Games

I migliori giochi di Assassin's Creed, dal peggiore al migliore

© Ubisoft
La classifica definitiva di tutti i capitoli per stabilire finalmente chi indossi meglio cappuccio e lama celata
Di Red Bull TeamPubblicato il
Classificare i migliori giochi di Assassin's Creed è un po' come entrare di nascosto in un castello di Templari con dei dardi avvelenati e una lama celata: inevitabilmente qualcuno finirà per arrabbiarsi molto. Ma questo non ci fermerà. Il franchise "lama & cappuccio" si è evoluto enormemente nell'ultimo decennio, offrendo di anno in anno aree di gioco così grandi che è stato un sollievo quando Ubisoft ha deciso di prendersi una pausa di un anno dopo Odyssey. Ma chi regna sovrano su tutti? Ezio? Kassandra? Arno? Connor? Mmh...
È importante notare che questo elenco include solo i capitoli principali della serie. La trilogia a scorrimento laterale di AC Chronicles, l'esclusiva PSP Bloodlines e Assassin's Creed: Freedom Cry sono a modo loro delle chicche stealth, ma questa classifica è riservata ai pesi massimi della serie Ubisoft. Quindi sollevate il vostro cappuccio, chiamate il vostro cavallo o appostatevi nel cespuglio più vicino mentre andiamo a scoprire i migliori giochi di Assassin's Creed.

12. Assassin’s Creed 3: Liberation

AC-Liberation
Liberation è appesantito dal costante cambio di guardaroba
Sulla carta - o meglio, sul sito web - in Assassin's Creed Liberation c'è tutto. Una New Orleans del XVIII secolo; le stesse corse acrobatiche sugli alberi e il soddisfacente combattimento a due mani di AC3; Aveline de Grandpré come prima Assassina donna giocabile… e allora perché posizionarlo in fondo al barile? Beh, l'ambientazione di Liberation è una mossa vincente, ma è purtroppo l'unica di tutto il gioco. La storia ha un incedere zoppicante e una meccanica di cambio guardaroba frustrante costringe Aveline a uscire dai suoi abiti di pugnalatrice salta-tetti per indossare altri indumenti. Tra questi, una "mise" completa di corsetto e gonna lunga fino al pavimento le impedisce di correre o arrampicarsi, ovvero gli elementi centrali che rendono la serie divertente. Perdonaci Aveline, rimaniamo comunque fan del tuo machete e della tua cerbottana.

11. Assassin’s Creed

Assassins-Creed
Assassin's Creed ha gettato le fondamenta per tutto ciò che è venuto dopo
Ah, dove tutto è iniziato. La creatura incappucciata originale di Patrice Désilets e Jade Raymond del 2008 è il modello per tutto ciò che è venuto dopo. Il primo AC ha introdotto le tradizioni, la lama nascosta, città labirintiche e una moltitudine di edifici e strutture vertiginose da far scalare al cupo Altair. Eppure, sebbene tutte queste cose siano presenti, riguardandolo ora è chiaro come sia un semplice banco di prova per il potenziale del resto della serie. Proprio come l'iconico Spazio Bianco in cui finiscono i propri bersagli al momento dell'estremo saluto, questo open-world da la sensazione di un'esperienza AC minimalista. Buttateci dentro l'antipatico protagonista e tutte quelle bandierine da collezionare, ed è facile affermare che sia stato solo un bene che le cose siano andante migliorando da qui in poi.

10. Assassin’s Creed 3

AC3
Il noioso protagonista di Assassin's Creed 3 è salvato dal mondo che abita
Alla sua uscita nel 2012, lo sfortunato Assassin's Creed 3 aveva una lotta impari davanti a sé. È stato il primo gioco della serie fino a quel punto senza Ezio, dopo il canto del cigno in tre parti di Auditore da Firenze. Le aspettative erano quindi tutt'altro che basse... Sfortunatamente, Ratohnhaké:ton, noto anche come Connor, è un brontolone poco carismatico che si fa strada nella guerra d'indipendenza americana. Ma non tutto è perduto. L'allontanamento dalla trilogia di Ezio ha aggiunto una sfilza di funzionalità che ancora oggi fanno il loro dovere in agguato nell'ombra nella serie. AC3 è stato il primo ad implementare navi e combattimenti navali, una fauna selvatica da cacciare, il movimento tra gli alberi, la costruzione di accessori e persino l'edificazione di un insediamento. Un pesante escamotage narrativo all'inizio del gioco vi costringe a passare sei ore a diventare un vero Assassino, ma se si ignorano gli sbalzi d'umore di Connor, questa è in realtà la fase adolescenziale del franchise stesso. Con delle animazioni di combattimento davvero soddisfacenti.

9. Assassin’s Creed Unity

AC-unity
Esplorare le strade di Parigi è sempre una delizia (glitch permettendo)
È inevitabile: state già pensando alle lunghe chiome fluenti degne di una pubblicità L'Oréal e ai bulbi oculari che fluttuano nel vuoto. Nonostante abbia risolto rapidamente alcuni bug catastrofici al rilascio, Unity è passato alla storia come un bug nella serie. Eppure - lo sappiamo molto bene - c'è ancora molto da fare e vedere nella Parigi rivoluzionaria di Arno Dorian. Se si ignora l'aggiunta coraggiosa ma poco riuscita della modalità co-op, le strade di Parigi sono davvero belle. Inoltre, Unity è stato il primo titolo della serie ad affrontare le missioni di assassinio scegliendo l'approccio a "scatola nera". Si tratta di innovative missioni chiuse in stile Hitman in cui è possibile scegliere tra più opzioni di distrazione per perseguire il proprio obiettivo mortale. E in più - costruire un teatro come base operativa è sorprendentemente divertente.

8. Assassin’s Creed Rogue

AC-Rogue
Rogue è forse l'Assassin's Creed più sottovalutato di tutti
Forse il meno giocato tra tutti gli AC Rogue è stato inizialmente rilasciato come esclusiva PS3 e Xbox 360 come ultima release prima del passaggio alla next-gen. Ma ci sono molte ragioni per provare la sua versione rimasterizzata. Per prima cosa, è una versione letteralmente più fredda di Black Flag, piena di iceberg e navi scricchiolanti, con Shay Cormac che naviga nella Hudson River Valley di AC3 e nelle gelide acque del Nord Atlantico sotto l'aurora boreale. La storia di Rogue è breve, ma in realtà è ad oggi una delle più audaci della serie, dato che Shay cambia bandiera passando da Assassino a Templare. Ciò si manifesta nell'aggiunta dei famigerati "mostri" incappucciati che cercano costantemente di uccidervi e regalando uno dei migliori finali crossover che il franchise abbia mai visto.

7. Assassin’s Creed: Revelations

AC-Revelations
Revelations è il degno congedo del personaggio di Ezio Auditore
Il primo titolo della trilogia di Ezio a comparire in questa lista. L'ultimo capitolo nella storia del nostro Mastro Assassino preferito è un viaggio a Costantinopoli alla ricerca delle chiavi della biblioteca degli Assassini di Altair. Più vecchio e saggio del giovane impudente che abbiamo incontrato per la prima volta a Firenze, Ezio dimostra che non è mai troppo tardi per imparare nuovi trucchi: una lama uncinata gli permette di scivolare lungo funi tese, e ha a disposizione una grande varietà di bombe per gettare scompiglio tra le guardie bizantine. Revelations non ha reinventato la ruota, e ignoreremo le sezioni di difesa delle torri applicate alla bell'e meglio ai covi degli Assassini, ma la storia di Ezio rimane epica. L'ultima colonna sonora di Jesper Kyd per AC prima di passare il testimone a Lorne Balfe è un'opera atmosferica e compagna perfetta per le bellissime strade e sui tetti di Costantinopoli. Ah, e il finale è una vera e propria stilettata al cuore.

6. Assassin’s Creed: Brotherhood

AC-Brotherhood
I Borgia sono gli antagonisti perfetti in Assassin's Creed Brotherhood
Nessuno sospettava che il secondo capitolo della trilogia di Ezio sarebbe stato così soddisfacente. Spostando l'azione in un'enorme Roma, Brotherhood non cambia molto della formula di Assassin's Creed 2, ma si limita ad offrire di nuovo ciò che tutti hanno amato la prima volta. L'aggiunta delle Torri Borgia (che si possono far esplodere in un tripudio di soddisfazione) aggiunge ulteriore varietà alla già piacevole scelta di missioni secondarie, ed anche il semplice girovagare a cavallo per le strade della città ammirando il panorama e irritando le guardie si rivela un ottimo passatempo. A conferma del fatto che Roma non è stata costruita in un giorno, la costante attività di ricostruzione dei monumenti tramite il denaro guadagnato si rivelerà un valido sostituto per tutti i nostalgici di Monteriggioni. La storia poi è costantemente divertente, con i Borgia perfettamente a loro agio nella parte di antagonisti sopra le righe. Tuffatevi nuovamente a volo d'aquila in quest'avventura, e non rimarrete delusi.

5. Assassin’s Creed Syndicate

AC-Syndicate
Scatenate il panico per le strade di Londra in Assassin's Creed Syndicate
La Londra vittoriana e stata per molto tempo in cima alla lista dei desideri di ogni fan di AC, il che significa che le aspettative per Syndicate erano molto alte. Per fortuna Jacob ed Evie Frye, leader criminali e maestri Assassini, sono ottime guide nel sudicio e sanguinario mondo di Charles Dickens e della regina Vittoria. In questa variante storica alternativa, Alexander Graham Bell ha trovato il tempo sia per inventare il telefono che per creare l'incredibile lancia-funi per i gemelli, rendendo l'arrampicata sullo skyline di Londra notevolmente più semplice. Esplorare la capitale con la colonna sonora di Austin Wintory è un piacere, mentre si rubano carrozze e si sfreccia per le strade con la polizia alle calcagna, e non c'è niente di meglio che annientare gli scagnozzi di Londra con l'iconico bastone da passeggio con lama celata. Syndicate guadagna ulteriori punti anche solo per per avere una base-nascondiglio all'interno di una locomotiva a vapore in costante movimento attorno alla mappa.

4. Assassin’s Creed 4: Black Flag

AC-Black-Flag
Black Flag sembra più un'avventura di pirati che un gioco Assassin's Creed
Tutti abbiamo i nostri film trash preferiti che un po' ci vergognamo di rivelare: Freddy contro Jason, Mega Shark vs Giant Octopus. Ma quando si tratta di Pirati contro Assassin's Creed, fortunatamente Black Flag è molto più di un "guilty pleasure". Questo spericolato viaggio nei Caraibi assieme al furfante Edward Kenway è una gloriosa avventura intrisa di rum. Pistole a non finire, spade, cannoni, isole deserte e i famosi pirati di una volta trasformano la nascita di Edward come Assassino in un sogno brillante. Dimenticatevi della storia principale, salpate e guardate dove vi porta il vento. Immersioni in una campana subacquea, caccia alle balene, tesori sepolti, ubriacarsi nelle taverne: potete fare tutto. E annientare nave dopo nave e reclamare il loro equipaggio e parti non smette mai di essere un traguardo soddisfacente, un tesoro galleggiante che aspetta di essere preso.

3. Assassin’s Creed Origins

AC-Origins
Assassin's Creed Origins ha riscritto le regole della serie
C'è qualcosa di profondamente affascinante nell'antico Egitto. Che siate stregati dalla costruzione delle piramidi o cupamente ossessionati dalla rimozione del cervello dalle narici con un uncino, questo è un periodo storico che è rimasto impresso nella maggior parte delle nostre menti fin dall'infanzia. Origins aveva molto da dimostrare, ma la nostra introduzione a Bayek e agli inizi degli Assassini è stata l'inizio di una nuova era per il franchise. Non c'è ancora tutta la scelta di Odyssey, ma ci sono i potenziamenti delle armi, le missioni secondarie, un'aquila addomesticata per esplorare i territori e un nuovo stile di combattimento che ha migliorato l'intera esperienza di AC. Schivare e rotolare via da nemici decisamente più aggressivi è avvincente, e scalare le piramidi di cui sopra, complete di cime dorate, è ciò per cui gli Assassini sono nati. Anche il viaggio di Bayek è avvincente, ma ancora una volta è il mondo in cui è immerso ad elevare veramente Origins. L'Egitto non è un semplice parco giochi sabbioso. Città, deserti, praterie rigogliose e addirittura il Nilo vi faranno perdere in questo mondo per ore e ore.

2. Assassin’s Creed Odyssey

AC-Odyssey
Assassin's Creed Odyssey vi dà un mondo paradisiaco da esplorare
Nel giudicare il posto in classifica di AC Odyssey, molto dipende da quando avete sperimentato la serie per la prima volta. Se indossate una lama celata dal 2008, sarete soddisfatti dell'ordine attuale, ma se la vostra prima esperienza in AC risale al 2018, Kassandra e Alexios probabilmente si contenderanno il primo posto della lista dei migliori open world. Le similitudini di Assassin's Creed Odyssey con la saga di The Witcher non possono essere ignorate: questo vasto e ricco mix di azione e meccaniche da gioco di ruolo in salsa ellenica è un tour de force di violenza, romanticismo e infinite missioni che aspettano solo di essere scoperte. La lama celata viene abbandonata interamente a favore della Lancia Spezzata di Leonida, un artefatto mistico che utilizza l'antica tecnologia di Coloro che Vennero Prima per trasformare Kass e Alexios in degli dei in miniatura. Calci spartani, piogge di frecce magiche e mega colpi in stile Hulk sono al centro di emozionanti battaglie su spiagge assolate. Ma sono i momenti tra uno scontro e l'altro che rendono Odyssey eccezionale. Il punto di forza di ogni AC, il raggiungere la cima di ogni collina e punto sopraelevato, offre in questo capitolo nuovi incredibili orizzonti che aspettano solo di essere esplorati.

1. Assassin’s Creed 2

AC2
Assassin's Creed 2 è riconosciuto all'unanimità come migliore della serie
Ovviamente è il numero uno. Non siamo dei mostri. Assassin's Creed 2 rimane ancora oggi non solo il miglior Assassin's Creed, ma passa alla storia come uno dei migliori giochi open world di tutti i tempi. L'Italia Rinascimentale di Ezio è una delizia per gli occhi e le orecchie, mentre veniamo coinvolti nelle infuocate battaglie tra i Templari e gli Assassini durante il XV secolo. Che siate al fianco di Leonardo Da Vinci, a bordo di una macchina volante, impegnati a disturbare i piccioni di Venezia mentre e tegole dei tetti scricchiolano sotto i vostri piedi o impegnati ad esplorare le profondità echeggianti di tombe umide, questo è un open world vivo e in continua evoluzione. Ed Ezio Auditore è molto più di un affascinante mascalzone: crescere con lui attraversando la triste storia delle sue origini ci fa ripercorrere una perfetta narrativa supereroistica. La colonna sonora di Kyd e le vertiginose sequenze di sincronizzazione concorrono a rendere AC2 un vero capolavoro ancora oggi. Se ancora non l'avete fatto, concedetevi un viaggio in questa avventura: non la abbandonerete tanto facilmente.