La via ferrata Bergsee
© Iris Kuerschner
Climbing

8 vie ferrate da cui non vorreste mai precipitare

Amateli o odiateli: là fuori ci sono percorsi estremamente “cool”. Ma occhio a dove mettete i piedi
Di Red Bull Team
Pubblicato il
Non è necessario essere un top climber o possedere il materiale tecnico all’ultima moda. Durante un’escursione ci si può regalare un supplemento di divertimento inerpicandosi per una via ferrata, garanzia di vertigini ed emozioni.
Per chiunque si stia chiedendo cos’è esattamente una via ferrata, ecco la spiegazione del blogger Robin Van den Hende: “Una via ferrata è un modo di accedere in alta montagna e sui picchi impervi senza tutta quell'attrezzatura e le corde necessarie nell’arrampicata su roccia".
“In pratica, si tratta di un insieme di strutture e attrezzature realizzate artificialmente su una parete rocciosa per facilitare la salita in sicurezza lungo un percorso escursionistico/alpinistico. È un cavo collegato alla roccia a intervalli che consente un appiglio, evitando il più possibile i rischi di caduta".
"Le vie ferrate possono essere suddivise in due gruppi: tradizionali o sportive".
Quindi, se vi è venuta l’idea di testarne qualcuna, abbiamo chiesto ad alcuni esperti di scegliere i loro migliori percorsi.

La via che attraversa i villaggi

Via ferrata Mürren Gimmelwald Svizzera
Via ferrata tra Mürren e Gimmelwald, Svizzera
Dove: Svizzera
Durata: 3 ore
Panorama: 8
Fattore di divertimento: 8
Il percorso snervante attraversa i villaggi di Mürren e Gimmelwald e, in realtà, discende anziché compiere la tipica salita. Lungo il percorso, gli scalatori possono godere di una vista spettacolare sulle Alpi Bernesi. Robin dice della ferrata: “Ciò che rende questo percorso divertente è il modo in cui è stato costruito per sfruttare gli ostacoli naturali e dare una sensazione di esposizione. Una sfida a superare la tensione nervosa e la paura di precipitare nel vuoto”.

Il percorso poco conosciuto

Via ferrata La Guagua Canarie Spagna
La via ferrata La Guagua, Canarie
Dove: Canarie, Spagna
Lunghezza: 7.500 metri
Panorama: 8
Fattore di divertimento: 9
L’isola di Gran Canaria ospita la via ferrata La Guagua, un percorso straordinario su roccia vulcanica poco conosciuto al di fuori della Spagna. Il percorso si trova nel Parco Naturale di Tamadaba, che offre una vista incredibile. Robin dice: “È davvero una via che mette alla prova, tecnicamente impegnativa, varia e molto lunga. C’è un ponte sospeso, una scala di corda su una sporgenza e alcune fantastiche formazioni rocciose. Durante la discesa, si passa anche attraverso alcune rovine indigene. È ottima se avete bisogno di una località tropicale, ma, allo stesso tempo, volete stare un po’ lontano dalla spiaggia. Va bene anche in inverno, naturalmente, ed è qualcosa di cui i turisti non sentono spesso parlare”.

La salita tecnica

La difficile via ferrata Roc de la Tovière
La difficile via ferrata Roc de la Tovière
Dove: Val-d'Isère, Francia
Durata: Circa 3 ore, a seconda del percorso
Panorama: 8
Fattore di divertimento: 10
Iris Kürschner – autore di guide di montagna, tra cui un libro sulle vie ferrate delle Alpi Occidentali – e Dieter Haas sono accaniti alpinisti e scalatori di vie ferrate, e hanno scelto la Via Ferrata Roc de la Tovière. Il percorso ha tre sezioni: una di “iniziazione” per bambini e principianti; una “junior”, che richiede un po’ di forza, e la “integrale”, che è molto esposta ed è adatta a scalatori esperti. Dice Dieter: “La via ferrata Roc de la Tovière è una delle più difficili ferrate delle Alpi Occidentali”.

Il percorso “non guardare in basso”

Via ferrata du Roc du Vent Savoia Francia
Via ferrata du Roc du Vent: vietato guardare giù
Dove: Savoia, Francia
Durata: Circa 4 ore in tutto
Panorama: 9
Fattore di divertimento: 7
La via ferrata du Roc du Vent si affaccia sul pittoresco Lac de la Gittaz, in Savoia, Francia. Può anche essere bella, ma gli scalatori devono essere ben abituati alle vertigini. Come dice Dieter: “Non si dovrebbe aver paura delle altezze quando si inizia la lunga traversata sul ponte di corda, con un profondo burrone sotto”.

Il percorso sportivo

La via ferrata Rocca Senghi Italia
La via ferrata Rocca Senghi
Dove: Piemonte, Italia
Durata: 3 ore e mezzo
Panorama: 9
Fattore di divertimento: 6
Questo percorso italiano regala una bella vista. È adatto per scalatori poco esperti, perché è diviso in due e consente una via di fuga. Dieter dice del percorso: “Via Ferrata Rocca Senghi è una sportiva ‘Direttissima’ attraverso le rocce, in parte a strapiombo, nella selvaggia e remota Valle Varaita di Bellino, in provincia di Cuneo”.

La via ferrata unica

Via ferrata des Canyons de Lantosque Francia
Un percorso “tropicale” in Francia
Dove: Alpi Marittime, Francia
Lunghezza: 950 metri
Panorama: 9
Fattore di divertimento: 8
La via ferrata des Canyon de Lantosque è un percorso interessante nella bellissima Vallée de la Vésubie, in Francia. È considerata una buona strada per i principianti e ha tre parti. Ha un percorso in canyoning nella seconda fase, in cui gli scalatori attraversano una gola piena di muschio e felci tropicali.

La via ferrata col rifugio

La via ferrata Bergsee Svizzera
La via ferrata Bergsee
Dove: Alpi Urane, Svizzera
Durata: Almeno 6 ore per l’arrivo al rifugio
Panorama: 9
Fattore di divertimento: 7
La via ferrata Bergsee – che si trova nella Valle di Göschenen, in Svizzera – è ben nota per la torre di roccia che sembra un coccodrillo, ed è stata suggerita da Dieter per il suo fascino alpino. Il percorso prevede un lungo ponte di corde di acciaio che pende a un’altezza di 18 metri e mezzo dal suolo. Dopo una serie di forti emozioni sulla via ferrata, vi basta solo una mezz'ora di camminata per raggiungere il Rifugio Bergsee per un meritato riposo.

La più alta del mondo

Monte Kinabalu: la via ferrata più alta del mondo
Monte Kinabalu: la via ferrata più alta del mondo
Dove: Monte Kinabalu, Borneo
Durata: 4-6 ore
Panorama: 9
Fattore di divertimento: 9
Questa è la prima via ferrata in Asia ed è anche la più alta del mondo; si trova a 3.776 metri sopra il livello del mare. Ci sono due opzioni. La prima è un piacevole percorso di 2-3 ore, dove i visitatori possono godersi un panorama mozzafiato senza spendere troppe energie. Il secondo percorso necessita di un po’ più di impegno e consente agli scalatori di raggiungere la vetta del monte. Naturalmente, per entrambe le rotte dovrete salire dal punto di partenza.