Grinduro
© Grinduro
MTB

Le gare di Bike Gravel più belle e avventurose del mondo

Il fenomeno del brecciolino sta spopolando, ma quali sono le gare più in voga?
Di Maurizio Ridolfo
Pubblicato il
Se siete stati coinvolti dal trend dell’ultimo periodo e avete acquistato una bici gravel vi sarà sicuramente venuta una voglia matta di usarla. Per fortuna ci sono ormai molti eventi a cui potete prendere parte: in diverse zone del mondo, anche se prevalentemente in Europa e America, sono nate diverse competizioni (da dilettanti) che si corrono proprio su percorsi sterrati in scenari davvero entusiasmanti.

Grinduro

Forse la più famosa delle gare (e manifestazioni) del gravel americano. Si corre a Quincy, in California, nel gruppo montuoso della Sierra Nevada, un centinaio di chilometri a nord di Sacramento. L’evento, oltre alla bellissima gara di 96Km su meravigliose strade sterrate, offre anche concerti musicali e la possibilità di campeggiare nel parco naturalistico da dove parte la gara. Numerosi foodtruck offrono specialità locali e fanno da contorno a Grinduro, che negli ultimi 3 anni ha catalizzato l’attenzione della comunità gravel più ‘fighetta’ d’America. I posti disponibili per partecipare finiscono nel giro di pochissime ore. Nel 2017 Grinduro approderà anche in Europa, in Scozia, il 15 luglio sull’isola di Arran mentre per la California bisogna aspettare il 7 ottobre.

NovaEroica

I fan della corsa ‘gravel’ vintage per eccellenza, L’Eroica, che si corre da più di vent’anni partendo da Gaiole nella zona del Chianti saranno contenti di sapere che da quest’anno esiste anche la NovaEroica, che sulle stesse blasonatissime strade del Chianti fa correre anche bici moderne e non più solo le vecchie glorie. Un esperimento (molto probabilmente sarà fortunatissimo) che avrà la formula dell’enduro con tratti di percorso cronometrati. L’appuntamento è il 30 aprile a Buonconvento (FI), dove si potrà scegliere di correre su diverse lunghezze: 206Km (che poi è il brevetto randonneur dell’Eroica), 150Km con 3000m di dislivello, 89Km con 2000m di dislivello e due percorsi più brevi e non competitivi da 73Km e 23Km.

Dirty Kanza

Arkansas, terra di tornadi, vento e pianura sterminata al centro degli USA. Lunghissime strade sterrate fatte di piccoli sassi, poco trafficate e che tagliano i campi che sfamano l’America. Questo è lo scenario della Dirty Kanza, una gara molto dura da 200miglia (322Km) che si corre il 3 giugno a partire da Emporia, nel Kansas. Purtroppo le iscrizioni per il 2017 sono già chiuse, ma meglio così visto che non è una gara che si può improvvisare: ci vogliono mesi di preparazione per fare tutto il percorso, quindi meglio puntare direttamente al 2018.

LodiLeccoLodi

Niente di più semplice: il nome della gara è anche l’indicazione di partenza, tragitto e arrivo. Una linea quasi retta di strade sterrate che corrono al fianco di fiumi e navigli unisce le città di Lodi e Lecco. Le regole sono semplici, non c’è costo di iscrizioni e in palio c’è solo la gloria. Vince chi ci mette di meno e onore a tutti i partecipanti che chiudono i 165Km sotto le dieci ore. La LodiLeccoLodi è un evento bellissimo che quest’anno si corre l’8 di aprile. Sempre a tutta, anche con bici fisse o singlespeed.