La campionessa di bouldering Shauna Coxsey
© Shamil Tanna/Red Bull Content Pool
Climbing

Come migliorare il tuo bouldering in 30 minuti

I suggerimenti della campionessa mondiale IFSC di bouldering Shauna Coxsey
Di Red Bull Team
3 minuti di letturaPubblicato il
Probabilmente non è una sorpresa che il miglior suggerimento di Shauna Coxsey per migliorare il tuo bouldering sia quello di «arrampicarti, arrampicarti più che puoi». Abbiamo scelto la campionessa mondiale di bouldering per scoprire quali altri suggerimenti possano aiutarci a portare il nostro bouldering da zero (o giù di lì) a eroe (be’, più o meno) in meno di 30 minuti.

1. Suda durante il riscaldamento

Shauna Coxsey working her way up the wall.
Shauna Coxsey
«Se potessi tornare indietro e dire al mio io più giovane qualcosa sarebbe:“Passa più tempo a scaldarti”. Se vuoi prevenire infortuni e ottenere il massimo da ogni sessione il riscaldamento ha un valore inestimabile. Io raccomando di scaldarsi ben coperti anche d'estate, devi essere molto riscaldato quando inizi a scalare. Mira ad alzare la frequenza cardiaca. L'unico modo per sapere che siamo caldi in modo visibile è sudare».
«Potresti provare a saltare, o semplicemente colpire il muro: io salto sempre sul muro e mi arrampico per cinque o dieci minuti quando comincio. Salgo su, giù, di lato solo per sentire quei movimenti dentro. Lavora attraverso diverse salite e prese, assicurati che tutto il tuo corpo sia caldo: dalle spalle alle dita».

2. Trascorri il tuo tempo sul muro, non sul pavimento

Shauna Coxsey trains at the Climbing Hangar, Liverpool, on Jan. 19, 2016.
Trascorri il tuo tempo sul muro, non sul pavimento
«Fai più scalate che puoi al meglio che puoi. Se scalerai bene ti sentirai bene e sarà fantastico. Vorrai muoverti e fluire, essere preciso con i piedi e le mani. Fai più scalate possibili in una sessione: è il miglior allenamento. Puoi fare pull-up, lavorare al tuo core, fare esercizi di rafforzamento delle dita. Ma alla fine più tempo trascorri sul muro meglio è».

3. Non saltare i gradi di difficoltà

Shauna Coxsey performs during a training session in Liverpool on Jan. 20, 2015.
Non saltare i gradi di difficoltà
«Una cosa importante da fare non è spingere il tuo limite per tutto il tempo: se sei un runner e ti stai allenando per una maratona non ti allenerai più forte che puoi continuamente, ma la gente arriva e pensa: “Ho fatto un percorso verde, ho fatto un blu, ora sono su quello rosso”.  Lavorano attraverso i gradi di difficoltà molto velocemente. Se fai più sessioni a settimana, una di queste secondo me, dovrebbe sempre essere una sessione di base».
Faccio un circuito davvero facile che rientra nelle mie capacità. Se stai cadendo tutto il tempo stai giusto imparando a cadere.
Shauna Coxsey
«Impara alcuni elementi costitutivi in modo che tu possa apprendere un sacco di diversi tipi di impugnature e movimenti, posizionamenti dei piedi e posizione delle mani. Vai su angoli diversi e non saltare quelli che avresti fatto in precedenza. Così finirai per salire sempre in modo diverso: ti insegna molto di più che fare solo una sessione. Anche adesso vado su una parete di arrampicata una volta alla settimana e faccio un circuito davvero facile per le mie capacità. Eppure ci sono un sacco di arrampicate e movimenti che mi fanno cadere ancora. Se cadrai per tutto il tempo stai solo imparando a cadere».

4. Usa lo slancio tanto quanto la forza

Alcuni esempi di come utilizzare lo slancio.

1 min

Mrkni na neuvěřitelné lezecké pohyby

«Arrampicare è tutto nei fianchi: avere una buona posizione del corpo è ovviamente molto importante, ma non appena le cose si complicano devi essere più dinamico. Se stai usando la forza è molto più difficile che usare lo slancio, e il momento è generato attraverso le gambe e le anche: pensa a spingere i fianchi contro il muro, più sei stanco, più dovrai usare i fianchi perché le braccia e le gambe saranno affaticate. Se riesci a tenere bene i piedi e le posizioni delle mani e a usare i fianchi riuscirai a fare un’arrampicata più agevole».
Shauna Coxsey gets ready to climb.
La campionessa di bouldering Shauna Coxsey