contro-pressione, quindi questa è la posizione "normale". © Mat Rebeaud per RedBull.com
Parola alla "leva dei salti"
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Parola alla "leva dei salti" La Flip Bar o la 'leva dei salti' è una piastra metallica avvolta con materiale morbido, che esce dal manubrio. Consente al pilota di fermare la rotazione dopo un certo punto durante i salti, lasciando che la moto si muova solo in avanti. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Stabilizzatore di sterzo (vista frontale)
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Stabilizzatore di sterzo (vista frontale) Quasi ogni singolo pilota di FMX gestisce uno stabilizzatore di sterzo, in modo da far rimanere il manubrio dritto nei trick come il Flip No-Hand e altri in cui non si desidera regolare le leve prima dell'atterraggio. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Stabilizzatore di sterzo (vista nascosta)
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Stabilizzatore di sterzo (vista nascosta) Vista interna dello stabilizzatore dello sterzo che dà un'idea migliore di cosa questo magnifico pezzo faccia realmente per aiutare il pilota a mettere in atto i trick più sgradevoli. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Vista frontale della KTM SX F 350
Vista frontale della KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Vista frontale della KTM SX F 350 Ecco come un razzo del FMX completamente preparata appare dalla parte anteriore. Un manubrio più ampio, le Flip Bars, lo stabilizzatore di sterzata e una speciale forcella che tiene insieme tutte le parti di questo gioiello. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Un ampio manubrio e l'elenco dei trick
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud e il Red Bull X-Fighters
Un ampio manubrio e l'elenco dei trick Tutti i piloti FMX utilizzano manubri di grandi dimensioni, che - a differenza dei manubri standard MX - non hanno montanti tra i due freni. Tradotto: i piloti hanno più spazio per trick come "Barhop", "Candybar" e "Dead-Body". Il bar-pad ospita la lista dei tricks da eseguire. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Il sedile personalizzato di una FMX
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Il sedile personalizzato di una FMX I piloti rimuovono alcune delle imbottitura in schiuma per avere maggiore spazio di manovra quando si eseguono trick come il "No-Footed-Cans". Mat utilizza un rivestimento speciale del sedile che fornisce una presa supplementare quando ne ha bisogno. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Lo start/stop automatico
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Lo start/stop automatico Il sistema start/stop della moto di Mat è abbastanza unico. Anche se le quattro tempi sono dotati di avviamento elettrico di serie, la concorrenza deve ancora essere avviato con il pedale. © Mat Rebeaud per RedBull.com
I fori per una presa migliore
KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
I fori per una presa migliore Ampi fori sono tagliati sulle plastiche laterali di protezione e, in alcuni motocicli, il controtelaio è impostato in modo che il pilota possa afferrare la moto e il sellino in volo durante i trick © Mat Rebeaud per RedBull.com
L'armonia delle sospensioni
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
L'armonia delle sospensioni Ogni pilota utilizza il proprio set-up personale sulla sospensione, la forcella anteriore e l'ammortizzatore posteriore. Tutto deve funzionare in perfetta armonia in modo che il pilota possa effettuare atterraggi lisci dopo grandi trick. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Le ampie pedane
KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Le ampie pedane Le ampie pedane offrono ai piloti maggiore stabilità e aiutano a scaricare meglio l'impatto dell'atterraggio, a volte davvero incredibile. © Mat Rebeaud per RedBull.com
Lo scarico Akrapovič
La KTM SX F 350 di Mat Rebeaud per il Red Bull X-Fighters
Lo scarico Akrapovič La parte anteriore del sistema di scarico Akrapovic offre un "pre-silenziatore" che porta a maggiore potenza ma al tempo stesso contribuisce a ridurre il sound della moto. © Mat Rebeaud per RedBull.com