Mike Lennon, Panetty e Naska
© Gabriele Seghizzi
Musica

Red Bull Posse Twitchtape: Panetty, Naska, Mike Lennon

Il trio di cantanti e streamer si riunisce nel terzo episodio del format su un inno punk rock
Di Claudio Biazzetti
2 minuti di letturaPubblicato il
È una puntata molto speciale quella di Red Bull Posse uscita oggi su Red Bull Droppa, il canale YouTube dedicato alle nostre nuove uscite musicali. Primo perché a metterci voce e volto sono tre personaggi unici, figure ibride tra il musicista e lo streamer su Twitch: Panetty, Naska e Mike Lennon. Secondo perché non c'è rap o freestyle in questo terzo episodio del format, ma un bellissimo inno punk rock.
Figure ibride, perché famose appunto per il Twitchtape, un progetto che qualche anno fa aveva fatto molto parlare di sé: un esperimento (riuscito) per coinvolgere la community di follower su Twitch e creare insieme agli streamer appunto un progetto completo, dalla scrittura brani alla creazione della copertina. Oggi i tre genietti si riuniscono nel Red Bull Posse per dimenarsi (Naska un po' meno perché ha gesso e stampella) su un pezzo che trasuda college rock dei primi anni Duemila, con tutta la nostalgia Blink-182 del caso.
Questo oltretutto dimostra anche la versatilità di Red Bull Posse. Come format infatti può esistere molto bene se slegato dai classici freestyle rap (che comunque continueranno) e prendersi la libertà di spaziare, pur mantenendo al centro la regola del "un microfono ciascuno, una take". E così nasce questo nuovo Twitchtape, che sulla base rockettara offerta da Mike Lennon racconta di relazioni tossiche che sfociano nell'indifferenza e odio.
Se ti è piaciuto questo terzo episodio, iscriviti a Red Bull Droppa su YouTube per non perderti un solo upload, le anteprime e per rivedere gli ultimi episodi del Red Bull 64 Bars e il Red Bull Posse.