La Cake KALK
© Cake
Offroad

Moto da cross da sogno

L’unica cosa più toccante del girare su una di queste meraviglie da offroad è il loro prezzo
Di Red Bull Team
Pubblicato il
Il motorsport, si sa, può essere un hobby molto costoso. Una ovvietà che vale per alcune forme di motorsport più che per altre: il motocross per esempio è una disciplina che può essere approcciata senza per forza dilapidare tutta l’eredità di famiglia o contrarre debiti che ci accompagneranno per tutta la vita. Ci si può accontentare di un usato sicuro, magari seguendo i consigli della nostra guida su come iniziare a correre nel motocross. Se poi ci prendete gusto e volete fare un salto di qualità (senza problemi di portafogli), le opzioni non mancano. Nella lista non abbiamo tenuto in considerazone le moto da corsa factory, quelle che vedete in gara nel Mondiale MXGP, per le quali valgono un discorso e un budget del tutto a parte.

1. Le moto di serie: Husqvarna FC 450 - 8.700 euro

Iniziamo con qualcosa di semplice. Nel mondo del motocross 6 marchi si contendono il mercato: Honda, Yamaha, Kawasaki, Suzuki, KTM e Husqvarna. Con l’avvento della rivoluzione a 4 Tempi a inizio 2000, i prezzi dei modelli di punta di ogni marchio è salito notevolmente rispetto all’era 2 tempi. Oggi per un modello di serie 450 di fascia alta servono più o meno 8.000 euro, e nella fattispecie nel 2018 la corona della moto più costosa in questo gruppo va alla Husqvarna FC 450, con un prezzo base di listino di 8.700 euro.
Husqvarna regna nel mercato delle moto di serie con la sua FC 450
Husqvarna regna nel mercato delle moto di serie con la sua FC 450

2. Le edizioni speciali: Honda CRF450R Dave Thorpe Replica - 10.400 euro/ KTM 450SX Factory Edition 8.100 euro

Restando nell’ambito dei key player del mercato: ogni anno almeno un paio di loro mettono in commercio edizioni speciali dei loro modelli. Le ragioni possono essere varie: celebrare un’impresa o un traguardo raggiunto da uno dei piloti che corre con quel marchio, un anniversrio di un evento passato, o magari - soprattutto nel caso di KTM - per soddisfare alcuni requisiti di omologazione necessari per poter correre nel campionato Supercross americano. Queste edizioni speciali sono sempre accompagnate da un cartellino più pesante. KTM e Husqvarna hanno messo in commercio nel 2018 modelli “Factory Edition”, venduti però fino a oggi, esclusivamente, negli Stati Uniti e su ordinazione dopo “trattativa riservata”, il che significa che non è stato ufficialmente annunciato un prezzo di listino. Stando alle nostre informazioni, per mettere le mani su queste Factory Edition dovrebbero servire comunque circa  8.000 euro, a cui vanno aggiunti i costi di spedizione dagli States.
La KTM 'Factory Edition' 450
La KTM 'Factory Edition' 450
Honda invece ha distribuito quest’anno un modello Dave Thorpe Replica, ispirato alla moto del rider inglese tre volte campione del mondo in 500cc nella seconda metà degli anni ‘80, ovviamente aggiornata ai nostri tempi e con un sacco di dotazioni extra e trick nascosti. A differenza dei 2 modelli precedenti questo è già disponibile in Europa: per mtterci le mani servono 10.400 euro, vale a dire 1.700 in più del modello base.

3. L’elettrico: Alta RedShift MXR - 9.700 euro

Piaccia o non piaccia il futuro è elettrico, tanto nel campo dei trasporti su strada quanto in quello del motorsport. Per ora però l’elettrico è ancora abbastanza caro: produrre le grandi batterie che servono non è per niente economico, e questi costi di produzione si riflettono sul prezzo di vendita dei mezzi che le utilizzano. Fino a oggi a dominare il mercato delle moto da cross elettriche è stata Alta Motors, come ben sa chi ha seguito il Red Bull Straight Rhythm 2016.
Their Redshift range boasts several models, the most expensive of which is the new MXR.
La Redshift MXR di Alta Motors, per chi ha a cuore l'ecologia
Questa azienda di San Francisco è l’unica al mondo a produrre moto da offroad integralmente elettriche, pronte a correre anche ai massimi livelli. La loro gamma Redshift comprende diversi modelli, il più costoso dei quali è il nuovo MXR con un prezzo di listino di circa 9.700 euro.

4. La scelta di design: Cake KALK - 14.000 euro

Il mercato delle moto è stato recentemente invaso da un’ondata di modelli elettrici, stradali e offroad. Tra questi ultimi, una delle opzioni più cool e originali in termini di design arriva dalla Svezia: in sella alla vostra Cake Kalk non passerete inosservati. Il punto è che per farla vostra dovete essere pronti a sborsare 14mila euro: 13mila per la moto e mille euro come fee di prenotazione. Dovrete anche essere pronti ad aspettare, perché la prima edizione limitata di 50 esemplari è già andata esaurita.

5. La potenza americana: Harley Davidson MT500 - 23.000 euro

Harley Davidson per tutti è sinonimo di highway di liscio asfalto che corre all’infinito nella pianura americana, percorse da biker barbuti vestiti di pelle a cavallo di grandi bestie a motore da strada. Difficile che quel nome venga accostato al mondo dell’offroad. E invece se guardate bene in giro potete trovare anche qualche mezzo col marchio della celebre casa di Milwaukee con cui divertirvi, e parecchio, nella polvere. Merito del mondo Custom e di un gruppo di preparatori amanti del fango e delle ruote tassellate che si sono presi la briga di trasformare una Street Rod Harley Davidson in una moto da cross fatta e finita, capace di conservare tutta la muscolarità propria del marchio. La MP119 è un pezzo di rara bellezza, nato dalla collaborazione tra RD Custom Bikes, Shaw Speed Custom e Harley Davidson Europa, con la supervisione del pilota professionista Mel Pocock. Non c’è un prezzo ufficiale per questo pezzo unico, quello stimato oscilla attorno a 23.000 euro.
There’s no official price tag for this one-of-a-kind bike, but the estimated cost floats somewhere around £20,000.
La MP119 e la sua sorella da strada

6. La più originale: Triumph Bonneville 1963 Steve McQueen - 84.000 euro

La moto da cross più costosa della storia (sempre escludendo le vere e proprie factory di Tony Cairoli e Jeffrey Herlings). In questo caso il prezzo è preciso al centesimo, perché è quello a cui questa moto è stata battuta a un’asta di Bonhams nel 2010: 73.133 sterline, pari a circa 84.000 euro. Più o meno il costo di una Porsche 911, però nuova.
La Triumph Bonneville di Steve McQueen
La Triumph Bonneville di Steve McQueen
D’altra parte, se volete sentirvi un po’ McQueen senza andare in bancarotta potreste accontentarvi della McQueen Desert Racer, prodotta in 300 esemplari dal costruttore artigianale inglese Metisse Motorcycles, con tanto di avallo della Fondazione McQueen. Cercando su Internet se ne trova un esemplare in vendita 20.500 euro: magari a quel prezzo forse non vorrete rischiare escursioni off-road troppo impegnative, ma per quanto breve sarà il tratto di strada che percorrete non vi sarete mai sentiti così cool.
McQueen Desert Racer, una scelta da Re
McQueen Desert Racer, una scelta da Re