Marco Tomasin
© Marco Tomasin
Running

WFLWR: Intervista a Marco Tomasin

Qualche domanda al content creator tra i protagonisti della scena fitness italiana
Di Roberto Nava
Pubblicato il
YouTuber da oltre 120.000 fan, Marco Tomasin è un content creator e uno dei protagonisti della scena fitness italiana. Il suo motto è “adoro migliorare me stesso e spingermi oltre i limiti, sia in palestra che nella vita”.
Non è il tipo di persona che si tira indietro davanti alle sfide. Grazie a passione e determinazione il suo canale ha superato i 10.000.000 di visualizzazioni su YouTube ed è in costante crescita.
Anche Marco parteciperà alla Wings for Life World Run, con un grande obiettivo in testa. Che racconta in questa intervista.
Ciao Marco, complimenti per aver accettato di partecipare all’edizione 2021 della Wings for Life World Run. Ci racconti il tuo percorso sportivo e come hai conosciuto la corsa?
È veramente un piacere per me partecipare ad un evento come questo. Il mio percorso sportivo è iniziato quando avevo 4 anni e ho cominciato a giocare a baseball fino all’età di 17, dopodiché ho praticato per un anno il calcio e poi mi sono dedicato alla palestra, o per meglio dire al fitness. Solo negli ultimi sei mesi mi sono approcciato al mondo della corsa, infatti ho iniziato a correre in modo costante. L’apice è stato nel mese di marzo in cui ho percorso 250 km, con la mia partecipazione alla sfida della Red Bull Regionaaali.
Dove correrai la tua Wings for Life World Run?
Inizierò la mia Wings for Life World Run nel paese in cui abito, ovvero Cervignano del Friuli, e spero di finirla il più lontano possibile.
Quanti km pensi di correre prima che la Catcher Car ti raggiunga?
Punto a correre tra i 20 e i 22 km, cosi potrò dire di aver corso una mezza maratona!
Quanto è importante lavorare sul cardio nella tua attività?
Lavorare sul cardio nella mia attività è molto importante, perché sul mio canale porto spesso sfide che coinvolgono corse lunghe o lunghe pedalate e nuotate quindi attività, che coinvolgono il sistema aerobico.
Marco Tomasin
Marco Tomasin
Quali e quante attività sportive pratichi?
In realtà non lo so neanche io, sono troppe, vanno dalla corsa all’allenamento a corpo libero, al nuoto, alla bicicletta qualsiasi cosa mi capiti per le mani.
Il consiglio che ti chiedono più spesso (e come rispondi di solito)?
Il consiglio che mi chiedono spesso è: come si fanno a superare i propri limiti? E io rispondo che prima di tutto bisogna capire quali sono i propri limiti. E poi non ci sono trucchi magici, ma solo il duro lavoro per poterli abbattere e superare.
La tua distanza ideale di corsa?
La mia distanza ideale di corsa è tra i 7 e i 10 km, e infatti è quella che percorro più spesso.
La distanza più lunga che hai mai corso?
La distanza poi lunga che ho corso si aggira tra i 17/18 km e li ho corsi quando ho dovuto bruciare 10.000 calorie in un giorno solo.
Marco Tomasin
Marco Tomasin
Ascolti la musica mentre corri o mentre ti alleni?
Sì, certamente.
Genere musicale preferito?
Il mio genere musicale preferito è il rap o hip hop.
Misuri le tue corse con un dispositivo?
Sì, la stragrande maggioranza delle volte, ma mi capita di preferire andare a correre anche senza.
Ci dici qual è il tuo account di Strava?
Il mio account Strava è Marco Tomasin.
Correre per perdersi o correre per ritrovarsi?
Bellissima domanda! A volte per perdersi, a volte per ritrovarsi, dipende dal periodo, infatti quando ho la testa piena di cose mi piace perdermi nella corsa. Quando invece ho molti dubbi e devo ragionare mi piace anche ritrovarmi nella corsa.
Come ti ricarichi quando sei stanco e ti servono un paio di ali?
Ascoltando un po' di musica hip hop come J. Cole o Kanye West, e poi bevendomi una Red Bull!