Specialized Turbo Kenevo SL action
© Cameron Mackenzie
MTB

In bike park con le eMTB: guida alla scelta

La nostra guida alle eBike più robuste e divertenti, anche e soprattutto sui trail dei bike park
Di Cristiano Guarco
Pubblicato il
A molti storici appassionati di ruote artigliate, le eBike ricordano le bici da discesa di metà anni ’90 del secolo scorso. In parte perché il peso è simile, ma ci sono elementi paralleli che si estendono oltre la bilancia. Design senza precedenti e nessuna norma stabilita assomigliano molto ai primi tempi della disciplina, in cui sviluppi rapidi e spesso sperimentali hanno portato alla moderna MTB da downhill.
Così se le eBike con travel elevato promettono di andare come le DH di una volta, facendo a meno dell’impianto di risalita, forse dovrebbero prendere in prestito qualche tecnologia del mondo gravity che ha resistito alla prova del tempo. Ci sono marchi che hanno fatto proprio questo, con approcci differenti per filosofia.

eMTB e bike park: le differenti filosofie

Da una parte troviamo la strada più facile e battuta, quella di fornire una eBike super solida e a prova di discesa, con una forcella doppia piastra all’anteriore: si paga qualcosa nella guida, ma la stabilità, la rigidità e la robustezza sono da primato. Le geometrie non sono stravolte come si potrebbe pensare, così come il peso incide in piccola misura (siamo comunque oltre i 24 kg). Infatti, il carico è distribuito su due piastre invece che su una singola testa, quindi quella inferiore è più sottile, traducendosi anche in una minore altezza da terra a parità di travel. Un aspetto particolare della doppia piastra è poter regolare l’altezza della forcella per modificare la geometria della bici: angolo sterzo più aperto e avantreno più alto per le discese più ripide facendo scorrere leggermente in basso gli stesi sulle piastre, ad esempio.
Sembra la forcella perfetta per una eMTB ispirata al gravity, ma allora perché non è così diffusa? La ragione è semplice, il ridotto raggio di sterzata, con gli steli che toccano il telaio raggiungendo rapidamente il blocco dello sterzo, rendendo necessario l’utilizzo di protezioni dedicate.
Specialized Turbo Kenevo Expert, eMTB a prova di discesa.
Specialized Turbo Kenevo Expert, eMTB a prova di discesa
L’arrivo delle nuove monopiastra con steli da 38 mm di casa Fox e Rock Shox (rispettivamente 38 e Zeb) ha risolto il problema, con le eBike a vocazione discesistica che tornano agili, almeno per i canoni della categoria. I pesi, a meno che non sfruttino più leggeri telai in carbonio e componentistica di alta gamma che fanno lievitare i prezzi a una soglia poco accessibile per la massa, rimangono sopra i 20 kg, con la lancetta della bilancia che punta in modo deciso sul lato della stabilità, mettendo in secondo piano il puro piacere nella guida.
Questo è sempre l’obiettivo primario del biker, che ovviamente pensa alla sua eBike come a un mezzo sì divertente in discesa, ma comunque polivalente e godibile nella maggior parte delle situazioni. Siamo nel campo delle cosiddette e-Enduro, bici a pedalata assistita che vogliono replicare le performance delle sorelle tradizionali, con una sorta di navetta integrata. Sono sempre più diffuse, con un range di prezzo – e di peso – giustamente ampio, senza compromessi per spinta del motore e autonomia.
Di recente ha preso vita una terza via, quella delle eBike super leggere, con motori dedicati, o adattati in modo opportuno, e batterie più compatte dalla ridotta autonomia. I motivi sono semplici: la maggior parte delle classiche MTB a pedalata assistita ha un peso compreso tra 22 e 25 kg, con minime differenze avvertibili nell’utilizzo quotidiano. Le prestazioni delle sospensioni, le geometrie, la scelta dei componenti giocano infatti un ruolo molto più importante nel definire la maneggevolezza di una eBike. Almeno fino a quando non si interviene in modo deciso sul fattore leggerezza.
L’unica strada è alleggerire il pacchetto a pedalata assistita, con potenza, coppia e batteria limitati. L’assistenza è ridotta all’essenziale, il biker deve fare la maggior parte del lavoro, con un aiuto in ogni caso avvertibile per accelerare e superare rampe ostiche – per fondo e pendenza – in salita. Poiché l’utilizzatore ci mette più energia, l’autonomia non è cosi compromessa come si potrebbe pensare, inoltre la pedalata più libera rispetto a un motore tradizionale permette alla eBike di viaggiare tranquillamente al di sopra dei 25 km/h in piano, potendo contare anche su un peso contenuto.
Lapierre eZesty AM 9.0
Lapierre eZesty, l'antesignana delle eEnduro leggere
Se vi piace l’idea di avere un supporto alla pedalata in salita, e mantenere la guida vivace e naturale di una MTB tradizionale, allora questa nuova generazione di eBike super leggere potrebbe realmente offrire il meglio di entrambi in mondi, anche e soprattutto quando si predilige l’aspetto più ludico e adrenalinico delle due ruote artigliate a pedali.
Di seguito trovate la nostra selezione delle 10 migliori eMTB a prova di bike park, partendo da quelle più a vocazione gravity per solidità, passando per le più versatili e-Enduro, e finendo con l’ultima generazione di MTB a pedalata assistita super leggere che brillano per maneggevolezza.
01

1. Cannondale Moterra Neo SE - 7.599 €

Cannondale Moterra Neo SE
Cannondale Moterra Neo SE
Cannondale propone la sua e-Enduro nel particolare allestimento identificato dalla sigla SE, pensato per chi ama spingere forte in discesa. La forcella doppia piastra Rock Shox Boxxer Select RC da 180 mm non mente, così come altri elementi distintivi del montaggio. Il telaio è condiviso con le altre Moterra Neo: triangolo anteriore in carbonio Ballistec e carro in alluminio SmartForm C1 da 160 mm di travel, servito da un ammortizzatore Rock Shox Super Deluxe Select. Le geometrie sono studiate per il massimo divertimento in ogni situazione, ottimizzate per le ruote da 29 pollici. L'allestimento offre il giusto mix tra performance e robustezza: trasmissione SRAM GX/NX Eagle 1x12v con pedivelle FSA da 160 mm, freni SRAM Code R con rotori da 200 mm, ruote con cerchi WTB KOM Trail i30 TCS, pneumatici Maxxis Assegai 2,60"/2,50" Exo Dual, cockpit e telescopico Cannondale. La pedalata assistita è assicurata dall'affidabile pacchetto Bosch Performance Line CX con batteria integrata da 625 Wh, per un peso di 24,7 kg. Cannondale Moterra Neo SE è disponibile in quattro taglie da S a XL, con un prezzo di 7.599 €.
02

2. YT Decoy Shred - 5.999 €

YT Decoy Shred
YT Decoy Shred
Il marchio tedesco che opera nel mondo delle vendite su Internet è da sempre amico degli appassionati di enduro e gravity. Questa attitudine è testimoniata dalla eMTB Decoy, proposta nell'allestimento Shred che punta tutto su solidità e performance in discesa sui percorsi più tecnici. Il pacchetto, proposto all'allettante prezzo di 5.999 €, è ben congegnato: sospensioni di casa Fox (forcella Float 38 Performance e-Bike ad aria da 170 mm e ammo DHX2 Performance Elite a molla), trasmissione Shimano XT 1x12v con pedivelle da 165 mm, freni SRAM Core R con rotori da 200 mm, ruote e13 E*Spec Plus con pneumatici Maxxis Assegai 2,50" Exo/Minion DHR II 2,80" Exo+, cockpit E13 Plus, telescopico YT Postman. Il telaio è in alluminio con travel di 165 mm e geometrie ispirate al gravity per diametro differenziato delle ruote (29" anteriore e 27,5" Plus posteriore), il motore è un affidabile Shimano E8000 con batteria custom SMP YT da 540 Wh. Y dichiara un peso di 24,20 kg per il suo piccolo mostro elettrificato a prova di bike park, disponibile in ben cinque taglie da S a XXL.
03

3. Scott Ransom eRide 910 - 6.999 €

Scott Ransom eRide 910
Scott Ransom eRide 910
Ransom eRIDE annuncia l'inizio di una nuova era per Scott, infatti segna la fine del concetto di sospensione TwinLok, con il marchio svizzero che si è concentrato fermamente sulle performance in discesa invece che sul risparmio di peso, anche sul modello 910 top di gamma (6.999 €). Il telaio in alluminio con sospensione posteriore da 180 mm di travel integra un capace pacchetto Bosch Performance Line CX con batteria da 625 Wh. Chi vuole ampliare il divertimento è disponibile una seconda batteria opzionale da 500 Wh, da montare sull'apposito supporto fissato sul porta borraccia. Questa moderna eMTB promette, grazie anche alle geometrie ottimizzate per ruote da 29", tantissimo divertimento sui sentieri, con una spiccata attitudine per le giornate a sola pendenza negativa, park riding incluso. Questo il montaggio: sospensioni Fox (forcella Float 38 Performance Lite Grip2 da 180 mm, ammo Float X2 Performance), trasmissione SRAM NX Eagle 1x12v, freni Shimano XT M8120 con rotori da 203 mm, ruote Syncros X-30S, pneumatici Maxxis Assegai/Dissector entrambi da 2,6" Exo+, cockpit Syncros, telescopico Fox Transfer. Quattro sono le taglie disponibili - da S a XL - per un peso di 25,14 kg.
04

4. Canyon Torque:ON 9 - 5.999 €

Canyon Torque:ON 9.0
Canyon Torque:ON 9.0
Il brand leader nel mondo degli ordini su Internet non poteva stare a guardare, completando la serie di eMTB con la versione elettrificata della nota Torque per park riding. Due sono gli allestimenti di Torque:ON (da 4.799 €), entrambi disponibili anche in speciale versione Dual Battery, con seconda batteria supplementare da 504 Wh che assicura elevate prestazioni in discesa e permette di affrontare i terreni più dissestati per più tempo (da 4.999 €). La base è un solido telaio in alluminio dalle geometrie gravity per ruote da 27,5" e con 175 mm di travel, al cui interno è integrato il motore Shimano EP8 con batteria da 504 Wh. Questo l'allestimento in pillole: sospensioni Fox (forcella Float 38 Factory Grip2 da 180 mm, ammo Float X2), trasmissione SRAM GX Eagle 1x12v con pedivelle da 160 mm, freni SRAM Code RSC con rotori da 220/203 mm, ruote DT Swiss H-1700 Spline 30, pneumatici Maxxis Minion DHF 2,5" Exo/Minion DHR II 2,6" Exo+ entrambi 3C, cockpit e telescopico Canyon. Quattro sono le taglie da S e XL, con un peso dichiarato di 23,81 kg.
05

5. Lapierre Overvolt GLP 2 Team - 7.999 €

Lapierre Overvolt GLP 2 Team
Lapierre Overvolt GLP 2 Team
Lapierre è stato uno dei primi brand a credere nel settore della pedalata assistita, soprattutto per le sue grandi potenziali nel mondo enduro. L'obiettivo è sempre stato quello di creare un ampio ventaglio di soluzioni, puntando alle diverse esigenze degli appassionati in fatto di assistenza alla pedalata, maneggevolezza, e solidità delle performance quando la pendenza diventa negativa. La serie Overvolt GLP, giunta alla seconda generazione, è quella che incarna al meglio questi concetti, per un equilibrio pressoché perfetto tra le parti in gioco. Il telaio di Overvolt GLP2 Team (top di gamma da 7.999 €) è in fibra di carbonio, con le forme particolari che collocano le masse il più in basso possibile, per una guida agile e diretta, potendo contare anche sull'efficacia della sospensione posteriore da 160 mm di travel e su una geometria a stampo gravity per ruote 29"/27,5" Plus. Questo il montaggio: sospensioni Rock Shox (forcella Zeb Charger 2.1 RC2 Ultimate da 170 mm, ammo Super Deluxe Select+ RT), trasmissione SRAM GX Eagle 1x12v con pedivelle E13 (160 mm per S/M, 165 mm per L/XL), freni SRAM Code R con rotori da 220/200 mm, ruote Lapierre eAM+ Carbon, pneumatici Maxxis Assegai 2,5" /Minion DHR II 2,8" entrambi Exo+ 3C, cockpit con piega rise Race Face SIXC Carbon e telescopico JD Dropper. L'assistenza alla pedalata è assicurata dal pacchetto Bosch Performance Line CX con batteria da 500 Wh, per un peso totale di 21,37 kg.
06

6. Mondraker Crafty Carbon XR - 9.499 €

Mondraker Crafty Carbon XR
Mondraker Crafty Carbon XR
Mondraker crede fermamente nelle eMTB, con una proposta sempre più ampia e strutturata. La nostra scelta è ricaduta sulla Crafty Carbon, versatile e-Enduro che punta al giusto equilibrio tra autonomia elevata, guida relativamente agile, e peso contenuto. Il pacchetto Bosch Performance Line CX, con batteria integrata da 625 Wh, è inserito all'interno di un leggero telaio full carbon da 150 mm di travel, con la classica geometria Forward Geometry ottimizzata per ruote 29er. Questo il montaggio della Crafty Carbon XR, venduta a 9.499 €: sospensioni Öhlins ad aria (forcella RXF 38 da 170 mm, ammo TTX Air), trasmissione SRAM X01/GX Eagle 1x12v con pedivelle E13 da 165 mm, freni SRAM Code RSC con rotori da 200 mm, ruote DT Swiss HX1501 Spline One 30 mm, pneumatici Maxxis Minion DHF/DHR II entrambi 2,60" Exo+ 3C, cockpit e telescopico OnOff. Quattro sono le taglie, da S a XL, con un peso di 22,5 kg.
07

7. Santa Cruz Bullit X01 RSV Air - 11.999 €

Santa Cruz Bullit X01 RSV Air
Santa Cruz Bullit X01 RSV Air
L'iconico brand californiano Santa Cruz è stato uno tra gli ultimi a entrare nel settore della pedalata assistita, ma lo ha fatto in grande stile, riportando in auge modelli storici come Hecklet e Bullit, rispettivamente dedicati al trail biking e all'enduro elettrificati. Ci concentriamo sulla seconda che, con il suo pregiato e leggero telaio in carbonio dalle geometrie "fun" per ruote Mullet (anteriore da 29" e posteriore da 27,5") e sospensione VPP da 170 mm promette tanto divertimento sui sentieri a pendenza negativa. L'allestimento X01 RSV Air, con sospensioni ad aria come lascia intuire il nome, sacrifica qualcosa sul versante della trazione e della stabilità in discesa, ma permette di stare sotto la soglia dei 22 kg di peso (21,80 kg per la precisione), a un prezzo di 11.999 €. Questo il montaggio in pillole: forcella Fox Float 38 Factory Grip2 da 170 mm e ammortizzatore Rock Shox Super Deluxe Ultimate, trasmissione SRAM X01 Eagle 1x12v, freni SRAM Code RSC con rotori da 220/200 mm, ruote Santa Cruz Reserve Carbon 30/DH, pneumatici Maxxis Assegai/DHR II entrambi 2,40" DD, cockpit Burgtec Enduro/Santa Cruz Carbon Di2 Riser, telescopico Fox Transfer Factory. Quattro sono le taglie, da M a XL.
08

8. Rotwild R.E375 Pro - 8.999 €

Rotwild R.E375 Pro
Rotwild R.E375 Pro
Una eMTB leggera (intorno a 19 kg) che incontra un motore potente: questo e tanto altro è Rotwild R.E375 Pro. Questa eBike unisce infatti il pieno supporto del motore Shimano EP8 con una piccola batteria da 375 Wh, due aspetti del mountain biking elettrificato che stanno agli antipodi. L'obiettivo del marchio tedesco, uno dei primi a entrare nel mondo della pedalata assistita, è di creare una eBike capace di replicare la maneggevolezza di una MTB tradizionale e fornire comunque il pieno supporto del motore quando richiesto. Il più recente pacchetto Shimano è la base ideale per questo concetto, abbinando una batteria compatta che può essere rimossa facilmente dal telaio. Gestendo, tramite l'app Shimano, i livelli di assistenza è possibile ottimizzare l'efficienza complessiva, aumentando l'autonomia riducendo il supporto del motore. Il sistema di trasmissione elettrico è integrato in modo esemplare nell'elegante e leggero telaio in carbonio con ruote da 29", da 170 mm di travel all'anteriore e al posteriore, con geometrie in stile enduro. L'allestimento è equilibrato: sospensioni Fox (forcella Float 36 Factory Fit4 e ammo Float DPX2 Factory), trasmissione Shimano XT M8100 1x12v, freni Shimano M8120 con rotori da 203/203 mm, ruote DT Swiss HX 1501 Spline 30, pneumatici Schwalbe Magic Mary/Hans Dampf Super Ground/Trail Addix Soft 2,40", cockpit Rotwild, telescopico EightPins H01. Quattro sono le taglie da S a XL, con un prezzo di 8.999 €.
09

9. Forestal Syrion Edition One - 9.399 €

Forestal Syrion Edition One
Forestal Syrion Edition One
Il marchio andorrano, dietro il quale c'è la leggenda del gravity Cedric Gracia, è una new entry del mondo eBike. La linea è già ben strutturata, con cinque modelli, tra cui Syrion. Le bici hanno un design essenziale, ottimizzato per leggerezza e performance. Anche Syrion, enduro 29er, spicca per l'eleganze delle linee e per la semplicità della sospensione a singolo punto d'infulcro assistito da link, chiamata Twin Levity e con 170 mm di travel. Il telaio è in fibra di carbonio ad alto modulo, con un peso dichiarato di 17,4 kg per l'allestimento Edition One venduto a 9.399 €. Anche Forestal opera nel mondo del mail order, con le bici che arrivano direttamente a casa dell'acquirente (altri tre montaggi da 8.299 a 12.599 €). Il cuore di Syrion è il motore proprietario Forestal EonDrive da 250 W e 60 Nm di coppia, assistito dalla batteria integrata Aurora Performance da 350 Wh. I dettagli sono curatissimi, con chassis in magnesio ed elementi in titanio. L'assistenza è naturale, con la pedalata completamente libera oltre la soglia d'assistenza o a motore spento, e la possibilità di estendere il range grazie alla batteria esterna opzionale da 250 Wh. Ciliegina sulla torta, l'ampio display touch a colori da 3,2", inserito sul top tube e con mappe integrate. Le geometrie sono ovviamente di pura impronta gravity, studiate intorno a una forcella Rock Shox Lyrik Select RC da 170 mm. Questi gli altri elementi dell'allestimento: ammo Rock Shox Super Deluxe Select+, trasmissione SRAM GX Eagle 1x12v, freni Magura MT7 con rotori da 203/180 mm, ruote Crank Brothers Synthesis Carbon E7, pneumatici Panarecer Romero/Aliso 2,4" HO 3Comp, cockpit Forestal Oxydon con piega rise in carbonio, telescopico Crank Brothers Highline 7.
10

10. Specialized Turbo Kenevo SL Expert - 9.499 €

Specialized Turbo Kenevo SL Expert
Specialized Turbo Kenevo SL Expert
Chiudiamo in bellezza con la eMTB super leggera più rappresentativa del segmento enduro/gravity, ma non solo. Turbo Kenevo SL di Specialized punta infatti a replicare l'esperienza di riding della rinomata Enduro del marchio californiano, senza snaturare il piacere della guida. Questo avviene grazie all'utilizzo di un leggero ma al tempo stesso solido telaio in fibra di carbonio, con carro da 170 mm ripreso dalla sorella tradizionale, e del motore Specialized SL 1.1 (240 W/35 Nm), già sperimentato sulla eTrail Bike Turbo Levo SL. Permette di affrontare discese sfidanti, con il plus di un supporto naturale nella pedalata che aumenta il divertimento (batteria integrata da 320 Wh ed esterna opzionale da 160 Wh). Si tratta di un compromesso vantaggioso per il biker, con un prezzo non per tutte le tasche: si parte dai 9.499 € per l'allestimento Expert per arrivare ai 13.999 € del lussuoso top di gamma S-Works (i pesi si aggirano intorno ai 19 kg). Condividono il telaio in fibra di carbonio FACT 11m, con geometrie personalizzabili - tramite Flip Chip e serie sterzo eccentrica - che ruotano intorno a una forcella da 170 mm di travel. Specialized Turbo Kenevo SL Expert è così montata: sospensioni Fox (Float 38 Performance Elite Grip2 e Float X2 Performance), trasmissione SRAM X01 Eagle 1x12v con guarnitura Praxis M30, freni SRAM Code RS con rotori da 220/200 mm, ruote Traverse 29, pneumatici Butcher T9/Eliminator T9 entrambi con carcassa Grid Trail 2Bliss Ready, cockpit Specialized, telescopico X-Fusion Manic.