Max Verstappen in F1 2020
© Codemasters
Games

Come affrontare Il Mio Team, la nuova modalità di F1 2020

Il Mio Team è una delle novità più elettrizzanti di F1 2020, ci permette di gestire tutti gli aspetti di una scuderia F1 virtuale
Di Red Bull Team
4 minuti di letturaPubblicato il
Da qualche settimana siamo potuti tornare sulle monoposto virtuali della serie di Codemasters con un nuovo capitolo ricco di novità e modalità ambiziose. Quella che ci ha colpito più di tutte è sicuramente Il Mio Team, una sezione in cui ci viene richiesto di gestire tutti gli aspetti di una scuderia F1 virtuale, compresa la ricerca di nuovi piloti, la selezione degli sponsor e tutto ciò che riguarda le componenti meccaniche del mezzo. Se tutto ciò vi suona complicato non preoccupatevi, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il director del gioco Lee Mather per scoprire come affrontare al meglio Il Mio Team, la nuova modalità di F1 2020.
Qual è la prima cosa che i giocatori devono considerare quando accedono a questa particolare modalità per la prima volta?
All'inizio bisogna prendere in considerazione diversi aspetti, personalmente la prima cosa di cui mi occupo è la componente estetica e identitaria del team. Mi piace passare qualche momento a pensare ad un nome adatto e come me sono sicuro che lo fanno anche molti altri giocatori. La decisione successiva riguarda lo sponsor principale e il suo obiettivo stagionale, oltre a quale compagno di F2 posso permettermi.
Quando bisogna scegliere il motore è meglio andare su quelli più costosi o risparmiare qualcosa da spendere altrove?
In realtà ci sono talmente tante strategie possibili che nemmeno io posso predire con certezza quale sia la migliore. Credo che ogni giocatore debba scegliere cosa ritiene più importante: si può decidere di fare gli egoisti e puntare tutto sulla performance del proprio mezzo oppure puntare molto sul compagno di squadra e cercare di arrivare al traguardo assieme. Quello che so per certo è che gli investimenti migliori sono quelli di lungo periodo.
F1 2020
F1 2020
Qual è la cosa più importante per raggiungere il successo in questa modalità?
La tentazione all'inizio è quella di spendere tutte le risorse in una sola area e sperare di aver fatto la scelta giusta, ma come nella vita vera bisogna imparare a gestire tutto il team e le sue esigenze. Bisogna sempre ricordarsi che anche gli avversari investiranno molte risorse e che per crescere non bisogna trascurare nessun aspetto, perlomeno se si vuole un team performante sul lungo periodo. Un dettaglio da tenere a mente è che le risposte all'intervista iniziale influenzano il bilanciamento della vettura, quindi potete fin da subito decidere se mitigare alcune debolezze oppure andare all-in sui punti di forza e poi lavorare con la ricerca e sviluppo per correggere il resto.
Hai dei consigli anche per chi è già nel bel mezzo della carriera?
L'equilibrio tra i diversi fattori è la cosa più importante, ma una cosa che non ho ancora menzionato riguarda l'aspetto finanziario: bisogna assolutamente mantenere un bilancio positivo, perché ad un certo punto dovrete rinegoziare i contratti con i piloti e potrebbe costarvi caro. Questo non significa che non dobbiate investire, ci mancherebbe, ma tenete a mente anche le scadenze future.
Nel gioco è possibile portare i piloti di F2 nel mondo della F1, ma è possibile ottenere lo stesso successo con piloti già accreditati?
Tutti i piloti di F2 migliorano nel tempo, ma questa progressione viene influenzata dagli investimenti del giocatore. Portare ai livelli alti un pilota di F2 non è un processo veloce ma può essere fatto senza problemi se quello è il vostro obiettivo. Ovviamente anche le altre scuderie avranno lo stesso problema e dovrete anche considerare che i piloti a un certo punto si ritirano: magari vi conviene prendere un pilota con molta esperienza ma quanto tempo sarà ancora in grado di gareggiare? Da questo punto di vista è meglio prendere una giovane promessa e coltivarla.
Alex Albon e Max Verstappen in F1 2020
Alex Albon e Max Verstappen in F1 2020
Quanto è importante la reputazione del pilota quando si parla di sponsor?
Tutti gli introiti del team sono proporzionati al livello di successo dei piloti della scuderia, siano essi pagamenti periodici o bonus una tantum. Un pilota che performa bene porterà nelle casse della società una quantità maggiore di denaro e vi permetterà di fare investimenti più ambiziosi. Fate anche attenzione ai rapporti con gli sponsor nel reparto marketing: una relazione migliore aiuterà a mantenere alto l'introito e aprirà anche nuovi slot per ulteriori sponsor.
Hai per caso altri consigli per i nuovi giocatori di F1 2020?
Abbiamo parlato molto della nuova modalità Il Mio Team perché è senza dubbio la novità più elettrizzante dell'anno, ma il gioco non finisce di certo qui. Nella nuova edizione abbiamo anche aggiunto la possibilità di effettuare gare in modalità "casual" per permettere ai giocatori di qualsiasi livello di divertirsi a proprio modo e apprezzare F1 2020. Penso che abbiamo raggiunto un livello di accessibilità senza precedenti per la serie e speriamo che questo porti a bordo tanti nuovi appassionati.